lafucina.it
Politica

Luca Telese, «L’uomo che si dà ragione da solo»

Andrea Scanzi scrive al conduttore La7 e al suo chiagnefottismo antigrillino

Pubblicato il 12/07/2013 da La Fucina

Luca Telese ha un debole per il Movimento 5 Stelle. Le sue "uscite" sono ormai note. Quando c'è di mezzo Grillo e il Movimento, Telese parte spedito, quasi fosse la sua kriptonite. E a proposito di ciò, il giornalista del Fatto Quotidiano, Andrea Scanzi, gli ha dedicato quello che segue sul suo profilo Facebook:
Ieri ho scritto che Luca Telese non crede davvero - come ha sostenuto su Linkiesta - che la indecente sospensione concessa dal Pd al Pdl sia stata "un indicatore di civiltà, esattamente come lo è concedere quattro ore di assemblea o di pausa a una componente parlamentare, nel giorno in cui il suo leader rischia il carcere".
Luca, da tempo, si diverte a sottolineare difetti e storture del M5S per poi recitare la parte del martire e darsi ragione da solo, a fronte degli insulti di Grillo e dei 5 Stelle. Prima provoca, poi sbotta: "Visto? Sono una setta, non c'è democrazia interna, uno non vale uno, bla bla bla". Un martirologio furbino, da bravo addetto ai lavori.
E' successo anche ieri. Grillo lo ha attaccato, i 5 Stelle lo hanno attaccato, e lui è andato a letto sereno. Fingendo un'altra volta di essersi piccato per gli insulti. Su Twitter, infatti, ieri sera mi ha scritto: "Non so se il tuo narcisismo abbia varianti sadomaso. Io non amo le ingiurie. Fatti vaffanculare da ‪#‎Grillo‬ sei vuoi provare tu". Un post legittimo, e anche garbato (ci conosciamo, ci stimiamo e umanamente è stato lui, tra i due, quello più corretto in passato). Ci sono però degli errori. 1) Il riferimento al "narcisismo". Dirlo a me è banale. Così banale che l'ha fatto persino Sabina Guzzanti. E' come dire a Brunetta che non è alto. Un dato di fatto. Più originalità, su.
2) Il "sadomaso" non c'entra nulla. Se devo rispondere con ironia, il sadomaso - come ogni variante del sesso - è divertente solo se dall'altra parte c'è una gran bella donna, tipo Rosario Dawson. Ma appunto: che c'entra? Inseguire l'insulto da Grillo non è "sadomaso". Macché. E' marketing giornalistico. Un brand. Fa curriculum: "Visto? Mi ha insultato Grillo, quindi sono libero". Libero come l'aria. Libero come Pigi Battista. Libero, ma poco. 3) Luca ha scritto quel tweet in risposta al mio tweet su Gasparri e il vuoto. Il risultato è stato che il Web ha pensato che Telese se la fosse presa con me perché avevo attaccato Gasparri, fresco ospite del suo In Onda Estate, e lo avesse prontamente difeso dal giornalista cattivo. Per questo si è beccato ancor di più l'accusa di servo dei potenti. Luca, stai su Twitter da mane a sera, pure quando mangi (te lo ha detto anche Cruciani): questi erroracci non sono da te. 4) Grillo ha "vaffanculato" più o meno tutti, me compreso, prendendosela ciclicamente con Il Fatto Quotidiano e attaccando persone che avevano scritto le mie stesse cose (esempio: Paolo Flores d'Arcais). Non lo sento/vedo da due anni (maggio 2011) e dubito che abbia apprezzato le mie critiche. Vuoi chiedermi quanto me ne freghi? Ti rispondo io. Una mazza. Su Grillo e M5S scrivo e scriverò quello che mi pare. A volte Grillo dice cose giuste, a volte no. Facile, no? No, non è facile. Nel tuo tweet ti sei dimenticato per esempio di sottolineare come in uno status precedente (poi diventato post sul Fatto online) ti abbia definito giornalista libero e onesto, con le sue idee, che non merita le accuse di "servo di Vendola" (o del Pd). Per quelle frasi mi sono beccato gli attacchi dei tanti che ti odiano, e che sostengono peraltro che la tua difesa dell'inciucio sia legata al passaggio a Mediaset. E qui torno al punto di prima. La tua è una tattica, Luca. Spesso neanche troppo redditizia. Tu coltivi il tuo orticello, invero un po' troppo frequentato, di anti-grillisti a oltranza. All'inizio non eri così. Ricordo quel tuo articolo di inizio 2012, uscito per il Fatto, in cui esaltavi Grillo dopo averlo visto mi pare in una libreria romana (mi telefonasti persino per dire che "meritava molto più spazio sul giornale, non era da taglio basso, l'ho visto dal vivo e guarda Andrea che Grillo è davvero in gran forma, non è per nulla finito, è bravissimo, è un grande"). Si può cambiare idea, certo, ma avverto da mesi in te una buffa acredine che ti porta a ingigantire ogni pagliuzza grillina e a sottovalutare ogni trave piddino-pidiellina (qui mi dirai che la "democrazia diretta del M5S" non è una pagliuzza. Io ti rispondo che trovo molto più grave il comportamento di una Santanché, che pure tu non manchi di "contestualizzare" e spesso addirittura omaggiare). Sai bene come abbia trovato indecente l'espulsione della Gambaro. Ma mi fa ridere - altri userebbero parole diverse - la tua tattica sistematica di modificare la percezione della realtà con artifici e montaggi sapienti. Le musichette demoniache quando trasmetti Grillo (puntata con Gomez e Sallusti), le ripetizioni ossessive delle sue frasi più forti (puntata con Morra), il Crimi che dorme (puntata con Morra), la messa in onda del comico Bersani di Cremona stando bene attento a ridimensionare - o non trasmettere - il passaggio sul "mica son matto, non volevo fare il governo con Grillo". Eccetera. Attenzione: sono servizi ben fatti, ben confezionati. Giustamente perfidi. Il problema è che fai così quasi solo con Grillo. Tu usi il bazooka con M5S a prescindere, mentre sei oltremodo sussiegoso quando hai davanti quasi tutti gli altri, perfino Casini, che di colpe politiche ne ha tante più del M5S (eppure ieri lo hai riverito neanche fosse De Gasperi). Santifichi i finti martiri frignoni e scudisci sarcasticamente chi in questo Parlamento prova a fare opposizione. Ti conosco, ti apprezzo, hai scritto libri preziosi (Qualcuno era comunista, Cuori neri): vuoi che non mi accorga della tua tattica deliberata? Eddai, su. Non credo che tu sia debole coi forti e forte coi deboli, come in tanti pensano (tue ex-colleghe comprese), ma spesso fai di tutto per lasciarlo credere. Da quando ti è scesa la catena per Grillo, ti capita di scrivere articoli surreali (quello di ieri ha un grado di paraculaggine forse mai visto prima) e di incorrere in trip iper-narcisistici che conducono a puntuali disastri. Soltanto un pazzo - e non citarmi il "siate folli" di Steve Jobs: non c'entra nulla - poteva credere che un giornale nato unicamente per dimostrare che "Grillo è Hitler" non avrebbe avuto alcun futuro. Proprio in quei mesi il M5S stava passando dal 10% al 25%: che analista sei, se non te ne sei accorto?. Oltretutto, e soprattutto: tu non sei l'anti-Travaglio, Luca, ma casomai l'anti-Telese. Ovvero, a volte, il primo nemico di te stesso. "Pubblico" è terminato subito e malissimo. Era ovvio. Lo sapevano tutti, ma proprio tutti, tranne te. Qualche domanda, forse, è il caso di porsela. Ricordo una tua splendida intervista-video a Brunetta, quando lavoravi per Il Fatto. Ecco: mi permetto di preferirti in quei momenti, non quando nutri l'ego (ne hai più di me, e non è facile) con questo sterile quando banale chiagnefottismo antigrillino. Buon lavoro.Andrea Scanzi





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali

Condire l’insalata con l’olio di semi di soia sarebbe meglio

Secondo un nuovo studio aiuta l'assorbimento dei nutrienti

Le proprietà del prezzemolo, una gustosa pianta anticancro

Il prezzemolo è un'ottima fonte di miricetina, potentissima sostanza anticancro

Cavolo, un vero antibiotico naturale

Protegge il cuore, contrasta il cancro e migliora la digestione

Meno disturbi articolari con 45 minuti di attività fisica a settimana

Studio pubblicato sulla rivista Arthritis care & research

Chewing gum allo xilitolo amico dei denti, -30% carie

Studio di ricercatrice italiano presentato al 64° Congresso dell'European Organisation for Caries Research

Sapete quanti batteri si nascondono nel nostro ufficio?

Sulla tastiera del pc, sul mouse, sulla scrivania o sulle maniglie

Le proteine in polvere fanno bene al nostro organismo?

Le usano molto gli sportivi, ma anche anziani e debilitati

Sapevate che il mirtillo rosso protegge il sistema immunitario?

Ecco tutti gli altri benefici che porta al nostro organismo