lafucina.it
Politica

Ma cosa combina Pigi Battista?

Il giornalista del Corsera critica (equivocandone però il senso) l'intervento della grillina Castelli

Pubblicato il 05/06/2013 da La Fucina
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Pigi Battista, noto editorialista del Corriere della Sera, perde il senno quando c'è di mezzo il Movimento 5 Stelle. E' più forte di lui. Sul suo giornale, e sul suo account Twitter, ne spara di ogni genere.Anche lui, ieri, ha twittato una bugia, scrivendo che la grillina Castelli ha parlato di "olio di ricino per i giornalisti", mentre, come viene ampiamente dimostrato in seguito, era riferito ai mafiosi. Ecco il tweet dell'imparzialissimo Pigi Battista

battista_corriere.jpgEcco anche la clamorosa gaffe di Repubblica nei confronti del Movimento 5 Stelle. Il seguito è ripreso dal sito loschifo.it Il quotidiano di De Benedetti pubblica in homepage l'articolo di Marco Bracconi dal titolo "Olio di ricino a 5 Stelle" per poi rimuoverlo dopo pochi minuti! Il motivo della "censura" è abbastanza palese... Repubblica ha preso una cantonata clamorosa! Ecco cos'è successo:La parlamentare del Movimento 5 Stelle, Laura Castelli, durante un intervento sulla TAV, riferendosi alle ditte in odor di mafia che inquinano gli appalti ha detto: "...io a questi attori sì che darei l'olio di ricino". Il riferimento all'olio di ricino è una chiara risposta al collega della Lega Nord, Stefano Allasia, che precedentemente rivolgendosi ai manifestanti NO TAV aveva detto: "forse vi servirebbe un po' di olio di ricino per capire".Repubblica e compagni non potevano farsi scappare un'occasione simile... Una deputata dei 5 Stelle che parla di olio di ricino? Schiaffiamola subito in homepage e diciamo anche che si riferiva ai giornalisti! E così fecero...Peccato che dopo pochi minuti e dopo aver probabilmente letto il resoconto stenografico, hanno immediatamente rimosso l'articolo! Come spesso accade, però, la rete è più rapida della censura e l'articolo RIDICOLO di Bracconi che parla di olio di ricino da somministrare ai giornalisti è stato recuperato! Ecco il testo integrale: Cara onorevole Castelli. Lei è una parlamentare della Repubblica, e come tale merita rispetto. E il rispetto si esprime in tanti modi. A volte, anche, ricordando a chi parla a vanvera il significato delle parole.
Così, a Lei che onorevolmente discetta in aula di olio di ricino da somministrare ai giornalisti, va ricordato che il suddetto olio vegetale, estratto dalla pianta del ricino e ottimo lubrificante, è servito qualche anno fa a seminare non il terrore, ma l'umiliazione. Non la violenza ma qualcosa di peggio, la denigrazione del corpo, delle sue funzioni e della sua proprietà: l'individuo. A Lei, che onorevolmente motteggia sull'olio di ricino, ricevendo gli applausi dei suoi altrettanto onorevoli colleghi, va ricordato che l'olio di ricino era il regalo che alcuni baldi movimentisti recapitavano in casa alle persone per punirle di quel che erano. Nel modo più schifoso. Purgando fino alle sofferenze il corpo, per distruggere le idee. Questo era il suo tanto onorevolemente evocato olio di ricino. E Le auguro, in tutta la sua vita, di vivere sempre in un Paese dove questa roba è scritta solo sui libri di storia, e non nei verbali di un Parlamento liberamente e democraticamente eletto. Nell'attesa di meritare la Sua purga, e aspettando il momento in cui Lei avrà finalmente il potere per somministrarla, io provero' intanto a vergognarmi un po' al Suo posto. Esercizio che, glielo assicuro, non è affatto difficile.
Screenshot dell'articolo: articolo-rimosso-repubblica1.jpg





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Mondo, un terzo dei decessi è dovuto a malattie cardiovascolari

La stima arriva dalle pagine del Journal of the American College of Cardiology

Neonato abbandonato in strada a Settimo Torinese, muore in ospedale

Trovato da un passante in un quartiere popolare della cittadina alle porte di Torino, probabilmente era stato appena partorito

Le sigarette elettroniche potrebbero causare danni al Dna delle cellule del sangue

Lo afferma lo studio dell'Unibo

Obesità adolescenziale, rischi per il fegato nel futuro

Risultati di una ricerca del Karolinska Institutet di Stoccolma e dell'Università di Lund

Caffè ‘viagra naturale’: fino a 3 tazzine per l’effetto anti-flop

Insieme al movimento è l'ideale per rapporti sessuali soddisfacenti e fertilità

La soia fa bene o fa male?

Siamo sicuri che sia così e che la soia sia davvero una panacea?

Ue, stop all’aranciata senza arancia

La Commissione Ue innalza la quantità di succo al 20%. Italia in regola dal marzo 2018

Basta mezz’ora al telefonino per rischiare mal di testa

no studio del gruppo di ricercatori diretti dall'ex presidente della Società italiana di neurologia, Aldo Quattrone

Tumori, 5 caffè al giorno dimezzano rischio cancro fegato

Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton

Infarto, nel 30% dei casi c’è lo zampino del sistema immunitario

Studio Gemelli, al via cure su misura per i diversi tipi arresto cuore

Tumore al polmone, dopo 40 anni cambia la cura d’attacco

Sì di Aifa a immuno-oncologia, 70% pazienti vivo a un anno

Riabilitato il sugo con soffritto di cipolla e aglio, fa bene al cuore

Studio, la cottura lunga sprigiona molecole benefiche per la salute

Cassazione conferma maxisequestro spaghetti ‘made in Turkey’

'Indicazioni fallaci'. Respinto ricorso ad pasta 'Garofalo'

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pediatri Usa, stop ai succhi di frutta sotto l’anno età

Non sono un buon sostituto della frutta fresca e servono solo a consumare più zucchero e calorie