lafucina.it
Cibo e Salute

Sgombro in scatola, il sequestro che preoccupa

I Nas hanno disposto il ritiro di circa 80.000 confezioni. Ma la marca è un mistero

Pubblicato il 25/10/2013 da La Fucina

I Nas hanno disposto il ritiro di circa 80.000 confezioni (32 tonnellate) di sgombro al naturale. In seguito alla segnalazione da parte di un cittadino, è stata accertata presso un'azienda importatrice di Genova, la presenza di parassiti in alcuni campioni di sgombro al naturale in scatola. I militari del nucleo hanno accertato che oltre 165.000 confezioni di sgombro sono state distribuite sul territorio nazionale, dove sarebbero state vendute - presumibilmente - al dettaglio al costo di circa 4 euro. A seguito dell'intervento, la ditta ha avviato le procedure per il ritiro dei prodotti commercializzati. L'ipotesi della presenza di parassitiInizialmente le ricerche si sono concentrate su una possibile contaminazione da Anisakis, un parassita che può essere comunemente presente in alcuni tipi di pesce fresco, congelato o marinato, tra cui lo sgombro. L'ingestione di questo parassita risulta rischiosa se la carne di pesce viene consumata cruda. Trattandosi di un prodotto in scatola, quindi presumibilmente sottoposto a sterilizzazione, questo rischio dovrebbe essere perciò scongiurato. Il sequestro potrebbe quindi essere stato disposto per procedere alla ricerca dell'istamina, una sostanza presente negli alimenti in cattivo stato di conservazione. Cos'è l'istamina e quali rischi comportaL'istamina, una sostanza che si forma in alcuni alimenti fermentati e nel pesce (soprattutto se mal conservato), in certi casi può causare malesseri molto simili a quelli che si manifestano in caso di allergia. Per alcuni tipi di pesce come tonno, acciughe e sgombri esistono precisi limiti di legge sul tenore massimo di istamina consentito. Si può evitare il rischio di intossicazione assicurando un'igiene impeccabile durante la lavorazione del pesce e conservandolo in condizioni di refrigerazione. Anche per il tonno in scatola, una volta aperto, la raccomandazione è quella di consumarlo rapidamente. Necessaria maggiore chiarezzaChiediamo, ancora una volta, che si facciano i nomi dei prodotti ritirati. Questo genere di informazioni, infatti, rischia di generare allarmismi e disorientamento per il consumatore. Il ministero della Salute deve fare chiarezza.(ALTROCONSUMO)GUARDA IL VIDEO SHOCK: ECCO COME FANNO I WURSTEL





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Due casi in Campania di uova contaminate, uno nelle Marche

Istituto Zooprofilattico, su 37 campionamenti 2 'non conformi'

Milano, uova contaminate al fipronil: sequestrata una partita di omelette

Sequestro in una ditta di via Canonica, zona Chinatown

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma