lafucina.it
Politica

Ilva, la telefonata choc di Vendola

Risate al telefono per le domande sui tumori Vendola deve dimettersi. Dal blog di Biagio Simonetta

Pubblicato il 15/11/2013 da La Fucina

Vendola deve dimettersi. Dal blog di Biagio Simonetta

Riportiamo di seguito quanto si legge sul Fatto Quotidiano di oggi:

E’ il 19 novembre 2009. La conferenza stampa di presentazione del “Rapporto ambiente e sicurezza” dell’Ilva è appena terminata. Luigi Abbate, giornalista dell’emittente tarantina Blustar Tv, si avvicina a Emilio Riva, 87enne ex patron dell’acciaio e gli chiede: “La realtà non è così rosea visti i tanti morti per tumore…”. Riva non è abituato a domande scomode. Abbozza una risposta bofonchiando: “Ve li siete inventati” e si salva grazie all’intervento del suo addetto alle relazioni istituzionali Girolamo Archinà, che strappa letteralmente il microfono dalle mani del giornalista. Il video finisce su Youtube e comincia a fare il giro d’Italia. Diversi mesi più tardi, nel luglio del 2010, appena tornato da un viaggio in Cina anche Nichi Vendola lo vede. A mostrarglielo sono stati “degli amici di Roma”, in quei giorni interessati al caso Ilva perché in quei giorni l’azienda era tornata sulle pagine dei giornali a causa della diffusione dei dati dell’Arpa sui livelli allarmanti di benzo(a)pirene a Taranto. Il video della conferenza stampa sarà al centro di una telefonata tra il governatore della Puglia e Archinà, considerato dai pm la “longa manus” dei Riva. 

Nell’intercettazione, il governatore di Puglia ride di gusto dicendo ad Archinà di aver apprezzato “lo scatto felino”. Confessa di essersi divertito insieme al suo capo di gabinetto. Definisce una “scena fantastica” l’immagine di Archinà che impedisce al giornalista di intervistare Emilio Riva. Il leader di Sel, ridendo, rivolge anche i suoi “complimenti” ad Archinà. Non solo. Riferendosi al giornalista lo definisce una “faccia di provocatore”. Vendola, che afferma di aver fatto davvero le battaglie a difesa della vita e della salute, suggerisce di “stringere i denti” di fronte a questi improvvisatori “senza arte né parte”. E aggiunge: “Dite a Riva che il presidente non si è defilato”.

Oggi Nichi Vendola è tra i 53 indagati dell’inchiesta “Ambiente svenduto”. Per la procura di Taranto, che ha coordinato l’attività investigativa della Guardia di finanza, il leader di Sinistra ecologia e libertà ha fatto pressioni sul direttore generale dell’Arpa Puglia, Giorgio Assennato, perché ammorbidisse il suo atteggiamento nei confronti dell’Ilva. Concussione.

  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Boschi a Ballarò: i commenti su Twitter

Aspre critiche alla ministra sul social network

Renzi a Ballarò : i commenti su Twitter

Il polpo robot che salvaguarda i fondali

L'invenzione di un team di ricercatori greci

Isola di spazzatura Maldive: l’altro lato del paradiso

La casa nella grotta costata solo 1€

Si aggiudica una grotta in rovina e la trasforma in una casa fantastica

Stiglitz Euro: ‘Gli zombie dell’austerità europea’

L'articolo del Premio Nobel su The Project Syndicate

Lago d’Aral disastro ambientale: le foto NASA

Secondo Ban Ki Moon è 'uno dei più grandi disastri naturali della storia'

Auto ad acqua salata : la Quant e-Sportlimousine

La vettura è stata presentata al Motor Show di Ginevra

Guarire dall’ebola: l’uomo curato con ZMapp

Il farmaco sperimentale canadese lo ha aiutato a guarire dalla malattia

Energia solare: il parco a forma di cuore

Il nuovo impianto fotovoltaico in Nuova Caledonia

Scattare selfie con un piccolo drone

Il drone decolla dal polso, vola in aria e scatta la foto

Bolla derivati : banche USA esposte per 40 trilioni di $

Secondo Micheal Snyder la bolla scoppierà sicuramente

Alimentazione con insetti: ecco perché ha senso

3 motivi per cui non bisogna sottovalutare gli insetti, secondo l'Economist

Fosse comuni Ucraina: scoperta un’altra

L'ennesimo ritrovamento di cadaveri di civili interrati nell'est del Paese

La foto della Nasa che fa paura al Nord Italia

La zona padana sotto una cappa di nanoparticelle