lafucina.it
Società

Firenze a luci rosse, casa gratis alla donna più ambita

Si arricchisce di nuovi particolari la vicenda escort del Comune

Pubblicato il 18/06/2013 da La Fucina

Abitava in una casa in un'area residenziale di Firenze, e per alcuni mesi non pagava l'affitto. Si arricchisce di nuovi particolari la vicenda escort del Comune di Firenze. Lei, Adriana, romena di 42 anni, è la escort che fa tremare il Comune.La più contesa nelle conversazioni dei clienti che affollano le quattromila pagine di intercettazioni telefoniche. Il fatto della casa è un dettaglio che diventa una questione più rilevante del previsto perché l'alloggio era in gestione a una cooperativa sociale e la coop in passato era stata amministrata da Massimo Mattei, l'assessore dimissionario della giunta di Matteo Renzi. L'inchiesta, che vede oggi 14 persone indagate per favoreggiamento della prostituzione, con 142 escor t segnalate in 23 giorni in un solo albergo, sta generando nuovi fascicoli, filoni di indagine su altri reati. Il Corriere della Sera scrive:È stata una delle donne più desiderate in città, tanto da far perdere la testa addirittura ad un funzionario di Palazzo Vecchio, che con lei avrebbe consumato un focoso rapporto nella sala conferenze di un assessorato. Quel rapporto è agli atti dell'inchiesta della procura e di quel presunto rapporto ne parla la bella Adriana, raccontando nei particolari l'avventura con il funzionario di Palazzo Vecchio ex collaboratore dell'ex assessore Massimo Mattei, dimessosi nei giorni scorsi per motivi di salute.Repubblica invece ricostruisce la storia della casa:Dalle intercettazioni risulta che Adriana ha usato la casa che le era stata messa a disposizione dalla cooperativa per ricevere i clienti. Grande l'imbarazzo degli amministratori della coop, che dicono di aver ignorato che Adriana fosse una escor t e tanto più che ricevesse in quella abitazione in cui ha vissuto, a titolo gratuito, fra il 2011 e il 2012. La cooperativa sociale si chiama Il Borro, è specializzata in assistenza ad anziani e disabili. Al vertice del cda fra il 2007 e il 2010 l'ormai ex assessore Massimo Mattei (Pd), che dal 2007 all'8 giugno 2012 è stato presidente del Consorzio di cooperative Il Borro, che opera in 18 residenze sociali assistite e residenze assistenziali fraFirenze e Prato, con una gestione diretta e indiretta di 800 posti letto. La cooperativa e il consorzio fanno parte dello stesso gruppo e hanno ambedue sede in via degli Alfani 44. Lo slogan del consorzio è "Amore per le persone". (BlitzQuotidiano)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Ue, stop all’aranciata senza arancia

La Commissione Ue innalza la quantità di succo al 20%. Italia in regola dal marzo 2018

Basta mezz’ora al telefonino per rischiare mal di testa

no studio del gruppo di ricercatori diretti dall'ex presidente della Società italiana di neurologia, Aldo Quattrone

Tumori, 5 caffè al giorno dimezzano rischio cancro fegato

Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton

Infarto, nel 30% dei casi c’è lo zampino del sistema immunitario

Studio Gemelli, al via cure su misura per i diversi tipi arresto cuore

Tumore al polmone, dopo 40 anni cambia la cura d’attacco

Sì di Aifa a immuno-oncologia, 70% pazienti vivo a un anno

Riabilitato il sugo con soffritto di cipolla e aglio, fa bene al cuore

Studio, la cottura lunga sprigiona molecole benefiche per la salute

Cassazione conferma maxisequestro spaghetti ‘made in Turkey’

'Indicazioni fallaci'. Respinto ricorso ad pasta 'Garofalo'

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pediatri Usa, stop ai succhi di frutta sotto l’anno età

Non sono un buon sostituto della frutta fresca e servono solo a consumare più zucchero e calorie

Torna la pasta da grani antichi, +250 volte in 20 anni

Nel 2017 record 2,5 mln di kg per lo storico 'senatore' Cappelli

Scagionato il Viagra, assumere la pillola blu non provoca melanoma

Studio dei ricercatori della New York University, l'aumento dei casi dipende da un maggior numero di diagnosi

Le sigarette light? Sono più pericolose di quelle normali

Associate all’aumento di adenocarcinoma, comune tumore al polmone

L’esercizio fisico è un’arma contro 22 malattie, dal diabete 2 all’Alzheimer

Studio finlandese, sicuro anche per chi soffre di malattie croniche

Chirurgia, “troppi esami inutili prima degli interventi”

Indagini che fanno crescere i costi e rischi inutilmente

Nuovo magazzino per le albicocche tra più grandi Europa

Nuovo stabilimento Albisole (Forlì-Cesena)