lafucina.it
Società

L’ultimo tweet di Zamperini

La morte di uno dei maggiori esperti di Internet in Italia

Pubblicato il 14/10/2013 da La Fucina

Si faceva chiamare "Funky Professor" e teneva moltissimo a mantenere, a dispetto dell'età e dell'acquisita autorevolezza, quell'aria da "cazzaro" che si portava dietro fin dai suoi studi di Statistica al politecnico di Milano. Marco Zamperini è morto nella notte del 14 ottobre 2013 e se internet in Italia ha cominciato finalmente a diffondersi "è un po' colpa sua". "Sono un "Technology evangelist" e non smetto mai di raccontare al mondo perché le aziende e le persone devono credere nella forza della Rete. Dopo un passato da surfer mi sono dedicato alle ICT, lavorando spalla a spalla con I.NET, il primo internet service provider italiano. Oggi sono Chief Innovation Officer presso NTT DATA ITALIA. Se Internet ha preso piede in Italia è anche un po' colpa mia". Ha scritto infatti nel suo profilo autore per il progetto "CheFuturo" a cui contribuiva. Aveva 50 anni, una moglie e due figlie, ed era un mito nella comunità tecnologica. I ricordi e le condoglianze, come è giusto per una persona che ha tanto contribuito allo sviluppo della Rete, stanno fioccando sul suo profilo Facebook.Sul suo profilo Twitter, intanto, è comparso questo tweet. Un contenuto che Zamperini aveva probabilmente programmato.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Ritirati lotti di Salsiccia Sarda Campidanese

Il Gruppo Auchan l'ha richiamata a titolo precauzionale e volontario

Oms, misure contro tabacco per 63% popolazione mondiale

Numeri in crescita, ma industria interferisce con politiche

Vaccini, Senato approva decreto

Con 171 sì, 63 no e 19 astenuti

Via libera Ue a riduzione sostanza cancerogena acrilammide in fritture

Ma no limiti vincolanti. Si trova in patatine, caffè e prodotti forno

I 10 benefici dell’anguria

Scopri quanti effetti benefici ha l'anguria, il frutto dell'estate

Il sonnellino dura più di un’ora? Rischi il diabete di tipo 2

Studio giapponese presentato a Monaco, ma esperti Gb lo confutano

Da nuova classe farmaci speranze anche per Diabete tipo 1

Purrello (Sid), bloccare glucagone può avere un impatto clinico

Charlie, Parlamento Usa gli concede cittadinanza così potrà essere curato in America

L'incontro di ieri con gli esperti non aveva convinto i medici inglesi

Spossatezza, crampi fino al collasso tra gli effetti del troppo caldo

Esperti, importanti alimentazione 'multicolor' e idratazione

I cibi anti-età che fanno sparire le rughe

Il mal di testa si può curare anche con gli impulsi elettrici

Studio italiano dimostra efficacia neurostimolazione

Tumore vescica, fumo principale fattore rischio

78% italiani non sa che si può prevenire, 37% non ne ha mai sentito parlare

Dieta mediterranea, alleato nei pazienti oncologici

Libro consiglia alimenti e ricette di supporto alle cure

Istamina nel tonno, ritirato il tonno in scatola all’olio di girasole Algarve

Potrebbe provocare la sindrome sgombroide

Ministero Salute, anomalie su 1% cibi e bevande controllate

Dati 2016, infrazioni sul 25% di impianti e mezzi di trasporto