lafucina.it
Gossip

Si appartano e sparisce la catenina. Ma viene assolta

La storia di un sessantenne e di una ragazza dell'est

Pubblicato il 05/11/2013 da La Fucina

Si apparta al mercato con una bellissima ragazza conosciuta sul momento. Poi lamenta il furto della catenina, denuncia la ladra, ma nemmeno la riconosce in Tribunale. Così la ragazza è stata assolta. E' successo a Fabriano. La giovane era stata accusata di essersi appartata con lui per sfilargli dal collo la catenina d'oro. Ma ieri in occasione della ricognizione, l'uomo, 60 anni di Fabriano, non l'ha identificata. La donna, 32 anni di origini romene, è residente a Perugia, è stata assolta dall'accusa di furto. Per la 32enne, difesa dall'avvocato Giacomo Manduca, il pm aveva chiesto l'assoluzione, che è stata poi accolta dal giudice. Il momento clou del processo ieri quando l'uomo, messo di fronte a tre ragazze somiglianti all'imputata per tratti somatici, è stato chiamato a riconoscere la presunta ladra. Ma il fabrianese non solo ha indicato un'altra persona - un'avvocatessa che si era prestata per il confronto - ma ha addirittura escluso per prima proprio l'imputata. La denuncia risale al 6 ottobre 2012, quando a Fabriano era giorno di mercato. Era il primo pomeriggio quando l'uomo avrebbe avvicinato la giovane dell'est, intenta a guardare una bancarella. Dopo una chiacchierata, i due si sarebbero appartati in auto per trascorrere un po' di tempo lontano da occhi indiscreti. Solo qualche effusione, secondo la difesa, poi la ragazza se ne sarebbe andata. Solo dopo l'uomo si sarebbe accorto che la catenina d'oro che portava al collo non c'era più. Pace per l'oggetto, seppur di valore, se non fosse che poi la sera, sempre nei pressi del mercato, l'uomo avrebbe riconosciuto la voce della rumena come quella della ladra del primo pomeriggio. E così il 60enne si è rivolto subito alle forze dell'ordine per denunciarla. La difesa ha sempre sostenuto l'inattendibilità della testimonianza dell'accusa. Non solo perché la donna sarebbe stata riconosciuta solo dalla voce ma soprattutto perché la donna aveva l'obbligo di firma a Perugia alle 17. Dunque, secondo la difesa, sarebbe stato impensabile che la rumena compisse il furto, tornasse a Perugia per firmare e poi tornasse nuovamente al mercato di Fabriano la sera stessa.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui Gossip:





NOTIZIE + RECENTI

Riabilitato il sugo con soffritto di cipolla e aglio, fa bene al cuore

Studio, la cottura lunga sprigiona molecole benefiche per la salute

Cassazione conferma maxisequestro spaghetti ‘made in Turkey’

'Indicazioni fallaci'. Respinto ricorso ad pasta 'Garofalo'

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pediatri Usa, stop ai succhi di frutta sotto l’anno età

Non sono un buon sostituto della frutta fresca e servono solo a consumare più zucchero e calorie

Torna la pasta da grani antichi, +250 volte in 20 anni

Nel 2017 record 2,5 mln di kg per lo storico 'senatore' Cappelli

Scagionato il Viagra, assumere la pillola blu non provoca melanoma

Studio dei ricercatori della New York University, l'aumento dei casi dipende da un maggior numero di diagnosi

Le sigarette light? Sono più pericolose di quelle normali

Associate all’aumento di adenocarcinoma, comune tumore al polmone

L’esercizio fisico è un’arma contro 22 malattie, dal diabete 2 all’Alzheimer

Studio finlandese, sicuro anche per chi soffre di malattie croniche

Chirurgia, “troppi esami inutili prima degli interventi”

Indagini che fanno crescere i costi e rischi inutilmente

Nuovo magazzino per le albicocche tra più grandi Europa

Nuovo stabilimento Albisole (Forlì-Cesena)

Le ciliegie elisir per sportivi e contro le patologie infiammatorie

Ricche in polifenoli e antociani, sostanze antiossidanti e antinfiammatorie

Trasformatori carne Ue, no a “mortadella vegan”

Organizzazione Clitravi a Commissione Ue, fare chiarezza su nomi

Addio flop a letto, arriva in farmacia il ‘francobollo dell’amore’

Da mettere sotto la lingua in grado di evitare le brutte figure sotto le lenzuola

Contro cellulite depurarsi per restituire ossigeno a cellule

L'80% delle donne con cellulite farebbe qualsiasi cosa per eliminarla

Malattie della tiroide, identificato bersaglio per terapie innovative

Uno studio pubblicato su EMBO Molecular Medicine