lafucina.it
Società

Ultimi della classe

Italiani somari, bocciati sia in lettere che in matematica. Ultimi fra i 24 stati più industrializzati

Pubblicato il 09/10/2013 da La Fucina

Italiani bocciati sia in lettere che in matematica, piazzandosi addirittura ultimi per competenze alfabetiche, ovvero di lettura e comunicazione, tra 24 stati tra i più industrializzati. Ma non va molto meglio se si guarda alla capacità di far di conto, con il penultimo piazzamento. I dati, arrivati da un’indagine promossa dall’Ocse e realizzata per l’Italia dall’Isfol, sono definiti ”allarmanti” dai ministri del Lavoro, Enrico Giovannini, e dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, che però spiegano come il Governo abbia già ”adottato diverse misure” e sia pronto anche ad adottarne delle altre per rilanciare l’istruzione. Guardando più da vicino le cifre, gli italiani, in una scala che va da zero a 500, nelle abilità alfabetiche, fondamentali per vivere e lavorare, riescono a raggiungere un punteggio pari solo a 250, contro una media Ocse di 273, capitanata da Paesi come il Giappone e la Finlandia. La situazione peggiora scendendo al Mezzogiorno e il confronto internazionale diventa più duro se si analizzano le competenze dei laureati.Infatti l’Isfol evidenzia come ”il deficit del nostro Paese è più accentuato per i livelli di istruzione più avanzati”. Tra l’altro nella Penisola solo pochi, meno del 30% degli adulti, risultano sopra la soglia che l’Ocse giudica indispensabile. E per i Neet, i giovani che né studiano né lavorano, la quota è pari ad appena il 5%.Tuttavia l’Isfol rileva anche delle piccole note positive, rispetto al passato: ”si riscontra un processo di contenimento dell’analfabetismo, si riduce la forbice tra anziani e giovani”, così come si raccorciano le distanze tra uomini e donne. Passi avanti comunque ancora troppo limitati. Si tratta di numeri che per Giovannini e Carrozza impongono ”un’inversione di marcia”. L’esecutivo si dice preoccupato soprattutto per i Neet. Con il decreto Lavoro dello scorso giugno e il decreto Scuola approvato a settembre, ”sono stati stanziati complessivamente oltre 560 milioni di euro per il triennio 2013-2015”, ricordano i due ministri che sottolineano come per identificare ulteriori interventi sia stata costituita ”una commissione di esperti”, chiamata a ”proporre specifiche misure”.L'associazione sindacale Anief intanto sollecita ”obbligo dell’istruzione a 18 anni, più ore in classe e riforma dell’apprendistato”; mentre il leader di Sel, Nichi Vendola, ritiene necessario un ”piano straordinario”. (fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Allerta alimentare del Ministero Salute: non consumare il Tramezzino R RIVA

Possibile presenza di Listeria

La carne che gli italiani comprano è sempre meno

Osservatorio consumi, meno carne ma di qualità, maiale al top

Scuola: Bologna, in due istituti si mangerà prima secondo

Per incrementare consumo verdura. Dal 3/4 coinvolti 350 bambini

Cibi ‘a basso contenuto di..’ possono ingannare

Studio Usa su 80 milioni di prodotti, non sempre salutari

I figli delle mamme 30-40enni hanno meno difficoltà emotive e sociali

Sgridano e puniscono meno i loro bambini. Il vantaggio declina dopo i 15 di età

Lo stile di vita protegge cuore e arterie

Nuove conferme da un nuovo studio pubblicato su The Lancet

Di notte al bagno? Troppo sale nella dieta

Studio presentato dai ricercatori giapponesi dell'Università di Nagasaki

Insulina spray nasale contro l’Alzheimer,al via test clinici

Studio Sniff,ormone potrebbe ripristinare memoria e cognizione

Farmaci: Agenzia Ue sospende 300 generici,studi inaffidabili

Commissione renderà decisione vincolante, in attesa di nuovi dati

Contro il tumore alla vescica primo passo avanti nelle cure dopo 30 anni

Pinto (Aiom), parte ora la seconda 'era' della immunoterapia contro i tumori

Ricerca: alimentazione con più verdure previene malattie

Batteri orali dei sardi di 2 secoli fa svelano segreti longevità

Italia candida cultura tartufo in patrimonio Unesco

Commissione Norcia si è fatta promotore

Magnesio: consumo quotidiano previene cardiopatie, ictus e diabete

Il minerale potrebbe essere responsabile dei benefici della dieta mediterranea

Sapone liquido batte mousse nell’eliminare i germi

Meno efficaci nell'eliminare batteri che possono causare infezioni

Stop import, torna la stagione delle cozze italiane

Da Cnr e coop produttori monitoraggio biologico e sensoriale