lafucina.it
Politica

M5S, senatori col PD? “Una boiata pazzesca”

Lo sottolinea Mario Giarrusso, vicecapogruppo al Senato del Movimento di Grillo

Pubblicato il 02/09/2013 da La Fucina

L'ipotesi di una disponibilità di 15 senatori del Movimento 5 stelle ad entrare in una maggioranza di governo con il Pd, di cui ha parlato Sonia Alfano, «è una boiata pazzesca, senza alcun fondamento». Lo sottolinea Mario Giarrusso, vicecapogruppo al Senato del Movimento di Grillo. «La Alfano - aggiunge - sta giocando con le nostre vite, mettendoci in difficoltà per accreditarsi presso chissà chi, il Pd o altri. Sono notizie completamente false, non ci sono stati incontri con la Alfano, siamo in vacanza».Ma in caso di crisi di governo c'è comunque la possibilità di un dialogo con il Pd? «La linea è chiara e non cambia - replica Giarrusso - non faremo mai la stampella a Letta e al Pd. Fin dal primo momento, come ha ripetuto più volte Grillo, noi abbiamo indicato la disponibilità per un governo che avesse come base il programma del Movimento 5 stelle. Come è possibile pensare che entriamo in una maggioranza se non si riesce a raggiungere l'accordo su un punto minimo come la riforma della legge elettorale?».Un banco di prova su questo punto potrebbe essere l'inizio della discussione in Senato prevista per i prossimi giorni. «Noi vogliamo una legge elettorale che vada nella direzione indicata dai cittadini -risponde Giarrusso - mentre l'orientamento che sta prevalendo è di passare dal 'Porcellum' ad una porcata peggiore. Come si può dialogare con chi vuole riformare la Costituzione con un pregiudicato, con chi ci ha tenuto fuori dal gruppo che sta preparando la bozza per la riforma del regolamento del Senato, che ha un'importanza quasi pari a quella della Costituzione? Quando abbiamo chiesto di dare voce all'opposizione, ci hanno risposto che era rappresentata dalla Lega, mentre rimane fuori un movimento che rappresenta un terzo degli italiani». «Allora tanto vale dare nuovamente voce ai cittadini -conclude Giarrusso- anche se capisco quei colleghi che non si danno pace, visto che avevamo preso l'impegno con gli elettori di cambiare il sistema di voto». (Fonte: Il Messaggero)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Scoperte le molecole contro l’invecchiamento delle cellule

Il lavoro di un team di ricercatori dell'IFOM di Milano

Istat, nuovo record rincari verdura a febbraio, +37,3%

Coldiretti, maltempo ha spinto in alto le quotazioni

Dall’Oms la prima lista dei super-batteri

Ecco chi minaccia la salute globale

Pressione, tenere la “massima” entro 120 mmHG per cuore più protetto

È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Circulation

Dj Fabo è morto in Svizzera: l’ultimo messaggio

Nell'ultimo audio: 'Sono qui senza l'aiuto del mio Stato'. 'Cappato: 'Ha scelto di andarsene rispettando le regole, di un Paese che non è il suo'

Altro che scarto, nel guscio di nocciola c’è la fibra ‘buona’

Proprietà antiossidanti ed effetti benefici su sistema immunitario, cardiovascolare e sul metabolismo dei lipidi.

Da coloranti ad allergeni, 6 cose da sapere sulle etichette

Una guida per orientarsi tra gli scaffali del supermercato

Allarme Oms, depressione aumentata di quasi 20% in 10 anni

Problema al centro Giornata mondiale della salute del 7 aprile

Rebus sudore risolto: ecco da che dipende

Le strategie messe in atto dall'organismo per regolare la temperatura corporea dipendono dalla taglia

Maggior rischio morte con mal di schiena e dolore cervicale

Pericolo dovuto principalmente a problemi cardiovascolari

Dieta ‘mima-digiuno’ cura diabete ‘resettando’ il pancreas

Induce nascita nuove cellule per insulina

Meningite, 23enne ricoverata a Terni

Una ragazza di Terni, 23 anni, è ricoverata nell'ospedale della città umbra

Frutta e verdura,10 porzioni per salvare 7,8 mln vite l’anno

Resta valida avvertenza 5 volte al dì, ma più si mangia meglio è

“Presenza di corpi estranei”, ministero Salute ritira crostini

Ecco le marche e i lotti

Ospedale San Camillo a Roma assumerà ginecologi non obiettori

Zingaretti, attuiamo legge 194; Cei, obiezione è un diritto