lafucina.it
Società

La Repubblica: anche la Nutella via dall’Italia

Ci sarebbe la svizzera Nestlè. Ma Ferrero smentisce seccamente

Pubblicato il 17/10/2013 da La Fucina

Anche la Nutella diventerà straniera? Secondo quanto scrive Sara Bennewitz su Repubblica, la multinazionale svizzera Nestlè avrebbe avanzato un’offerta alla Ferrero. Da Alba arriva la smentita: “Il gruppo non è in vendita nel modo più tassativo e assoluto. La notizia che da parte di altri gruppi del settore siano pervenute richieste di acquisto è del tutto priva di fondamento e inventata di sana pianta”. Su Repubblica Bennewitz scrive che Banca Imi (gruppo Intesa Sanpaolo) è già attiva nella trattativa. Anche l’istituto nega: “Banca Imi non è a conoscenza di alcuna operazione che coinvolga Ferrero e Nestlé e che non ha in essere alcun contatto formale o informale con alcuna delle parti citate nell’articolo, relativamente alle ipotesi riportate”. La vicenda è delicata. Ferrero è uno degli ultimi gruppi di peso ancora in mani italiane. Michele Ferrero non ha mai voluto quotarla in Borsa. Già in passato ha rifiutato diverse offerte di acquisizione. La linea era stata confermata dal presidente Francesco Paolo Fulci la scorsa estate. Con i suoi quasi 7,8 miliardi di fatturato la Ferrero è nelle mire di molti. Ma con la sua politica di responsabilità sociale chi conosce la famiglia assicura che solamente una proposta irrinunciabile dal punto di vista non solo economico potrebbe far cedere Michele Ferrero, 88 anni, sopravvissuto al primogenito morto di infarto. Se quella proposta arriverà e verrà accettata la Ferrero andrà ad unirsi alla lunga lista di marchi storici del made in Italy alimentare passati agli stranieri: da Parmalat a Galbani, da Fiorucci a Bertolli, da Perugina a Buitoni, fino a Plasmon e Peroni. In questa moderna campagna d’Italia è normale che la Nutella faccia gola a molti. (fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Meningite, bimbo di 1 anno ricoverato a Cesena

Ricoverato dal 19 febbraio all'ospedale Bufalini di Cesena

Cosa succede al tuo corpo quando mangi un Big Mac?

Ti è mai capitato di mangiare un Big Mac e avere fame mezz’ora dopo?

Richiamati crostini per la presenza di fibra non alimentare

Pam Panorama richiama tre lotti di crostini dorati

Cibo spazzatura crea stessi danni diabete per reni

Una dieta a base di cibo spazzatura puo' causare danni ai reni del tutto simili a quelli causati dal diabete

Ue: in calo vittime di cancro, ma flessione è più lenta tra le donne

Evitati oltre 4 mln morti in 30 anni

Gastroenterologi, il 30% delle gastroscopie e colonscopie che si fanno è inutile

30 milioni bruciati per 500 mila procedure evitabili

Mille euro in busta paga a chi smette di fumare

L'iniziativa di un'agenzia di comunicazione di Sarezzo, in provincia di Brescia

Fumo, la nostalgia può dare una spinta in più per smettere

Studio, campagne no basate su paura, ma che tocchino corde cuore

Meningite, donna in prognosi riservata a Catania

Diagnosticata una meningite da meningococco C

Aifa, prezzi etici o produrremo farmaci anti epatite C in proprio

gi al via trattativa con aziende; Melazzini, cureremo tutti

Infarto e cure, 1 struttura su 2 sotto la soglia di sicurezza di 100 casi l’anno

Una struttura sanitaria su due (49%) in Italia non rispetta i volumi minimi di attività fissati dal ministero della Salute

Lorenzin: “Chiusura definitiva ospedali psichiatrici giudiziari, giornata storica”

Beatrice Lorenzin, ministra della Salute, si dichiara "estremamente soddisfatta"

Farmaci, stop precauzionale ad anticancro seno dopo decessi

Noto anticancro docetaxel nei tumori al seno

Correre frena l’invecchiamento del cuore,difende Dna cellule

Bastano 30 minuti al giorno

Meningite, 14enne in Rianimazione a Milano

Regione convoca esperti