lafucina.it
Società

Cibi scaduti a prezzi più bassi

Nei supermercati greci provano a combattere la crisi così

Pubblicato il 02/09/2013 da La Fucina

Cibi scaduti in vendita nei supermercati per un periodo limitato e a prezzi, ovviamente, più bassi. E’ l’ultimo gradino della crisi in Grecia che non accenna a retrocedere. Tra la cancelliera tedesca Angela Merkel che attacca definendo un errore aver fatto entrare Atene nell’euro e il Pil dato in calo di un altro 4,4% quest’anno, da domani nel Paese entra in vigore un nuovo provvedimento anti-crisi, con buona pace della salute dei consumatori greci, che infatti hanno già protestato.Naturalmente, le confezioni di questi alimenti dovranno essere sistemati su scaffali appositi e gli esercenti dovranno assumersi tutte le responsabilità della vendita, pena una multa dai mille ai cinquemila euro. Divieto, invece, di vendere cibi scaduti per ristoranti e bar. Immediata la reazione dell’Associazione dei Consumatori che invece di gioire per la possibilità di fare la spesa a prezzi più bassi ha definito il provvedimento un’offesa alla dignità del popolo greco. Per l’Associazione, la misura del ministero per lo Sviluppo economico “trasformerà il paese in “un enorme immondezzaio, dividendo i consumatori in due categorie, quelli di serie A e quelli di serie B”. Il ministero da parte sua ha accusato i media di aver diffuso “false informazioni” insistendo sul fatto che in materia di cibi scaduti “non cambia nulla”. Saranno venduti, infatti, quegli alimenti che si conservano anche oltre la data di scadenza come pasta, riso e olio.Prodotti come latte e carne, invece, non saranno toccati dalla misura anti-austerity. Del provvedimento si parlava in Grecia già da un anno ma, forse anche a causa delle forti polemiche scatenate, non era mai entrato in vigore. E, ironia della sorte, con questa misura la Grecia è anche perfettamente in linea con le norme europee dal momento che le confezioni di cibo che hanno una data di scadenza con il giorno e il mese possono essere vendute fino ad una settimana dopo, quelle con il mese e l’anno fino a un mese dopo e quelle che hanno solo l’anno fino a tre mesi dopo. Il tutto avviene in un momento in cui, almeno sul fronte del cibo, ‘l’orgoglio ellenico’ stavano rialzando la testa con una rivincita della cucina locale sui fast-food americani. E’ di qualche giorno fa, infatti, la notizia che proprio a causa della crisi il consumo di souvlaki, i tradizionali spiedini di carne, ha surclassato quello di hamburger made in Usa, costringendo alla chiusura persino l’ultimo McDonald’s ancora in attività a Salonicco.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Scoperte le molecole contro l’invecchiamento delle cellule

Il lavoro di un team di ricercatori dell'IFOM di Milano

Istat, nuovo record rincari verdura a febbraio, +37,3%

Coldiretti, maltempo ha spinto in alto le quotazioni

Dall’Oms la prima lista dei super-batteri

Ecco chi minaccia la salute globale

Pressione, tenere la “massima” entro 120 mmHG per cuore più protetto

È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Circulation

Dj Fabo è morto in Svizzera: l’ultimo messaggio

Nell'ultimo audio: 'Sono qui senza l'aiuto del mio Stato'. 'Cappato: 'Ha scelto di andarsene rispettando le regole, di un Paese che non è il suo'

Altro che scarto, nel guscio di nocciola c’è la fibra ‘buona’

Proprietà antiossidanti ed effetti benefici su sistema immunitario, cardiovascolare e sul metabolismo dei lipidi.

Da coloranti ad allergeni, 6 cose da sapere sulle etichette

Una guida per orientarsi tra gli scaffali del supermercato

Allarme Oms, depressione aumentata di quasi 20% in 10 anni

Problema al centro Giornata mondiale della salute del 7 aprile

Rebus sudore risolto: ecco da che dipende

Le strategie messe in atto dall'organismo per regolare la temperatura corporea dipendono dalla taglia

Maggior rischio morte con mal di schiena e dolore cervicale

Pericolo dovuto principalmente a problemi cardiovascolari

Dieta ‘mima-digiuno’ cura diabete ‘resettando’ il pancreas

Induce nascita nuove cellule per insulina

Meningite, 23enne ricoverata a Terni

Una ragazza di Terni, 23 anni, è ricoverata nell'ospedale della città umbra

Frutta e verdura,10 porzioni per salvare 7,8 mln vite l’anno

Resta valida avvertenza 5 volte al dì, ma più si mangia meglio è

“Presenza di corpi estranei”, ministero Salute ritira crostini

Ecco le marche e i lotti

Ospedale San Camillo a Roma assumerà ginecologi non obiettori

Zingaretti, attuiamo legge 194; Cei, obiezione è un diritto