lafucina.it
Politica

Ilva, la telefonata choc di Vendola

Risate al telefono per le domande sui tumori Vendola deve dimettersi. Dal blog di Biagio Simonetta

Pubblicato il 15/11/2013 da La Fucina
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Vendola deve dimettersi. Dal blog di Biagio Simonetta

Riportiamo di seguito quanto si legge sul Fatto Quotidiano di oggi:

E’ il 19 novembre 2009. La conferenza stampa di presentazione del “Rapporto ambiente e sicurezza” dell’Ilva è appena terminata. Luigi Abbate, giornalista dell’emittente tarantina Blustar Tv, si avvicina a Emilio Riva, 87enne ex patron dell’acciaio e gli chiede: “La realtà non è così rosea visti i tanti morti per tumore…”. Riva non è abituato a domande scomode. Abbozza una risposta bofonchiando: “Ve li siete inventati” e si salva grazie all’intervento del suo addetto alle relazioni istituzionali Girolamo Archinà, che strappa letteralmente il microfono dalle mani del giornalista. Il video finisce su Youtube e comincia a fare il giro d’Italia. Diversi mesi più tardi, nel luglio del 2010, appena tornato da un viaggio in Cina anche Nichi Vendola lo vede. A mostrarglielo sono stati “degli amici di Roma”, in quei giorni interessati al caso Ilva perché in quei giorni l’azienda era tornata sulle pagine dei giornali a causa della diffusione dei dati dell’Arpa sui livelli allarmanti di benzo(a)pirene a Taranto. Il video della conferenza stampa sarà al centro di una telefonata tra il governatore della Puglia e Archinà, considerato dai pm la “longa manus” dei Riva. 

Nell’intercettazione, il governatore di Puglia ride di gusto dicendo ad Archinà di aver apprezzato “lo scatto felino”. Confessa di essersi divertito insieme al suo capo di gabinetto. Definisce una “scena fantastica” l’immagine di Archinà che impedisce al giornalista di intervistare Emilio Riva. Il leader di Sel, ridendo, rivolge anche i suoi “complimenti” ad Archinà. Non solo. Riferendosi al giornalista lo definisce una “faccia di provocatore”. Vendola, che afferma di aver fatto davvero le battaglie a difesa della vita e della salute, suggerisce di “stringere i denti” di fronte a questi improvvisatori “senza arte né parte”. E aggiunge: “Dite a Riva che il presidente non si è defilato”.

Oggi Nichi Vendola è tra i 53 indagati dell’inchiesta “Ambiente svenduto”. Per la procura di Taranto, che ha coordinato l’attività investigativa della Guardia di finanza, il leader di Sinistra ecologia e libertà ha fatto pressioni sul direttore generale dell’Arpa Puglia, Giorgio Assennato, perché ammorbidisse il suo atteggiamento nei confronti dell’Ilva. Concussione.

  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Mangiare noci per ridurre il rischio di cancro alla prostata

Lo studio pubblicato sul Journal of Medicinal Food

47 morti per peste in Madagascar

La malattia che è tornata a uccidere

IMU alle piattaforme petrolifere? Governo dice NO

Bocciato un emendamento dei 5 Stelle

Colla da carne: lo sporco segreto sulla produzione

La polvere bianca che tiene insieme i pezzettini di carne

Effetti della marijuana: come può combattere il cancro

Un composto della pianta aiuterebbe a ridurre le forme aggressive di tumore al cervello

Trivelle hanno ‘effetti devastanti sull’ecosistema’

L'allarme lanciato dagli scienziati

La violenza sugli animali prima e dopo la macellazione

I filmati realizzati dagli attivisti di Animal Equality infiltrati all'interno di uno stabilimento

Artemisia: l’erba magica che distrugge i tumori

Secondo Marco Pierotti dell'Istituto dei Tumori di Milano potrebbe essere 'una goccia di speranza'

Svelato il mistero degli hamburger di McDonald’s

Come la pubblicità modifica la realtà dei panini

Cambiamenti climatici: temperatura salirà di almeno 1,5 gradi

La Banca Mondiale lancia l'allarme: 'il riscaldamento globale potrebbe peggiorare la povertà nel mondo'

L’ingrediente della Coca Cola Zero vietato negli USA

La versione italiana della Coca Zero contiene un ingrediente controverso: il ciclamato di sodio

Volume ghiaccio Antartico cresce nonostante global warming

L'esperto sul cambiamento climatico John Turner: 'Non era previsto'

Proprietà del peperoncino: l’alimento che combatte il cancro

Un recettore tiene sotto controllo eventuali indesiderati fenomeni di crescita tumorale nell'intestino

La verità sulla data di scadenza degli alimenti

Si possono diminuire gli sprechi interpretando correttamente la data di scadenza

Stop all’invasione dell’olio di palma

La petizione lanciata dal Fatto Alimentare