lafucina.it
Politica

M5S, senatori col PD? “Una boiata pazzesca”

Lo sottolinea Mario Giarrusso, vicecapogruppo al Senato del Movimento di Grillo

Pubblicato il 02/09/2013 da La Fucina

L'ipotesi di una disponibilità di 15 senatori del Movimento 5 stelle ad entrare in una maggioranza di governo con il Pd, di cui ha parlato Sonia Alfano, «è una boiata pazzesca, senza alcun fondamento». Lo sottolinea Mario Giarrusso, vicecapogruppo al Senato del Movimento di Grillo. «La Alfano - aggiunge - sta giocando con le nostre vite, mettendoci in difficoltà per accreditarsi presso chissà chi, il Pd o altri. Sono notizie completamente false, non ci sono stati incontri con la Alfano, siamo in vacanza».Ma in caso di crisi di governo c'è comunque la possibilità di un dialogo con il Pd? «La linea è chiara e non cambia - replica Giarrusso - non faremo mai la stampella a Letta e al Pd. Fin dal primo momento, come ha ripetuto più volte Grillo, noi abbiamo indicato la disponibilità per un governo che avesse come base il programma del Movimento 5 stelle. Come è possibile pensare che entriamo in una maggioranza se non si riesce a raggiungere l'accordo su un punto minimo come la riforma della legge elettorale?».Un banco di prova su questo punto potrebbe essere l'inizio della discussione in Senato prevista per i prossimi giorni. «Noi vogliamo una legge elettorale che vada nella direzione indicata dai cittadini -risponde Giarrusso - mentre l'orientamento che sta prevalendo è di passare dal 'Porcellum' ad una porcata peggiore. Come si può dialogare con chi vuole riformare la Costituzione con un pregiudicato, con chi ci ha tenuto fuori dal gruppo che sta preparando la bozza per la riforma del regolamento del Senato, che ha un'importanza quasi pari a quella della Costituzione? Quando abbiamo chiesto di dare voce all'opposizione, ci hanno risposto che era rappresentata dalla Lega, mentre rimane fuori un movimento che rappresenta un terzo degli italiani». «Allora tanto vale dare nuovamente voce ai cittadini -conclude Giarrusso- anche se capisco quei colleghi che non si danno pace, visto che avevamo preso l'impegno con gli elettori di cambiare il sistema di voto». (Fonte: Il Messaggero)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Con il caldo ‘picco’ intossicazioni alimentari

Ecco come difendersi

Bambina morta per morbillo ad aprile, non era vaccinata

Un bambino ricoverato per tetano, primo caso dopo 30 anni

Bimbo non vaccinato ricoverato per tetano, primo caso dopo 30 anni

Oristano, non è in pericolo di vita. Genitori avevano rifiutato l'immunizzazione

Col caldo boom di bevande rinfrescanti ma attenzione agli energy drinks

Nutrizionista, vanno consumati con moderazione o evitati

Formaggio italiano al tartufo, pericolo Listeria – “allerta alimentare”

Ritiro immediato dal mercato con il sistema rapido di allerta europeo

Ritarato dal mercato farmaco per l’ipertensione

L’Agenzia italiana del farmaco (AIFA), ha ordinato di ritirarne dal mercato un lotto

In 5 anni dimezzati antibiotici in allevamenti pollame

Unaitalia, risultati piano volontario,lotta a fake news su carni

Muffe in 20-40% edifici, le tossine si diffondono facilmente

Problema soprattutto per chi è allergico

Olio extravergine d’oliva protegge il cervello e preserva la memoria

Rallenta il declino cognitivo

Menopausa precoce si tiene a bada con tofu, soia e pane nero

Consumare molte proteine vegetali è il segreto per allungare potenzialmente la propria vita riproduttiva

Lorenzin, da luglio defibrillatori in tutti gli impianti sportivi

Firmato decreto con ministero dello Sport. Lotti, mantenuta promessa

Dott. Mozzi: mal di testa e alimentazione

Caldo, l’allarme del cardiologo: “Rischio svenimenti e aritmie”

Molti anziani finiscano in pronto soccorso per malori legati al gran caldo

Come sbiancare il bucato con l’aspirina

Un metodo semplice ed efficace

Allarme colazione, per 10 mln ‘addio’ al modello italiano

Indagine Aidepi, tra falsi miti condanna grassi e no carboidrati