lafucina.it
Società

Se pilota e copilota si addormentano

Aereo salvo grazie ai comandi automatici. Ma è polemica sui carichi di lavoro troppo eccessivi

Pubblicato il 27/09/2013 da La Fucina

La storia potrebbe essere lo skatch perfetto di un film comico, ma quello che è accaduto a bordo del volo di un Airbus 330 di una compagnia di base in Inghilterra è pura realtà. Pilota e copilota si sono addormentati lasciando i comandi dell’aereo. Soltanto i comandi automatici hanno salvato loro e i 325 passeggeri a bordo. Il motivo dell’incidente? A causa del troppo lavoro i due avevano dormito solo 5 ore in due giorni. L’episodio è avvenuto il 13 di agosto e a rivelarlo è stata, nella nottata di mercoledì, proprio la Civil Aviation Authority (CAA) che, però, non ha voluto rivelare il nome dei piloti e della compagnia coinvolti. Dopo il decollo, secondo l’autodenuncia degli stessi piloti, i due uomini ai comandi dell’aereo si sarebbero accordati per dei turni di riposo, così da recuperare le forze per affrontare il volo. Quando il primo dei due piloti ad addormentarsi si è risvegliato, però, si è accorto che anche il suo collega aveva ceduto all’eccessiva stanchezza. Fortunatamente il pilota automatico ha evitato quello che sarebbe stato un disastro, con i 325 passeggeri che non si sono nemmeno accorti dell’incidente in cabina. “Non so per quanto tempo abbiamo volato senza che nessuno fosse al comando”, avrebbe poi dichiarato uno dei due piloti. Dopo l’accaduto, i due uomini hanno deciso di denunciare spontaneamente il fatto all’autorità. Un portavoce della CAA ha dichiarato che difficilmente ai due saranno riservati provvedimenti particolarmente severi, questo perché sono stati sottoposti dalla compagnia a carichi di lavoro disumani. Se venisse confermato il racconto dei piloti, sarà proprio la linea aerea quella a pagare maggiormente le conseguenze dell’accaduto. L’Authority non ha voluto rivelare il nome della società coinvolta, ma le uniche due con base su territorio britannico che usano quel modello di aereo sono la Virgin e la Cook. La prima non ha voluto commentare l’accaduto, mentre la seconda ha smentito che l’aereo coinvolto fosse di sua proprietà. (TgCOM)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Con 150 minuti di sport a settimana si può evitare l’8% dei decessi

Con attività fisica cala il rischio di patologie cardiovascolari

Formaggio ritirato contaminato da Listeria

Lotto di produzione 04827 di taleggio Dop a latte crudo

La caffeina potrebbe ridurre il rischio di morte tra le donne

Ma gli uomini non hanno lo stesso beneficio

Alzheimer, i 10 segnali che non bisogna sottovalutare

Si celebra oggi 21 settembre la Giornata mondiale dell'Alzheimer

Intossicati da falso zafferano, nuovo caso a Modena

Responsabile nei giorni scorsi della morte di una coppia di coniugi veneti.

Chikungunya: 86 casi in tutto, 10 nuovi nel Lazio

Ad oggi sono 86 le persone colpite dal virus

Farmaco anti-diabete riduce l’aggressività del cancro alla prostata

E' la metformina. Sesti (Sid), promettenti ricadute su pazienti

Un milione di mamme maltrattate durante il parto

Ricerca Doxa, per una donna su 4 azioni lesive della dignità

Emicrania sconfitta stimolando il nervo vago dall’esterno

Con un apparecchietto che il paziente può applicare sul collo e senza dolore

L’etichetta cambierà colore se il cibo è andato a male

Ricerca Usa, nanostrutture diventano 'sentinelle' di qualità

Una pausa nella dieta può aiutare la perdita di peso

La 'chiave' del successo starebbe nel riavvio del metabolismo

Oms, Italia indietro su prevenzione ictus e attacchi cuore

Nel mondo malattie non trasmissibili fanno 15 mln morti

Chikungunya: Lorenzin, è dolorosa ma non esiste un vero pericolo sanitario

A novembre G7 su come il cambiamento climatico incide sulla salute

Quel dolore insopportabile causato dal Fuoco di Sant’Antonio

La nevralgia post-erpetica colpisce 30mila persone, il 20% di coloro che hanno l'Herpes Zoster

Yoga e meditazione, 25 minuti ‘accendono’ il cervello e l’energia

Grazie a rilascio endorfine e aumento flusso sanguigno