lafucina.it
Società

I dipendenti pubblici che chiamavano alle linee bollenti

Ora sono costretti a risarcire il Comune con 122mila euro, per 'il danno erariale' causato

Pubblicato il 09/10/2013 da La Fucina

Altro che pulire con scopa e paletta. Tre operai della Gesip, la società ex partecipata che svolge servizi per il Comune, sono finiti nei guai a Palermo per le loro telefonate "proibite".I tre alzavano la cornetta e chiamavano le line eroti che durante l'orario di lavoro. E ora sono costretti a risarcire il Comune con 122mila euro, per "il danno erariale" causato. La vicenda risale al 2005. A far scattare l'indagine interna - come riporta il Giornale di Sicilia - erano quelle "bollette pazze". Un'impennata troppo sospetta per non andare a fondo. Quindi l'analisi dei tabulati e le identificazioni delle utenze.I tre dipendenti, quando i locali si svuotavano, usavano il telefono per chiamare amici e parenti. Ma si collegavano anche con linee speciali ad alto costo, vale a dire 899. Un anno fa se la cavarono con una sentenza di non luogo a procedere. Poi l'affondo della Corte dei Conti, che adesso li ha riconosciuti responsabili del danno erariale al Comune. Dovranno risarcire 22 mila euro in tutto, somma che sarà divisa equamente in tre.Due dei tre operai, M.L. di 44 anni e D.T. di 36 anni, sono ancora in servizio, mentre D.D. di 42 anni, nel frattempo, è stato licenziato per altri motivi. (da PalermoToday)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Sequestrato lotto di polenta bio

Troppo glutine e micotossine pericolose

Mangiare cioccolata e cibi grassi: colpa dei geni

Varianti Dna associate a preferenze alimentari,contrastano diete

Meningite, liceale in terapia intensiva a Milano

Un ragazzo di 18 anni è ricoverato in Terapia intensiva all'ospedale Niguarda di Milano

Bibite zuccherate e diet fanno invecchiare il cervello

Aumenta rischio demenza e ictus

Mette il sale nella caffettiera: quello che succede è sorprendente

Succo di barbabietola migliora prestazioni cervello

Maggiore connettività in regioni associate alla funzione motoria

Salgono a 1600 casi di morbillo nel 2017, 4 su 10 ricoverati

Monitoraggio Ministero della Salute, età media 27 anni

Caffè ha doppio aromi vino ma solo nonni sanno riconoscerli

Nel dopoguerra tostatura a casa, ora sparite torrefazioni locali

Tribunale, uso scorretto cellulare causa tumore

Sentenza a Ivrea. Legali, Inail condannata a risarcire dipendente azienda

Grassi trans, eliminarli dalla dieta riduce rischio di infarto e ictus

Presenti in diversi alimenti ritenuti “sfiziosi”, come patatine, cibi fritti e prodotti da forno

Da cannabis possibili farmaci per dermatiti e psoriasi

Revisione studi, benefici dovuti a proprietà anti-infiammatorie

Infermiera fingeva di vaccinare bimbi e gettava le fiale

Asl, 'grave violazione doveri', campagna richiamo 500 pazienti

Lorenzin: “Pillola abortiva in consultorio? La 194 non lo prevede”

Lo ha affermato il ministro della Salute rispondendo a un'interrogazione al Question time in Aula alla Camera

È giusto il carcere per i genitori vegani?

È una notizia di qualche tempo fa, ma i giornali la stanno rilanciando in questi giorni

Il Papillomavirus innesca il cancro, causa mille morti l’anno

Vaccino anti-hpv al centro delle polemiche su Report introdotto 11 anni fa