lafucina.it
Tecnologia

Seguono l’iPhone e finiscono nella pista di un aeroporto

Traditi dalle mappe di Apple, brutta avventura per alcuni cittadini dell'Alaska

Pubblicato il 26/09/2013 da La Fucina

Poter affidarsi alla tecnologia è un gran bel vantaggio, ma occhio ad esagerare. Da un po' di tempo a questa parte, infatti, in Alaska si segnala un caso di estrema pericolosità: due diversi automobilisti, per seguire le indicazioni di un'app di navigazione per iPhone, si sono ritrovati con la propria auto nel bel mezzo di una pista aeroportuale. «Abbiamo avuto due incursioni in pista il 6 e il 20 settembre», racconta Angie Spear, direttore di marketing e comunicazione dell'aeroporto internazionale Fairbanks, in Alaska centrale. «In entrambe i casi le persone coinvolte hanno spiegato di aver seguito le istruzioni fornite dal proprio iPhone per raggiungere l'aeroporto». Fortunatamente non ci sono stati incidenti ma la signora Spear punta il dito su una app per iPhone 5 che è quella che 'inganna' gli automobilisti. L'applicazione - spiega - «non indica specificamente di attraversare la pista» ma inganna facendo vedere al di là il terminal senza indicare la strada giusta per il transito. Resta da capire come degli 'accortì automobilisti che certo non desiderano rischiare la vita possano attraversare le piste visto che ci sono decine di cartelli e segnali luminosi che informano con massima evidenza dei divieti di traffico. Ma - spiega Spear - «le persone erano così concentrate sul loro telefono che invece di fermarsi, credevano che l'errore fosse nei pannelli di segnalazione». La Apple è comunque già intervenuta mettendo in guardia gli utenti ed entro pochi giorni l'applicazione incriminata sarà corretta eliminando del tutto le indicazioni per l'aeroporto. Non è la prima volta che le applicazioni 'stradali' di Apple vengono messe sotto accusa. Già a settembre dello scorso anno l'amministratore delegato del gruppo, Tim Cook, era stato costretto a chiedere scusa ai clienti per lo scarso rendimento dell'applicazione. Insomma: meglio guardare (i cartelli in questo caso). (leggo.it)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Mondo, un terzo dei decessi è dovuto a malattie cardiovascolari

La stima arriva dalle pagine del Journal of the American College of Cardiology

Neonato abbandonato in strada a Settimo Torinese, muore in ospedale

Trovato da un passante in un quartiere popolare della cittadina alle porte di Torino, probabilmente era stato appena partorito

Le sigarette elettroniche potrebbero causare danni al Dna delle cellule del sangue

Lo afferma lo studio dell'Unibo

Obesità adolescenziale, rischi per il fegato nel futuro

Risultati di una ricerca del Karolinska Institutet di Stoccolma e dell'Università di Lund

Caffè ‘viagra naturale’: fino a 3 tazzine per l’effetto anti-flop

Insieme al movimento è l'ideale per rapporti sessuali soddisfacenti e fertilità

La soia fa bene o fa male?

Siamo sicuri che sia così e che la soia sia davvero una panacea?

Ue, stop all’aranciata senza arancia

La Commissione Ue innalza la quantità di succo al 20%. Italia in regola dal marzo 2018

Basta mezz’ora al telefonino per rischiare mal di testa

no studio del gruppo di ricercatori diretti dall'ex presidente della Società italiana di neurologia, Aldo Quattrone

Tumori, 5 caffè al giorno dimezzano rischio cancro fegato

Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton

Infarto, nel 30% dei casi c’è lo zampino del sistema immunitario

Studio Gemelli, al via cure su misura per i diversi tipi arresto cuore

Tumore al polmone, dopo 40 anni cambia la cura d’attacco

Sì di Aifa a immuno-oncologia, 70% pazienti vivo a un anno

Riabilitato il sugo con soffritto di cipolla e aglio, fa bene al cuore

Studio, la cottura lunga sprigiona molecole benefiche per la salute

Cassazione conferma maxisequestro spaghetti ‘made in Turkey’

'Indicazioni fallaci'. Respinto ricorso ad pasta 'Garofalo'

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pediatri Usa, stop ai succhi di frutta sotto l’anno età

Non sono un buon sostituto della frutta fresca e servono solo a consumare più zucchero e calorie