lafucina.it
Società

Le altre detenute contro la Franzoni

Secondo le altre carcerate la donna del delitto di Cogne è una privilegiata

Pubblicato il 14/10/2013 da La Fucina

Anna Maria Franzoni nel mirino delle sue “colleghe” detenute. La ritengono una privilegiata. Lorenza Pleuteri sul Corriere della Sera scrive cosa dicono di lei alcune carcerate: “Per i lavori interni retribuiti prima c’era larotazione. Quando è arrivata lei, è saltato tutto. Le hanno fatto fare la “spesina”,addetta alla distribuzione dei prodotti che si possono comprare allo spaccio interno, il sopravvitto”.La Franzoni, condannata per l’omicidio del figlio Samuele Lorenzi (passato alla storia italiana come il “delitto di Cogne“) ha ottenuto di recente la possibilità di uscire dalla mattina alla sera per lavorare in una sartoria. Sartoria adiacente alla chiesa di Sant’Antonio, a Bologna.Pleuteri scrive che le detenute non sono le uniche a guardare con cattivi occhi la Franzoni:"le madri e le nonne che portano i figli all’asilo e alle elementari di fronte alla chiesa, oscillano tra commenti neutri o postivi e posizione giustizialiste o estreme. «Chi siamo noi per giudicare?». «Tutti hanno diritto ad avere una occasione di riscatto». «I benefici e le misure alternative le devono dare a un numero maggiore di detenuti, non a poche persone». «Non dovrebbe più uscire di galera». «Chi si fiderebbe a lasciare una così da sola, in una stanza, con un bambino? ». Il benefit concesso alla Franzoni, spiega Pleuteri "è un beneficio concesso dalla direzione, con l’avallo del giudice di sorveglianza, all’interno del piano di trattamento elaborato dietro le sbarre".(Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

In stato vegetativo da 15 anni,recupera stato minimo coscienza

Con una nuova tecnica di stimolazione del nervo vago

Tutti i benefici delle banane

Ricchissime di potassio, ma non solo

Influenza inchioderà a letto 5 milioni di italiani

Ci si aspetta una stagione influenzale 2017-2018 di intensità media

Infarti e ictus, oltre 50% dei casi trattati in Pronto soccorso

Simeu, ha un ruolo strategico quando la tempestività è essenziale

Depressione, dormire meno riduce i sintomi nel 50% dei pazienti

Maxi-studio pubblicato sul Journal of Clinical Psychiatry

Al via le donazioni per i malati di Sma: Checco Zalone lascia tutti senza parole

L'artista lancia un appello per salvare la vita ai bambini malati

Con 150 minuti di sport a settimana si può evitare l’8% dei decessi

Con attività fisica cala il rischio di patologie cardiovascolari

Formaggio ritirato contaminato da Listeria

Lotto di produzione 04827 di taleggio Dop a latte crudo

La caffeina potrebbe ridurre il rischio di morte tra le donne

Ma gli uomini non hanno lo stesso beneficio

Alzheimer, i 10 segnali che non bisogna sottovalutare

Si celebra oggi 21 settembre la Giornata mondiale dell'Alzheimer

Intossicati da falso zafferano, nuovo caso a Modena

Responsabile nei giorni scorsi della morte di una coppia di coniugi veneti.

Chikungunya: 86 casi in tutto, 10 nuovi nel Lazio

Ad oggi sono 86 le persone colpite dal virus

Farmaco anti-diabete riduce l’aggressività del cancro alla prostata

E' la metformina. Sesti (Sid), promettenti ricadute su pazienti

Un milione di mamme maltrattate durante il parto

Ricerca Doxa, per una donna su 4 azioni lesive della dignità

Emicrania sconfitta stimolando il nervo vago dall’esterno

Con un apparecchietto che il paziente può applicare sul collo e senza dolore