lafucina.it
Politica

Severgnini contro il linguaggio di Grillo

Il giornalista del Corriere scrive un articolo polemico contro il leader 5 Stelle

Pubblicato il 20/08/2013 da La Fucina

Grillo, scrive il gionalista del Corriere Severgnigni, è "contro il politicamente corretto, ma la sincerità non può essere libertà d'insulto". Come spesso accade, secondo il giornalista, sul Blog del leader 5 Stelle.Dalle pagine del Corriere, Beppe Severgnini si rivolge così a Grillo:È questo che Beppe Grillo non capisce - o finge di non capire. Ha scritto: «Mentre parli devi continuamente e seriamente valutare se ogni parola che stai per pronunciare può urtare la sensibilità di qualcuno: un gruppo religioso, un'istituzione, una comunità, un'inclinazione sessuale, un'infermità, un popolo». Certo, è proprio così: occorre rispettare le sensibilità altrui. E chi fa questo non è pavido: è attento. Non è debole: è più forte.La «correttezza politica» può essere grottesca: lo abbiamo visto in America, dove chi è basso di statura è diventato «verticalmente carente» (vertically challenged). Ma buon senso e sensibilità restano importanti. Un leader politico deve pensare, prima di parlare o scrivere. Perché i suoi eccessi, ai sostenitori, appariranno come un incoraggiamento, o almeno come una giustificazione. Se Beppe Grillo dedica a un altro Beppe (uno a caso) un articolo del suo blog dal titolo: «Mescolarsi vuol dire sporcarsi di merda» è chiaro che i suoi fan andranno oltre e scriveranno oscenità, insulti e minacce.È questa l'Italia che vogliamo? Un posto dove l'insensibilità viene chiamata franchezza, l'aggressività onestà, l'arroganza spontaneità? Non è spontaneità, invece, dire tutto ciò che ci passa per la testa: è un modo di tornare all'età della pietra, dove le dispute conseguenti venivano risolte con le clave.L'aggressività verbale non si ferma alla politica, che pure fornisce pessimi esempi. Passa per lo sport e le strade, le famiglie e i luoghi di lavoro, la televisione e tutti i media, trascinando a sé persone un tempo distanti da certi modi e certi toni. Se in radio, in televisione e sui giornali ci insultiamo come adolescenti all'oratorio non abbiamo l'attenuante dell'età, e abbiamo l'aggravante del cattivo esempio. Certi umori traboccano immediatamente sui social network, dove qualcuno confonde la libertà con la libertà d'insultare. Controllare il linguaggio, e pensare prima di esprimersi, non è «svirilizzare» le conversazioni, come sostiene Grillo. I veri uomini e le vere donne - quelli che tengono in piedi quest'Italia esausta - non hanno bisogno di gridare e offendere. Sanno che si può parlare e ragionare: e la voce, spesso, arriva più lontano.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Coldiretti: i 14 cibi che fanno più male alla salute

Dossier Coldiretti su “La classifica dei cibi più pericolosi”

Per proteggere cuore e arterie ci aiutano banane, avocado e spinaci

Il merito va tutto al potassio

Yogurt ritirato dai supermercati per l’etichettatura errata

Il prodotto contiene glutine, quindi pericoloso per allergici e intolleranti

Nuove regole per i livelli del colesterolo cattivo, sempre più basso di 100

E non serve aumentare quello buono, 'non ci sono benefici'

La pasta con la farina d’orzo contrasta l’infarto

Grazie a beta-glucani induce la formazione di 'bypass' naturali

La Prevenzione a tavola ci sta a cuore

Tutte le novità che abbiamo in serbo per voi

Per la salute intestinale scegliere broccoli e cavoletti

Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Functional Foods

Qual è la differenza tra marmellata e confettura?

Sapevate che i due termini non sono affatto sinonimi?

Livelli di rame troppo alti nel vino Barbera

Lotti ritirati

La bevanda fatta in casa ideale per abbassare la pressione

Tra gli ingredienti ci sono alcuni alimenti indicati per chi soffre d'ipertensione

10 luoghi comuni sull’alimentazione assolutamente falsi

La maggior parte delle credenze in ambito alimentare sono completamente false

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore