lafucina.it
Politica

De Lorenzis: la protesta NO TAP va avanti

Così il deputato 5 Stelle in un'intervista all'Huffington Post

Pubblicato il 11/08/2013 da La Fucina

Brano tratto dall'intervista di Pietro Salvatori sul sito dell'Huffington Post (fonte)Oggi è il deputato Diego De Lorenzis a spiegare le ragioni della protesta: “Il Tap risponde ad un modello di sviluppo ottocentesco. Fra venti o trent’anni, quando sarà a pieno regime, i combustibili fossili saranno superati, tutto il mondo guarda a tecnologie alternative”. De Lorenzis spiega che “domani non ci saranno manifestazioni particolari contro il viaggio di Enrico Letta, ma la contrarietà al progetto è netta”.Per quali motivi?È innanzitutto una questione di metodo, perché il Parlamento non ha ancora ratificato il trattato internazionale che dà il via libera all’opera. Che l’opera stia viaggiando a pieno regime fa parte di quel modo di fare della politica dei partiti, che hanno di fatto esautorato le aule parlamentari.Esautorato a favore di chi?Ci sono lobby economiche che giocano un ruolo attivo in questa partita, le decisioni sono state già prese in altri tavoli.Dunque contesterete il viaggio di Letta a Baku?Il viaggio del premier non è il primo segnale in questo senso, ci sono state anche alcune dichiarazioni di importanti ministri. Piuttosto però avrebbe potuto tenere aperto il Parlamento, lavorando sulle leggi sul finanziamento ai partiti e sull’omofobia, che invece sono stati rinviati a dopo l’estate.Scenderete in piazza?No, non per questo motivo, le manifestazioni andranno avanti con il calendario che era già stato previsto.Ma l’opposizione è solo sul metodo?No, ci sono anche altre ragioni. Anzitutto l’obiezione è su come si concepisce globalmente lo sviluppo di questo paese. Fare progetti internazionali di respiro trentennale senza considerare la complessità del quadro geopolitico non è consigliabile. Potrebbe andare tutto in fumo per il ricatto di qualche paese, come già successo con la Libia di Gheddafi. Gli idrocarburi poi appartengono al passato, figuriamoci quanto potranno servire in futuro. Dobbiamo puntare all’indipendenza energetica, tutto il mondo, dalla Svezia agli Stati Uniti, guardano ad altre forme di energia. Noi rischiamo di ancorarci ad un modello di sviluppo ottocentesco.Si parla molto di questioni ambientali.Certo, a partire dal rischio per l’ecosistema marino, passando poi per lo sbocco. Il gasdotto emergerà in superficie in zone di grande interesse ambientale, e marcerà scoperto per una sessantina di kilometri. L’azienda ha assicurato che ripristinerà l’ecosistema, ma questa soluzione non ci convince.L’opera, assicurano dal Consorzio, creerà un forte indotto nel Salento e oltre duemila posti di lavoro.Siamo abituati a questo tipo di marketing sulle grandi opere. Ma nessuno dei dati che sono stati forniti è confermabile. Sono proiezioni interessate per convincere la popolazione.L’obiettivo è quindi quello di fermare il progetto?L’obiettivo è quello di non diventare una piattaforma per il transito del gas verso altri paesi europei. Non dico che si vuole il blocco totale. Ci sono però tutti i tempi prima dell’approvazione in Parlamento affinché, dopo una corretta informazione, possano decidere i cittadini. Così come è stato impostato il lavoro, il gasdotto risponde ad altri interessi, che non sono quelli della popolazione.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Per la salute intestinale scegliere broccoli e cavoletti

Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Functional Foods

Qual è la differenza tra marmellata e confettura?

Sapevate che i due termini non sono affatto sinonimi?

Livelli di rame troppo alti nel vino Barbera

Lotti ritirati

La bevanda fatta in casa ideale per abbassare la pressione

Tra gli ingredienti ci sono alcuni alimenti indicati per chi soffre d'ipertensione

10 luoghi comuni sull’alimentazione assolutamente falsi

La maggior parte delle credenze in ambito alimentare sono completamente false

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali

Condire l’insalata con l’olio di semi di soia sarebbe meglio

Secondo un nuovo studio aiuta l'assorbimento dei nutrienti

Le proprietà del prezzemolo, una gustosa pianta anticancro

Il prezzemolo è un'ottima fonte di miricetina, potentissima sostanza anticancro

Cavolo, un vero antibiotico naturale

Protegge il cuore, contrasta il cancro e migliora la digestione