lafucina.it
Società

La Repubblica: anche la Nutella via dall’Italia

Ci sarebbe la svizzera Nestlè. Ma Ferrero smentisce seccamente

Pubblicato il 17/10/2013 da La Fucina

Anche la Nutella diventerà straniera? Secondo quanto scrive Sara Bennewitz su Repubblica, la multinazionale svizzera Nestlè avrebbe avanzato un’offerta alla Ferrero. Da Alba arriva la smentita: “Il gruppo non è in vendita nel modo più tassativo e assoluto. La notizia che da parte di altri gruppi del settore siano pervenute richieste di acquisto è del tutto priva di fondamento e inventata di sana pianta”. Su Repubblica Bennewitz scrive che Banca Imi (gruppo Intesa Sanpaolo) è già attiva nella trattativa. Anche l’istituto nega: “Banca Imi non è a conoscenza di alcuna operazione che coinvolga Ferrero e Nestlé e che non ha in essere alcun contatto formale o informale con alcuna delle parti citate nell’articolo, relativamente alle ipotesi riportate”. La vicenda è delicata. Ferrero è uno degli ultimi gruppi di peso ancora in mani italiane. Michele Ferrero non ha mai voluto quotarla in Borsa. Già in passato ha rifiutato diverse offerte di acquisizione. La linea era stata confermata dal presidente Francesco Paolo Fulci la scorsa estate. Con i suoi quasi 7,8 miliardi di fatturato la Ferrero è nelle mire di molti. Ma con la sua politica di responsabilità sociale chi conosce la famiglia assicura che solamente una proposta irrinunciabile dal punto di vista non solo economico potrebbe far cedere Michele Ferrero, 88 anni, sopravvissuto al primogenito morto di infarto. Se quella proposta arriverà e verrà accettata la Ferrero andrà ad unirsi alla lunga lista di marchi storici del made in Italy alimentare passati agli stranieri: da Parmalat a Galbani, da Fiorucci a Bertolli, da Perugina a Buitoni, fino a Plasmon e Peroni. In questa moderna campagna d’Italia è normale che la Nutella faccia gola a molti. (fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Antibiotici, finire ciclo terapia forse non è strada giusta

Più sicuro interromperla prima se sintomi regrediscono

In spinaci e uova sostanza che mantiene giovane il cervello

Luteina migliora la capacita di risposta neurologica

Lorenzin, se ci sarà stop acqua Roma a rischio servizi sanitari

Sospensione potrebbe pregiudicare livello igienico strutture

Oltre il 50% degli uomini con diabete soffre di disfunzione erettile

Esperto, 'problema da sondare, rischio problemi cardiovascolari'

Controlli Nas su sicurezza alimentare, 18 denunce in E-R

Nel Riminese sospeso albergo da 3 mln, 50 posti in esubero

Insonnia e rischio demenza

Studio pubblicato sulla rivista Brain dai ricercatori della Washington University di St. Louis (Usa)

Charlie, i genitori al giudice: “Vogliamo portarlo a casa”

Le diete vegetariana e vegana hanno la stessa sostenibilità

Studio di 5 atenei sull'impatto delle diete sull'ambiente

Vene varicose addio, arriva trattamento senza anestesia

Un problema non solo estetico, ma che riguarda anche la salute delle gambe

Charlie Gard, i genitori ritirano la domanda per portarlo negli Usa

Si chiude la battaglia legale: «C'era una finestra di due mesi. Tristemente per Charlie ora è troppo tardi. Il trattamento non offre più chance di successo»

Riso e grano per pasta, obbligo etichetta di origine

Martina e Calenda firmano decreti anticipando la Ue

Ritirati lotti di Salsiccia Sarda Campidanese

Il Gruppo Auchan l'ha richiamata a titolo precauzionale e volontario

Oms, misure contro tabacco per 63% popolazione mondiale

Numeri in crescita, ma industria interferisce con politiche

Vaccini, Senato approva decreto

Con 171 sì, 63 no e 19 astenuti

Via libera Ue a riduzione sostanza cancerogena acrilammide in fritture

Ma no limiti vincolanti. Si trova in patatine, caffè e prodotti forno