lafucina.it
Politica

De Lorenzis: la protesta NO TAP va avanti

Così il deputato 5 Stelle in un'intervista all'Huffington Post

Pubblicato il 11/08/2013 da La Fucina

Brano tratto dall'intervista di Pietro Salvatori sul sito dell'Huffington Post (fonte)Oggi è il deputato Diego De Lorenzis a spiegare le ragioni della protesta: “Il Tap risponde ad un modello di sviluppo ottocentesco. Fra venti o trent’anni, quando sarà a pieno regime, i combustibili fossili saranno superati, tutto il mondo guarda a tecnologie alternative”. De Lorenzis spiega che “domani non ci saranno manifestazioni particolari contro il viaggio di Enrico Letta, ma la contrarietà al progetto è netta”.Per quali motivi?È innanzitutto una questione di metodo, perché il Parlamento non ha ancora ratificato il trattato internazionale che dà il via libera all’opera. Che l’opera stia viaggiando a pieno regime fa parte di quel modo di fare della politica dei partiti, che hanno di fatto esautorato le aule parlamentari.Esautorato a favore di chi?Ci sono lobby economiche che giocano un ruolo attivo in questa partita, le decisioni sono state già prese in altri tavoli.Dunque contesterete il viaggio di Letta a Baku?Il viaggio del premier non è il primo segnale in questo senso, ci sono state anche alcune dichiarazioni di importanti ministri. Piuttosto però avrebbe potuto tenere aperto il Parlamento, lavorando sulle leggi sul finanziamento ai partiti e sull’omofobia, che invece sono stati rinviati a dopo l’estate.Scenderete in piazza?No, non per questo motivo, le manifestazioni andranno avanti con il calendario che era già stato previsto.Ma l’opposizione è solo sul metodo?No, ci sono anche altre ragioni. Anzitutto l’obiezione è su come si concepisce globalmente lo sviluppo di questo paese. Fare progetti internazionali di respiro trentennale senza considerare la complessità del quadro geopolitico non è consigliabile. Potrebbe andare tutto in fumo per il ricatto di qualche paese, come già successo con la Libia di Gheddafi. Gli idrocarburi poi appartengono al passato, figuriamoci quanto potranno servire in futuro. Dobbiamo puntare all’indipendenza energetica, tutto il mondo, dalla Svezia agli Stati Uniti, guardano ad altre forme di energia. Noi rischiamo di ancorarci ad un modello di sviluppo ottocentesco.Si parla molto di questioni ambientali.Certo, a partire dal rischio per l’ecosistema marino, passando poi per lo sbocco. Il gasdotto emergerà in superficie in zone di grande interesse ambientale, e marcerà scoperto per una sessantina di kilometri. L’azienda ha assicurato che ripristinerà l’ecosistema, ma questa soluzione non ci convince.L’opera, assicurano dal Consorzio, creerà un forte indotto nel Salento e oltre duemila posti di lavoro.Siamo abituati a questo tipo di marketing sulle grandi opere. Ma nessuno dei dati che sono stati forniti è confermabile. Sono proiezioni interessate per convincere la popolazione.L’obiettivo è quindi quello di fermare il progetto?L’obiettivo è quello di non diventare una piattaforma per il transito del gas verso altri paesi europei. Non dico che si vuole il blocco totale. Ci sono però tutti i tempi prima dell’approvazione in Parlamento affinché, dopo una corretta informazione, possano decidere i cittadini. Così come è stato impostato il lavoro, il gasdotto risponde ad altri interessi, che non sono quelli della popolazione.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington