lafucina.it
Cibo e Salute

Allarme borotalco. Ecco cosa può provocare

Aumenterebbe il rischio cancro alle ovaie

Pubblicato il 20/06/2013 da La Fucina

L'uso ripetuto e costante di talco in polvere sulle zone genitali femminili, aumenta esponenzialmente il rischio che insorga un cancro epiteliale ovarico.A lanciare l'allarme è un gruppo di ricercatori guidati da Kathryn L. Terry, Ostetrica e Ginecologa presso il Brigham and Womens Hospital di Boston: la ricerca, pubblicata il 12 giugno sulla rivista scientifica Cancer Prevention Research, è stata effettuata su un campione di oltre 18.000 donne ed ha evidenziato come l'utilizzo di polvere di talco sulle zone genitali possa aumentare del 24% lo sviluppo di tumore delle ovaie.I risultati della ricerca hanno evidenziato come il rischio riguardi la contrazione di alcuni sottotipi specifici di tumore:1. sieroso, cioè costituito da una neoplasia (o «massa di tessuto») a forma irregolare le cui cellule invadono i vasi sanguigni e linfatici;2. endometrioide, cioè formato da due tipologie di tessuto, ghiandolare e stromale (lo stroma è un tessuto di sostegno alla componente ghiandolare), entrambe presenti nell'endometrio;3. a cellule chiare, così chiamato proprio per l'aspetto chiaro delle cellule.Per le donne che utilizzano la polvere di talco su tutto il corpo eccetto che sulle zone genitali non è stato invece rilevato nessun rischio.Contando però che dei pericoli legati all'utilizzo del talco si è già parlato ampiamente anche in passato e che questo è solo l'ultimo studio di una lunga serie, converrà forse propendere per un'alternativa naturale e decisamente più innocua come l'amido di riso, dall'azione emolliente e lenitiva che rinfresca e assorbe sebo e sudore senza ostruire i pori né causare rischi qualora venga inalato accidentalmente. In fondo prevenire, è sempre meglio che curare.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington

L’allattamento riduce il rischio di tumore al seno nelle mamme

Ogni cinque mesi in più il rischio è inferiore del 2%

Penny Market richiama lotto di Acqua Monteverde minerale naturale

Possibile presenza di corpi estranei, in particolare di pulviscolo e particelle di natura inorganica inerte

Germania, ritirate dal mercato milioni di uova olandesi contaminate

Milioni di uova provenienti da Olanda e Belgio ritirate dagli scaffali dei supermercati tedeschi

Bere moderatamente vino abbassa il rischio demenza

Ecco i risultati di un imponente studio durato trent'anni

Menopausa, contro l’osteoporosi un aiuto dall’alimentazione

Con l'ingresso in menopausa le donne diventano più esposte al rischio di osteoporosi

Composto nel tè verde protegge da obesità, demenza e diabete

Riduce danni di una dieta occidentale ricca di grassi e zuccheri

Respirare erbicidi e pesticidi aumenta rischio disturbi respiratori

Lo dimostra uno studio pubblicato su Thorax, rivista della British Thoracic Society

Spinaci, cavoli, avocado e uova: la luteina, segreto anti-invecchiamento

Questi alimenti sono ricchi di una sostanza nutritiva chiamata luteina, in grado di aiutare il cervello a restare giovane