lafucina.it
Società

Condannato lo sposo che finse una bomba al Comune

Non aveva avuto il coraggio di dire alla futura moglie che non voleva più sposarla

Pubblicato il 23/10/2013 da La Fucina

“Questo non è uno scherzo. Nella St. George Hall c’è una bomba che esploderà tra 45 minuti.” Per via di questa frase pronunciata da un telefono pubblico di Liverpool, in Inghilterra, il giorno del suo presunto matrimonio, un promesso sposo è stato condannato a un anno di carcere.Stando a quanto riporta The Guardian, Neil McArdle, 36 anni, non aveva avuto il coraggio di dire alla sua futura moglie, Amy Williams, che quel giorno non si sarebbe celebrato nessun matrimonio. McArdle non aveva firmato tutte le carte necessarie per il matrimonio e solo la sera prima si è reso conto della svista. Così, Neil ha preferito celare dietro sorrisi di circostanza la sua cantonata e inventarsi la storia della bomba in comune.Il mattino seguente, arrivati al centro di Liverpool, Neil insieme alla compagna e ai suoi genitori ha visto la St.George Hall brulicare di agenti di polizia alla ricerca del pacco bomba. “Sperava con quel gesto di rinviare la cerimonia a un altro giorno,” ha detto l’avvocato del promesso sposo alla corte di Liverpool. Rientrato l’allarme Neil è stato smascherato dopo un paio di ore. Infatti, al comune non risultava che si dovesse celebrare un matrimonio quel giorno. La polizia è risalita a lui dopo aver scoperto che la chiamata anonima era stata effettuata da una cabina telefonica.Neil si è detto pentito del gesto ma questo non è bastato per ‘salvarlo’ dalla galera. Fortunatamente per lui, Amy è ancora al suo fianco. (Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Mondo, un terzo dei decessi è dovuto a malattie cardiovascolari

La stima arriva dalle pagine del Journal of the American College of Cardiology

Neonato abbandonato in strada a Settimo Torinese, muore in ospedale

Trovato da un passante in un quartiere popolare della cittadina alle porte di Torino, probabilmente era stato appena partorito

Le sigarette elettroniche potrebbero causare danni al Dna delle cellule del sangue

Lo afferma lo studio dell'Unibo

Obesità adolescenziale, rischi per il fegato nel futuro

Risultati di una ricerca del Karolinska Institutet di Stoccolma e dell'Università di Lund

Caffè ‘viagra naturale’: fino a 3 tazzine per l’effetto anti-flop

Insieme al movimento è l'ideale per rapporti sessuali soddisfacenti e fertilità

La soia fa bene o fa male?

Siamo sicuri che sia così e che la soia sia davvero una panacea?

Ue, stop all’aranciata senza arancia

La Commissione Ue innalza la quantità di succo al 20%. Italia in regola dal marzo 2018

Basta mezz’ora al telefonino per rischiare mal di testa

no studio del gruppo di ricercatori diretti dall'ex presidente della Società italiana di neurologia, Aldo Quattrone

Tumori, 5 caffè al giorno dimezzano rischio cancro fegato

Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton

Infarto, nel 30% dei casi c’è lo zampino del sistema immunitario

Studio Gemelli, al via cure su misura per i diversi tipi arresto cuore

Tumore al polmone, dopo 40 anni cambia la cura d’attacco

Sì di Aifa a immuno-oncologia, 70% pazienti vivo a un anno

Riabilitato il sugo con soffritto di cipolla e aglio, fa bene al cuore

Studio, la cottura lunga sprigiona molecole benefiche per la salute

Cassazione conferma maxisequestro spaghetti ‘made in Turkey’

'Indicazioni fallaci'. Respinto ricorso ad pasta 'Garofalo'

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pediatri Usa, stop ai succhi di frutta sotto l’anno età

Non sono un buon sostituto della frutta fresca e servono solo a consumare più zucchero e calorie