lafucina.it
Società

Ubriaco? Ecco la pillola sostitutiva

La strana ricerca di uno studioso britannico

Pubblicato il 03/01/2013 da La Fucina

Solo il 'meglio' dell'ubriachezza. Poter godere di quelle piacevoli sensazioni che dà l'ebbrezza senza incorrere nei pericoli, di mettersi alla guida dopo aver consumato alcol per esempio, o nei fastidiosissimi disturbi del 'dopo sbronza' che fanno maledire quell'ultimo bicchiere. Adesso si può. O si potrebbe, secondo uno studioso britannico di psicofarmacologia, David Nutt, che ritiene di aver individuato l'antidoto che permette di cancellare gli effetti collaterali dell'ubriachezza. Quello di cui Nutt ha bisogno però sono fondi per sviluppare la sua ricerca e per questo si rivolge al governo, sollecitandolo a considerare quanto il sistema sanitario risparmierebbe sulle cure per malattie causate dall'abuso di alcol. Il professor Nutt, che nel cui curriculum annovera collaborazioni con i maggiori istituti universitari britannici tra cui l'Imperial College e le università di Oxford e Cambridge, sostiene di aver sintetizzato una sostanza che praticamente mima l'effetto dell'alcol ma non provoca i disturbi di una sbronza e ne annulla i rischi per la salute. PILLOLA SOSTITUTIVA Così come è convinto che una tale sostanza, assunta magari sottoforma di pillola dopo aver bevuto, funga da 'antidotò bloccando gli effetti dannosi. Nutt, intervistato da Bbc radio e citato oggi dalla stampa britannica, dice di aver sperimentato il tutto in prima persona ed è convinto che si tratta di una rivoluzione il cui impatto potrebbe essere pari a quello della sigaretta elettronica per i fumatori. Lo scienziato riferisce inoltre di essersi rivolto al settore della produzione di alcolici nella ricerca di fondi per finanziare i suoi studi e sperimentazioni ma di non aver raccolto una reazione positiva, cosa che non lo sorprende. Nutt insiste che sarebbe compito del governo finanziare quella che lui definisce una «rivoluzione». Anche se in passato ha già lavorato con agenzie ed enti governativi, suscitando non poche perplessità con le sue teorie quantomeno bizzarre. David Nutt infatti non è nuovo a dichiarazioni shock, come quella, lo scorso aprile, secondo cui la crisi economica che ha colpito il mondo negli ultimi anni sarebbe stata provocata dai troppi banchieri cocainomani. L'uso della sostanza, secondo il controverso scienziato, avrebbe spinto molti manager e broker ad avere un'eccessiva fiducia in se stessi e a prendere decisioni azzardate in condizione di euforia. In precedenza, Nutt aveva sostenuto che alcol e tabacco sono più pericolosi dell'Lsd, dell'ecstasy e della cannabis. (leggo.it)-------------------------BARBARA D'URSO E LA SUA LEZIONE DI PILATES: GUARDA IL VIDEO





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Cosa succede al tuo corpo quando mangi un Big Mac?

Ti è mai capitato di mangiare un Big Mac e avere fame mezz’ora dopo?

Richiamati crostini per la presenza di fibra non alimentare

Pam Panorama richiama tre lotti di crostini dorati

Cibo spazzatura crea stessi danni diabete per reni

Una dieta a base di cibo spazzatura puo' causare danni ai reni del tutto simili a quelli causati dal diabete

Ue: in calo vittime di cancro, ma flessione è più lenta tra le donne

Evitati oltre 4 mln morti in 30 anni

Gastroenterologi, il 30% delle gastroscopie e colonscopie che si fanno è inutile

30 milioni bruciati per 500 mila procedure evitabili

Mille euro in busta paga a chi smette di fumare

L'iniziativa di un'agenzia di comunicazione di Sarezzo, in provincia di Brescia

Fumo, la nostalgia può dare una spinta in più per smettere

Studio, campagne no basate su paura, ma che tocchino corde cuore

Meningite, donna in prognosi riservata a Catania

Diagnosticata una meningite da meningococco C

Aifa, prezzi etici o produrremo farmaci anti epatite C in proprio

gi al via trattativa con aziende; Melazzini, cureremo tutti

Infarto e cure, 1 struttura su 2 sotto la soglia di sicurezza di 100 casi l’anno

Una struttura sanitaria su due (49%) in Italia non rispetta i volumi minimi di attività fissati dal ministero della Salute

Lorenzin: “Chiusura definitiva ospedali psichiatrici giudiziari, giornata storica”

Beatrice Lorenzin, ministra della Salute, si dichiara "estremamente soddisfatta"

Farmaci, stop precauzionale ad anticancro seno dopo decessi

Noto anticancro docetaxel nei tumori al seno

Correre frena l’invecchiamento del cuore,difende Dna cellule

Bastano 30 minuti al giorno

Meningite, 14enne in Rianimazione a Milano

Regione convoca esperti

Meningite, muore una donna a Milano

Grave bimba di 7 mesi