lafucina.it
Tecnologia

Quei furbetti di Tim Brasile

La società telefonica condannata: fa cadere la linea di proposito per far spendere di più

Pubblicato il 16/10/2013 da La Fucina

Tim Brasile farebbe cadere di proposito la linea telefonica per costringere gli utenti a spendere di più. E’ la tesi accolta dal giudice di Jales, nello stato di San Paolo, che ha perciò condannato il colosso della telefonia a risarcire una cliente con una cifra record. Cinque milioni di reais, che corrispondono a circa 1,6 milioni di euro, per “danni sociali”. I soldi però andranno in beneficenza a un istituto religioso e un ospedale oncologico, mentre nelle tasche della signora Renata Ruiz Silva, finiranno solo 2 mila euro.La donna è riuscita a dimostrare in aula che tutte le telefonate effettuate dal suo cellulare Tim a un numero dello stesso operatore, venivano costantemente interrotte dopo pochissimi secondi. Mentre lo stesso non accadeva con altri operatori telefonici. Il piano Infinity Pré prevede infatti chiamate illimitate verso tutti i numeri Tim a un costo fisso alla risposta. Facendo cadere la linea, il cliente è obbligato a pagare più volte lo scatto alla risposta per poter portare a termine la chiamata.Tim Brasil però fa sapere di voler impugnare la sentenza sostenendo che, secondo le leggi del Brasile, non è previsto alcun risarcimento per danni sociali. Ma dalla sua il giudice avrebbe anche una relazione della Anatel, l’authority brasiliana per le telecomunicazioni, sulle offerte estremamente convenienti lanciate dalla società. I piani “Liberty”, particolarmente vantaggiosi in quanto offrono chiamate illimitate su tutto il territorio nazionale, hanno consentito alla Tim di ampliare enormemente la propria fetta di mercato già dal 2009.Tim Brasil è infatti già stata multata per 9,5 milioni di reais per disservizi con una relazione ufficiale dell’authority che riferiva di telefonate verso lo stesso operatore che cadevano quattro volte più del normale. In una successiva indagine l’Anatel ha invece confermato la violazione delle regole del codice dei consumatori, ma senza menzionare che le chiamate fossero fatte cadere di proposito.(Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

“Presenza di corpi estranei”, ministero Salute ritira crostini

Ecco le marche e i lotti

Ospedale San Camillo a Roma assumerà ginecologi non obiettori

Zingaretti, attuiamo legge 194; Cei, obiezione è un diritto

Meningite, bimbo di 1 anno ricoverato a Cesena

Ricoverato dal 19 febbraio all'ospedale Bufalini di Cesena

Cosa succede al tuo corpo quando mangi un Big Mac?

Ti è mai capitato di mangiare un Big Mac e avere fame mezz’ora dopo?

Richiamati crostini per la presenza di fibra non alimentare

Pam Panorama richiama tre lotti di crostini dorati

Cibo spazzatura crea stessi danni diabete per reni

Una dieta a base di cibo spazzatura puo' causare danni ai reni del tutto simili a quelli causati dal diabete

Ue: in calo vittime di cancro, ma flessione è più lenta tra le donne

Evitati oltre 4 mln morti in 30 anni

Gastroenterologi, il 30% delle gastroscopie e colonscopie che si fanno è inutile

30 milioni bruciati per 500 mila procedure evitabili

Mille euro in busta paga a chi smette di fumare

L'iniziativa di un'agenzia di comunicazione di Sarezzo, in provincia di Brescia

Fumo, la nostalgia può dare una spinta in più per smettere

Studio, campagne no basate su paura, ma che tocchino corde cuore

Meningite, donna in prognosi riservata a Catania

Diagnosticata una meningite da meningococco C

Aifa, prezzi etici o produrremo farmaci anti epatite C in proprio

gi al via trattativa con aziende; Melazzini, cureremo tutti

Infarto e cure, 1 struttura su 2 sotto la soglia di sicurezza di 100 casi l’anno

Una struttura sanitaria su due (49%) in Italia non rispetta i volumi minimi di attività fissati dal ministero della Salute

Lorenzin: “Chiusura definitiva ospedali psichiatrici giudiziari, giornata storica”

Beatrice Lorenzin, ministra della Salute, si dichiara "estremamente soddisfatta"

Farmaci, stop precauzionale ad anticancro seno dopo decessi

Noto anticancro docetaxel nei tumori al seno