lafucina.it
Politica

Usa ad Assad: “Le parole non bastano”

La replica dopo l'impegno a consegnare le armi chimiche

Pubblicato il 13/09/2013 da La Fucina

"Le parole non bastano". Cosi' gli Stati Uniti respingono la proposta siriana che prevede la dichiarazione delle armi chimiche in proprio possesso entro 30 giorni dalla firma della Convenzione internazionale che le mette al bando. "Non e' abbastanza", ha detto il Segretario di Stato americano, John Kerry, nel corso di una conferenza stampa congiunta a Ginevra con Serghei Lavrov, ministro degli Esteri russo. Il Wsj: Damasco ha sparpagliato i gas in tutto il Paese "Usa e Russia sono d'accordo che nessuno dovra' mai piu' usare le armi chimiche", ha proseguito il segretario di Stato Usa, ammettendo anche che una "soluzione politica sarebbe meglio di una soluzione militare". La Russia e' "determinata a cercare un compromesso" per risolvere la crisi, ha invece affermato il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov. La consegna delle armi chimiche da parte del regime siriano "rende inutile" ogni ipotesi di attacco armato, ha sottolineato il capo della diplomazia russa.SIRIA: ONU, RICEVUTI DOCUMENTI FIRMA CONVENZIONE ARMI CHIMICHE Le Nazioni Unite hanno ricevuto dal governo siriano i documenti propedeutici alla firma che Damasco mettera' alla Convenzione che bandisce le armi chimiche nel mondo. Lo ha riferito un portavoce del palazzo di vetro. "Stiamo traducendo e stiamo studiando un documento ricevuto nelle ultime ore dal governo della Siria", ha spiegato il portavoce, Farhan Haq, aggiungendo che e' un "documento di adesione".ASSAD: CONSEGNEREMO ARMI MA USA CESSINO MINACCE Il presidente siriano, Bashar Assad, ha assicurato che il suo governo firmera' la Convenzione sulle armi chimiche e consegnera' tutte quelle in suo possesso. "La Siria", ha sottolineato Assad intervistato dal canale russo Rossiya 24, "sta mettendo le proprie armi chimiche sotto il controllo internazionale grazie alla Russia, la minaccia degli Stati Uniti non ha avuto peso nella nostra decisione". Assad ha tuttavia precisato che Damasco non consegnera' le proprie armi chimiche se Washington non smettera' di minacciare un attacco contro il proprio territorio. "Quando vedremo che gli Stati Uniti tenere davvero alla stabilita' dell'area smettendo di minacciarci e fermando le forniture ai terroristi, allora - ha spiegato Assad nel corso di un'intervista a un canale televisivo - potremo proseguire in questo percorso". (AGI)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Meningite, bimbo di 1 anno ricoverato a Cesena

Ricoverato dal 19 febbraio all'ospedale Bufalini di Cesena

Cosa succede al tuo corpo quando mangi un Big Mac?

Ti è mai capitato di mangiare un Big Mac e avere fame mezz’ora dopo?

Richiamati crostini per la presenza di fibra non alimentare

Pam Panorama richiama tre lotti di crostini dorati

Cibo spazzatura crea stessi danni diabete per reni

Una dieta a base di cibo spazzatura puo' causare danni ai reni del tutto simili a quelli causati dal diabete

Ue: in calo vittime di cancro, ma flessione è più lenta tra le donne

Evitati oltre 4 mln morti in 30 anni

Gastroenterologi, il 30% delle gastroscopie e colonscopie che si fanno è inutile

30 milioni bruciati per 500 mila procedure evitabili

Mille euro in busta paga a chi smette di fumare

L'iniziativa di un'agenzia di comunicazione di Sarezzo, in provincia di Brescia

Fumo, la nostalgia può dare una spinta in più per smettere

Studio, campagne no basate su paura, ma che tocchino corde cuore

Meningite, donna in prognosi riservata a Catania

Diagnosticata una meningite da meningococco C

Aifa, prezzi etici o produrremo farmaci anti epatite C in proprio

gi al via trattativa con aziende; Melazzini, cureremo tutti

Infarto e cure, 1 struttura su 2 sotto la soglia di sicurezza di 100 casi l’anno

Una struttura sanitaria su due (49%) in Italia non rispetta i volumi minimi di attività fissati dal ministero della Salute

Lorenzin: “Chiusura definitiva ospedali psichiatrici giudiziari, giornata storica”

Beatrice Lorenzin, ministra della Salute, si dichiara "estremamente soddisfatta"

Farmaci, stop precauzionale ad anticancro seno dopo decessi

Noto anticancro docetaxel nei tumori al seno

Correre frena l’invecchiamento del cuore,difende Dna cellule

Bastano 30 minuti al giorno

Meningite, 14enne in Rianimazione a Milano

Regione convoca esperti