lafucina.it
Società

Kabobo strangola il suo compagno di cella

E lui si è giustificato: 'Ho sentito delle voci'

Pubblicato il 14/11/2013 da La Fucina

Un'altra aggressione. Ancora quelle "voci", le stesse che lo scorso undici maggio lo portarono a uccidere a colpi di piccone tre passanti. Mada Kabobo, il protagonista dell'alba di mattanza milanese, avrebbe cercato di strangolare il suo compagno di cella nel carcere di San Vittore.L'episodio, di cui l'avvocato del ghanese dice di non avere notizia, si sarebbe verificato qualche giorno fa quando Kabobo, che si è giustificando dicendo di avere sentito delle "voci", avrebbe aggredito il detenuto.A salvare il compagno di cella, secondo quanto trapela, sarebbe stato l'immediato intervento della polizia penitenziaria."Noi non siamo stati informati da alcuno di quanto è accaduto" ha spiegato l'avvocato Benedetto Ciccarone, che difende il ghanese. Il difensore ha chiarito che è andato a trovare in carcere Kabobo alcuni giorni fa e che gli aveva raccontato che stava condividendo la cella con un altro detenuto.Per l'avvocato, "è una cosa molto strana e grave" che un detenuto come Kabobo, "con seri problemi psichiatrici e che sta seguendo delle terapie, venga messo nella stessa cella con un'altra persona".Dopo l'aggressione, da quanto si è saputo, il ghanese è stato trasferito in isolamento, sorvegliato a vista, e continua a seguire le terapie psichiatriche.Intanto, il prossimo ventotto gennaio è attesa la sentenza per gli omicidi di Milano dopo che il giudice ha accolto la richiesta di giudizio immediato. Una perizia psichiatrica, disposta dal gup di Milano Andrea Ghinetti, aveva infatti stabilito che Kabobo al momento del triplice omicidio aveva una "capacità di intendere" che era "grandemente scemata ma non totalmente assente". In più, la sua "capacità di volere" era "sufficientemente conservata". (da MilanoToday)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Le ciliegie elisir per sportivi e contro le patologie infiammatorie

Ricche in polifenoli e antociani, sostanze antiossidanti e antinfiammatorie

Trasformatori carne Ue, no a “mortadella vegan”

Organizzazione Clitravi a Commissione Ue, fare chiarezza su nomi

Addio flop a letto, arriva in farmacia il ‘francobollo dell’amore’

Da mettere sotto la lingua in grado di evitare le brutte figure sotto le lenzuola

Contro cellulite depurarsi per restituire ossigeno a cellule

L'80% delle donne con cellulite farebbe qualsiasi cosa per eliminarla

Malattie della tiroide, identificato bersaglio per terapie innovative

Uno studio pubblicato su EMBO Molecular Medicine

Ritirate le crostatine al cacao e albicocca per rischio microbiologico

Contaminazione non omogenea da miceti

Vaccini, via libera a decreto su obbligo a scuola

Introduce l’obbligatorietà delle vaccinazioni per l’accesso alla scuola

Consumo di yogurt e migliore salute delle ossa in età avanzata

Lo sostengono i ricercatori irlandesi del Trinity College di Dublino

Sembra mal di schiena ma non lo è, 18.000 italiani colpiti

Per Spondilite anchilosante spesso diagnosi arriva dopo anni

Sos grano duro: in Italia calo delle semine dell’8,3%

In Canada atteso un calo produzione (-29%) ma export a +6,7%

Caffè e cuore, è nato un amore: la tazzina che fa bene

Studio, un consumo moderato aiuta le persone sane e anche chi ha problemi cardiaci

Carni rosse aumentano il rischio di morte per 9 malattie

Rischio di morire di cancro, problemi cardiaci, malattie respiratorie, ictus, diabete, infezioni, Alzheimer, malattie di reni e di fegato

Trombosi ed embolia sono i big killer degli italiani

Alt, colpiscono il doppio rispetto ai tumori, ma meno temute

Obesi ‘sani’ falso mito, anche loro rischiano infarto e ictus

Dal Portogallo arriva uno studio che mette in crisi l'orgoglio curvy

Lievito madre pane toscano Dop: alto valore salutistico

Un team dell'Università di Pisa ha sequenziato il Dna delle popolazioni di lieviti e batteri lattici del pane toscano