lafucina.it
Sport

Anche un consigliere comunale fra gli ultras della Nocerina

Intanto un calciatore racconta quei momenti di paura: 'Me la sono fatta sotto'

Pubblicato il 12/11/2013 da La Fucina

Pino Alfano a Nocera è allo stesso tempo ultrà e consigliere comunale con delega allo sport. Pino Alfano vede la storia di Salernintana-Nocerina in un modo tutto suo, come una sorta di disobbedienza civile e non violenta. Le minacce ai giocatori della Nocerina? Pino Alfano le smonta così: “Ti taglio la capa che è, ‘na minaccia?” Domanda retorica. Per il consigliere che, si definisce “di fatto assessore da un sacco di anni” la risposta è no. O meglio. La risposta è che ti spaventi ”solo se sei un ragazzo. Un professionista vero non si farebbe condizionare. Però capirebbe il messaggio”.Il messaggio, quello di inventarsi degli infortuni per non giocare, ad Andrea Malaguti della Stampa, Alfano lo spiega con uno slogan: “Rispettare la nocerinità”, qualsiasi cosa sia o voglia dire la nocerinità. Nel caso del derby non giocato su ordine e minacce degli ultras “nocerinità” era simulare cinque infortuni per impedire che la partita si giocasse. Che sia vigliaccheria pura è semplice è difficile da sostenere se si dà credito a quanto un giocatore “venuto dal nord” racconta a Malaguti:Eccitati. Gridavano: «Onorateci», con l’orgoglio retorico di chi è convinto che ogni cosa presto sarà inondata di splendore. E tutto sarà chiaro. O brucerà. Quando i giocatori sono usciti in strada quelli, gli ultrà, hanno cominciato a diventare aggressivi. Li hanno schiacciati sul pullman. «Onorateci, onorateci, onorateci». Un incubo. Ma che cosa volevano dire? Volevano dire che per ragioni di ordine pubblico ai tifosi della Nocerina era stato impedito l’accesso allo stadio di Salerno. Un derby atteso 27 anni. Una rivalità, quasi tribale. E i tifosi costretti a restare fuori. Un insulto. Intollerabile. «Se noi non possiamo venire, voi non dovete giocare». I calciatori sono sbiancati. Molti di loro hanno appena vent’anni. Qualcuno anche meno. Tremavano. I filmati della polizia mostrano le minacce con chiarezza. Uomini con spalle da scaricatore di porto e la testa rasata che alzano le mani. Le mettono al collo di questi atleti-bambini da mille euro al mese che sotto l’onda d’urto sembrano cadetti rammolliti a bordo di un sottomarino. Una cosa più grande di loro. «Se mettete piede in campo siete morti. Lo Stato ci offende impedendoci di essere presenti e voi dovete stare dalla nostra parte. Ci dicevano cose così», racconta un atleta-bambino arrivato dal Nord. «Sono qui in prestito. Non voglio guai. Se il mio nome esce sono rovinato. Me la sono fatta sotto. Picchiavano i pugni sul pullman. C’erano esplosioni. Tutto questo per Alfano di fatto non c’è stato. Il consigliere ultrà nega le pressioni: “Abbiamo solo detto: non c’è festa senza musica. E noi tifosi siamo la musica”. Con lui anche il sindaco di Nocera: “La loro è stata una forma non cruenta di disobbedienza civile”. E la città è con lui, una città in cui calcio e politica sono vicinissimi e nei bar si racconta che il sindaco di Salerno, il Pd De Luca, fa “dispetti” a Giovanni Citarella, che oltre a essere patron della Nocerina è costruttore edile vicino a Edmondo Cirielli, bandiera locale del Pdl. (fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Sapone liquido batte mousse nell’eliminare i germi

Meno efficaci nell'eliminare batteri che possono causare infezioni

Stop import, torna la stagione delle cozze italiane

Da Cnr e coop produttori monitoraggio biologico e sensoriale

Tumori, la maggior parte è dovuta al caso

Nuovo studio sui tumori destinato a far rumore

L’ingrediente segreto dei wurstel

Il video che svela come vengono prodotti

Corsa e salto per rafforzare le ossa degli uomini

Con esercizi di carico benefici dopo 12 mesi 2 volte a settimana

Pomodoro salva-cuore, migliora pressione e riduce colesterolo

I suoi effetti potenziati dall'azione del licopene

“Liberalizzare farmaci fascia C”

Consegnate 170mila firme a istituzioni

Epidemia di occhi secchi, ‘dipendenza digitale’ sotto accusa

Boom di sindromi da tablet, smartphone e pc, al via campagna di prevenzione con visite gratis

Alcuni farmaci abbattono scompenso cardiaco e mortalità

Studio su 365mila pazienti che usavano inibitori dell'SGLT2i

Bere concentrato di mirtilli migliora memoria negli anziani

Bastano 30ml di concentrato al giorno per 12 settimane

Per la prima volta in Italia oltre mille morti in meno per cancro

1.134 morti in meno registrate nel 2013 (176.217) rispetto al 2012 (177.351)

Cosa contengono davvero i succhi di frutta commerciali?

Non è tutto oro quello che luccica: che differenza c’è tra un frutto e un succo di frutta?

Dormi più di 9 ore? Ecco cosa rischi

Un bisogno fisiologico può essere 'spia' di un rischio

I farmaci per abbassare il colesterolo aumentano rischio diabete

Alta probabilità nelle donne anziane che assumono farmaci a base di Statine

Pressione, con lo stile di vita la massima giù di 10 punti

Studio presentato durante il 66° Congresso annuale dell'American College of Cardiology