lafucina.it
Società

Ubriaco? Ecco la pillola sostitutiva

La strana ricerca di uno studioso britannico

Pubblicato il 03/01/2013 da La Fucina

Solo il 'meglio' dell'ubriachezza. Poter godere di quelle piacevoli sensazioni che dà l'ebbrezza senza incorrere nei pericoli, di mettersi alla guida dopo aver consumato alcol per esempio, o nei fastidiosissimi disturbi del 'dopo sbronza' che fanno maledire quell'ultimo bicchiere. Adesso si può. O si potrebbe, secondo uno studioso britannico di psicofarmacologia, David Nutt, che ritiene di aver individuato l'antidoto che permette di cancellare gli effetti collaterali dell'ubriachezza. Quello di cui Nutt ha bisogno però sono fondi per sviluppare la sua ricerca e per questo si rivolge al governo, sollecitandolo a considerare quanto il sistema sanitario risparmierebbe sulle cure per malattie causate dall'abuso di alcol. Il professor Nutt, che nel cui curriculum annovera collaborazioni con i maggiori istituti universitari britannici tra cui l'Imperial College e le università di Oxford e Cambridge, sostiene di aver sintetizzato una sostanza che praticamente mima l'effetto dell'alcol ma non provoca i disturbi di una sbronza e ne annulla i rischi per la salute. PILLOLA SOSTITUTIVA Così come è convinto che una tale sostanza, assunta magari sottoforma di pillola dopo aver bevuto, funga da 'antidotò bloccando gli effetti dannosi. Nutt, intervistato da Bbc radio e citato oggi dalla stampa britannica, dice di aver sperimentato il tutto in prima persona ed è convinto che si tratta di una rivoluzione il cui impatto potrebbe essere pari a quello della sigaretta elettronica per i fumatori. Lo scienziato riferisce inoltre di essersi rivolto al settore della produzione di alcolici nella ricerca di fondi per finanziare i suoi studi e sperimentazioni ma di non aver raccolto una reazione positiva, cosa che non lo sorprende. Nutt insiste che sarebbe compito del governo finanziare quella che lui definisce una «rivoluzione». Anche se in passato ha già lavorato con agenzie ed enti governativi, suscitando non poche perplessità con le sue teorie quantomeno bizzarre. David Nutt infatti non è nuovo a dichiarazioni shock, come quella, lo scorso aprile, secondo cui la crisi economica che ha colpito il mondo negli ultimi anni sarebbe stata provocata dai troppi banchieri cocainomani. L'uso della sostanza, secondo il controverso scienziato, avrebbe spinto molti manager e broker ad avere un'eccessiva fiducia in se stessi e a prendere decisioni azzardate in condizione di euforia. In precedenza, Nutt aveva sostenuto che alcol e tabacco sono più pericolosi dell'Lsd, dell'ecstasy e della cannabis. (leggo.it)-------------------------BARBARA D'URSO E LA SUA LEZIONE DI PILATES: GUARDA IL VIDEO





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Gastroenterologi, no all’abuso di controlli specialistici

Documento associazione Aigo a convegno Bologna, le 5 linee guida

Per una muscolatura forte vanno bene anche i legumi

Non servono solo carne e uova

Usa, donna muore dopo iniezione di curcuma

Morire dopo un'iniezione di curcuma dal naturopata

Allerta alimentare del Ministero Salute: non consumare il Tramezzino R RIVA

Possibile presenza di Listeria

La carne che gli italiani comprano è sempre meno

Osservatorio consumi, meno carne ma di qualità, maiale al top

Scuola: Bologna, in due istituti si mangerà prima secondo

Per incrementare consumo verdura. Dal 3/4 coinvolti 350 bambini

Cibi ‘a basso contenuto di..’ possono ingannare

Studio Usa su 80 milioni di prodotti, non sempre salutari

I figli delle mamme 30-40enni hanno meno difficoltà emotive e sociali

Sgridano e puniscono meno i loro bambini. Il vantaggio declina dopo i 15 di età

Lo stile di vita protegge cuore e arterie

Nuove conferme da un nuovo studio pubblicato su The Lancet

Di notte al bagno? Troppo sale nella dieta

Studio presentato dai ricercatori giapponesi dell'Università di Nagasaki

Insulina spray nasale contro l’Alzheimer,al via test clinici

Studio Sniff,ormone potrebbe ripristinare memoria e cognizione

Farmaci: Agenzia Ue sospende 300 generici,studi inaffidabili

Commissione renderà decisione vincolante, in attesa di nuovi dati

Contro il tumore alla vescica primo passo avanti nelle cure dopo 30 anni

Pinto (Aiom), parte ora la seconda 'era' della immunoterapia contro i tumori

Ricerca: alimentazione con più verdure previene malattie

Batteri orali dei sardi di 2 secoli fa svelano segreti longevità

Italia candida cultura tartufo in patrimonio Unesco

Commissione Norcia si è fatta promotore