lafucina.it
Società

Il mistero delle ragnatele nel cielo

I cittadini chiedono chiarezza sulla vicenda che riguarda alcuni comuni del centro Italia

Pubblicato il 19/10/2013 da La Fucina

A Lanciano, in provincia di Chieti, e a Montefiascone, nel viterbese, uno strano fenomeno sta preoccupando l’opinione pubblica.Dal cielo sono iniziati a piovere strani filamenti di consistenza setosa simili a ragnatele, che si sono adagiati sui tetti delle case. Un fenomeno che ha interessato anche altri centri abitati nella zona del centro Italia, seppur con minore intensità.Non si conoscono, al momento, le cause dell’evento di cui si stanno occupando gli esperti del CISU, ovvero il Centro Italiano Studi Ufologici di Viterbo che, in queste ore, sta monitorando l’evolversi della situazione. Una prima spiegazione fornita da alcuni scienziati tenta di attribuire il fenomeno al cosiddetto “spider ballooning”, la migrazione dei ragni da una vegetazione a un’altra.Ragnatele nel cielo a Lanciano e Montefiascone, è mistero: i cittadini chiedono chiarezza „ Il fenomeno è visibile da ieri a Lanciano ed è documentato da un video. La segnalazione è arrivata anche dal settore ambiente del Comune di Lanciano. Ma che cos'è? I cittadini, dapprima incuriositi, ora chiedono giustamente chiarezza poichè temono che si tratti di qualcosa di pericoloso per la salute.“Questa è l'aria che respiriamo e queste particelle poi si vanno a depositare sul suolo e quindi anche sui campi coltivati e gli alimenti che ingeriamo. Vogliamo sapere se si tratta di un fenomeno naturale e di che genere o se deriva da processi di combustione o di altro tipo e se sono dannosi e quanto sulla salute delle persone” dicono da Nuovo Senso Civico. Tra le ipotesi susseguitesi negli ultimi tempi, dal momento che il fenomeno si è già verificato in altre parti del mondo e nel Nord Italia, la possibilità che i filamenti siano legati a un progetto per modificazioni climatiche o per ampliare la riflessione delle onde elettromagnetiche, o ancora che si tratti di migrazione di ragni.(Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington

L’allattamento riduce il rischio di tumore al seno nelle mamme

Ogni cinque mesi in più il rischio è inferiore del 2%