lafucina.it
Autori

Quanto vale una vita, a Crotone

di Biagio Simonetta

Pubblicato il 06/11/2013 da Biagio Simonetta

Le Converse gialle, quelle alte, con la stella sulla caviglia. Neanche mezzo centimetro di tacco, è un po’ come camminare scalzi. Chiedere alla struttura lombo-sacrale della colonna vertebrale. Però a 11 anni le volevo dannatamente, le Converse gialle, quelle alte. E così mio padre mi accontentò, comprandomene un paio. Andammo a prenderle a Crotone, perché nel posto dove sono cresciuto quella di Pitagora è la città più vicina, il riferimento più prossimo. Era un pomeriggio di primavera, dopo la scuola. Crotone era già tiepida, quasi estiva. E io la trovavo bellissima. Appiccicato al finestrino dell’auto scrutavo ogni cosa, rapito da un fascino irrazionale che ammetto di subire ancora oggi.Crotone ha i suoi difetti. Le sue fabbriche dematerializzate, i suoi quartieri difficili, una tradizione criminale rozza e violenta. E giuro di conoscerli tutti, di avvertirne il fastidio anche a mille chilometri di distanza. Ma non ho mai rotto il filo immaginario che mi lega alla città. Qualcosa di metafisico. Non c’è materia, e forse neanche ragione. Solo istinto. Crotone l’ho tradita qualche anno fa, quando un direttore voleva spedirmi nella redazione di Piazza Pitagora a fare la “nera” insieme a uno dei giornalisti più in gamba che ci siano in Calabria, Antonio Anastasi. Invece reagii da egoista. In una settimana feci le valige per Milano, e voltai le spalle a Crotone per sempre.Ieri sera un servizio delle Iene ha fatto conoscere all’Italia il lato più doloroso di Crotone. Le scorie tossiche che avvelenano terra e mare. Il sogno industriale che s’è trasformato in un incubo di tumori e ospedali lontani. Neoplasie troppo frequenti. Donne, anziani, bambini. Un inferno chimico. Un’eterna condanna suggellata da un’atarassia vicina e lontana. Non sentirete una parola in più sulla terra dei fuochi di Calabria. Non c’è tempo per gli esseri umani, a certe latitudini. Non c’è spazio per le speranze, in un posto dove «si muore o di fame o di cancro» come raccontava un ragazzo nel servizio delle Iene. Quanto vale una vita, a Crotone?





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

10 valide ragioni per consumare i porri

I porri rappresentano un alimento che racchiude sorprendenti proprietà curative e nutrizionali.

Il brodo di pollo in inverno è una vera medicina

Ha un effetto antinfiammatorio con benefici alle vie respiratorie, ecco la ricetta

Listeria nella provola, ritirato un lotto

Il Ministero della Salute ha provveduto al ritiro di un lotto di provola

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Ecco perché mangiare tanto cavolo nero

Ingrediente principale della ribollita toscana, un toccasana contro il freddo

Albero vero o finto: qual è la scelta migliore per l’ambiente?

La vita dei nostri alberi di Natale: prima e dopo

La dieta per arrivare a Natale con la coscienza a posto

La dieta consigliata dal nutrizionista

Arriva la Dieta vegana in versione Mediterranea

Da cereali a olio di oliva,alimenti tutti derivati da tradizione

4 cose sui pompelmi che non sapevi

Per esempio che l'estratto dei semi hanno potere battericida e antimicotico

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

Qual è la differenza tra arancia bionda e rossa?

Le arance rosse sono ricche di antocianine

Latte per neonati ritirato dai supermercati per rischio salmonella

Allarme salmonella per alcuni lotti di latte artificiale

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

I cibi che contengono Vitamina E (e ci proteggono da moltissime malattie)

La Vitamina E è preziosa contro diabete, demenza senile, malattie cardiovascolari e gastrointestinali

5 straordinarie proprietà dell’arancia

Ecco perché mangiare le arance durante i mesi invernali