lafucina.it
Società

Figuraccia di Riotta su Twitter

L'ex direttore del TG1 scrive del Datagate, poi offende una giornalista

Pubblicato il 22/10/2013 da La Fucina

Magra figura per Gianni Riotta: si cimenta in un pezzo sulla libertà d'informazione nella civiltà tecnologica, e si ritrova a dare, in maniera molto sottile, della "donna di facili costumi" a una collega de l'Espresso dopo essere stato sbugiardato da un giornalista dall'altro capo del mondo. L'articolo della discordia è un editoriale dove Il "columnist" de la Stampa si prende la briga di discettare di trasparenza online, Wikileaks ed esigenze di sicurezza. Riotta si mette nelle vesti dell'uomo d'ordine, sostenendo che i controlli sul web ci vogliano, a patto che gli utenti sappiano a che cosa vanno incontro. Ma non è qui il problema. Il pomo della discordia sono i termini in cui l'ex direttore del Tg1 parla di Edward Snowden e Glenn Greenwald, i due "eroi" della fuga di informazioni Datagate. Ecco, di loro Riotta scrive che lavorano "senza le precauzioni giornalistiche old media dei quotidiani, considerate obsolete", con una filosofia "condivisa dall'ex agente Kgb Putin", che è "opposta a quella del giornalismo professionale, senza controllo delle fonti" e "analisi delle conseguenze che la pubblicazione comporta", per esempio sull'antiterrorismo". Dilettanti allo sbaraglio, insomma.Le polemica - Quelle di Riotta sono accuse pesanti, considerato che Greenwald (al quale viene imputato anche un recente accordo commerciale col fondatore di E-Bay per la pubblicazione dei cablogrammi) è un giornalista. Per di più ha lavorato con il Guardian, prestigioso quotidiano inglese, mica con il gazzettino del quartiere. Allora sulla piazza virtuale di Twitter capita che Stefania Maurizi, giornalista de l'Espresso che dal 2009 si interessa delle fughe di informazioni nell'amministrazione Usa, bolli l'editoriale come "nonsense", coinvolgendo Greenwald nella discussione. "E' normale per questo giornale (la Stampa, ndr) pubblicare roba tanto avventata e palesemente falsa? - cinguetta il giornalista offeso. Poi scarica palle incatenate contro Riotta -. Tutto quello che dici su come pubblichiamo è falso al 100 per cento, complete fabbricazioni. Sei tu l'opposto del giornalismo". La polemica ci mette poco ad avvampare e Riotta, sotto il fuoco incrociato, perde il controllo fino a definire la Maurizi, senza però citarla, una "groupie" di Greenwald. Non proprio un complimento. Groupie, infatti, è un modo per definire le ragazze che seguono le band rock in tournèe, prestandosi al sollazzo delle star della musica. (fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

In stato vegetativo da 15 anni,recupera stato minimo coscienza

Con una nuova tecnica di stimolazione del nervo vago

Tutti i benefici delle banane

Ricchissime di potassio, ma non solo

Influenza inchioderà a letto 5 milioni di italiani

Ci si aspetta una stagione influenzale 2017-2018 di intensità media

Infarti e ictus, oltre 50% dei casi trattati in Pronto soccorso

Simeu, ha un ruolo strategico quando la tempestività è essenziale

Depressione, dormire meno riduce i sintomi nel 50% dei pazienti

Maxi-studio pubblicato sul Journal of Clinical Psychiatry

Al via le donazioni per i malati di Sma: Checco Zalone lascia tutti senza parole

L'artista lancia un appello per salvare la vita ai bambini malati

Con 150 minuti di sport a settimana si può evitare l’8% dei decessi

Con attività fisica cala il rischio di patologie cardiovascolari

Formaggio ritirato contaminato da Listeria

Lotto di produzione 04827 di taleggio Dop a latte crudo

La caffeina potrebbe ridurre il rischio di morte tra le donne

Ma gli uomini non hanno lo stesso beneficio

Alzheimer, i 10 segnali che non bisogna sottovalutare

Si celebra oggi 21 settembre la Giornata mondiale dell'Alzheimer

Intossicati da falso zafferano, nuovo caso a Modena

Responsabile nei giorni scorsi della morte di una coppia di coniugi veneti.

Chikungunya: 86 casi in tutto, 10 nuovi nel Lazio

Ad oggi sono 86 le persone colpite dal virus

Farmaco anti-diabete riduce l’aggressività del cancro alla prostata

E' la metformina. Sesti (Sid), promettenti ricadute su pazienti

Un milione di mamme maltrattate durante il parto

Ricerca Doxa, per una donna su 4 azioni lesive della dignità

Emicrania sconfitta stimolando il nervo vago dall’esterno

Con un apparecchietto che il paziente può applicare sul collo e senza dolore