lafucina.it
Cibo e Salute

Il pane cotto con legna impregnata di vernice

Mega sequestro in Campania per panificazione illegale. Sequestrati 3,2 tonnellate di pane

Pubblicato il 21/10/2013 da La Fucina

I Carabinieri di Napoli e provincia hanno realizzato una mega operazione contro la panificazione abusiva. Sono stati sequestrati 3.200 kg di pane e 17 forni abusivi. Uno a Fratta Maggiore, uno ad Arzano, due a Pomigliano d'arco, due a Sant'Anastasia, due ad Acerra, uno a Brusciano, uno a Castello di Cisterna, due a Giugliano in Campania, uno a Villaricca, uno a Sant'Antimo, due a Somma Vesuviana e uno a Torre Annunziata. In particolare in alcuni casi è stata trovata legna con chiodi e vernice, altri forni erano in scantinati ed altri ancora in aperta campagna vicino ad animali. Inoltre nel quartiere Sanità è stato scoperto un deposito abusivo dove il pane veniva conservato senza il rispetto delle norme igienico sanitarie per poi essere imbustato e distribuito a ignari clienti, nonché ristoratori della zona. "L' operazione - raccontano il leader degli ecorottamatori Ecologisti Francesco Emilio Borrelli già assessore provinciale all' agricoltura e Mimmo Filosa presidente dell' associazione panificatori campani Unipan che hanno sollevato e denunciato questo sistema criminale - è la più grande ed imponente avvenuta negli ultimi anni e segue un servizio denuncia realizzato due settimane fa dalla trasmissione Ballarò ( http://www.youtube.com/watch?v=Z88Oyp_gcoU ) dove si evidenziava la crescita impressionante e prevalentemente nelle mani della camorra del mercato alimentare del pane che gestisce attualmente oltre 1500 forni abusivi sul napoletano e circà la metà di questo merato alimentare in Campania. Il pane tossico è nocivo alla salute come la frutta e gli ortaggi coltivati nella terra dei Fuochi e bene hanno fatto i carabinieri a intervenire con estrema durezza contro il fenomeno. Infatti viene cotto in condizioni igienico sanitarie inaccettabili e con materiali trattati con vernici o agenti chimici fortemente nocivi alla salute che entrano nel nostro organismo avvelenandoci tamite pane venduto o immesso illegalmente nel mercato alimentare. Invitiamo la popolazione campana a controllare la tracciabilità del pane che acquista per non correre il rischio di gravissimi danni alla salute e di ingerire materiale velenoso e fortemente cancerogeno che fa estremamente male soprattutto ai bambini".





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Allarme Oms, depressione aumentata di quasi 20% in 10 anni

Problema al centro Giornata mondiale della salute del 7 aprile

Rebus sudore risolto: ecco da che dipende

Le strategie messe in atto dall'organismo per regolare la temperatura corporea dipendono dalla taglia

Maggior rischio morte con mal di schiena e dolore cervicale

Pericolo dovuto principalmente a problemi cardiovascolari

Dieta ‘mima-digiuno’ cura diabete ‘resettando’ il pancreas

Induce nascita nuove cellule per insulina

Meningite, 23enne ricoverata a Terni

Una ragazza di Terni, 23 anni, è ricoverata nell'ospedale della città umbra

Frutta e verdura,10 porzioni per salvare 7,8 mln vite l’anno

Resta valida avvertenza 5 volte al dì, ma più si mangia meglio è

“Presenza di corpi estranei”, ministero Salute ritira crostini

Ecco le marche e i lotti

Ospedale San Camillo a Roma assumerà ginecologi non obiettori

Zingaretti, attuiamo legge 194; Cei, obiezione è un diritto

Come sbiancare i denti in 3 minuti

Meningite, bimbo di 1 anno ricoverato a Cesena

Ricoverato dal 19 febbraio all'ospedale Bufalini di Cesena

Cosa succede al tuo corpo quando mangi un Big Mac?

Ti è mai capitato di mangiare un Big Mac e avere fame mezz’ora dopo?

Richiamati crostini per la presenza di fibra non alimentare

Pam Panorama richiama tre lotti di crostini dorati

Cibo spazzatura crea stessi danni diabete per reni

Una dieta a base di cibo spazzatura puo' causare danni ai reni del tutto simili a quelli causati dal diabete

Ue: in calo vittime di cancro, ma flessione è più lenta tra le donne

Evitati oltre 4 mln morti in 30 anni

Gastroenterologi, il 30% delle gastroscopie e colonscopie che si fanno è inutile

30 milioni bruciati per 500 mila procedure evitabili