lafucina.it
Società

I carabinieri gli ritirano la patente. Lui si impicca

La tragica storia di Simone Ferramondo, che aveva 25 anni

Pubblicato il 18/11/2013 da La Fucina

Tutto in una notte: Simone Ferramondo, 25 anni, forza un posto di blocco dopo una serata in cui aveva bevuto troppo, gli agenti della polizia stradale lo raggiungono a casa: lo sottopongono all'alcoltest, e gli ritirano la patente. Due ore dopo Simone, 25 anni, si impicca ad un albero a pochi metri dal casolare dove abita con i genitori, due agricoltori che hanno assistito al test e al verbale di contravvenzione per guida in stato di ebbrezza. È accaduto a Montelupone, paese dell'hinterland maceratese, dove Simone, viso aperto, capelli rossi, lavorava in un'azienda di arredamenti. Non si saprà mai se il ragazzo si è tolto la vita sconvolto da un episodio certo grave ma non irreparabile come il ritiro della patente, o se covasse già un disagio profondo, sul quale i rimproveri e la sanzione di oggi hanno agito da moltiplicatore. In mattinata la Polizia stradale di Civitanova Marche aveva diffuso il bilancio dei controlli condotti la notte precedente lungo la costa, all'uscita dalle discoteche e dai locali notturni che ogni sabato richiamano centinaia di ragazzi da tutta la regione. Quattordici patenti ritirare per guida in stato di ebbrezza, 114 punti tolti, e, appunto, una denuncia a carico di un venticinquenne che aveva forzato il posto di blocco. Quel ragazzo era Simone, che alle 7 del mattino tornava a casa in condizioni di scarsa lucidità. Verosimilmente non si era fermato all'alt proprio temendo i controlli, ma non si è reso conto che per gli agenti sarebbe stato facile rintracciarlo grazie al numero di targa dell'auto. Quando è arrivato davanti al portone del casolare, racconta mestamente uno degli agenti, ha trovato già la vettura della polizia parcheggiata nel cortile. È entrato, si è sottoposto a tutte le procedure di rito, e quando i poliziotti se ne sono andati ha finto di andare a dormire. I genitori l'hanno trovato alle 10, il corpo senza vita appeso all'albero. DOMANI I FUNERALI Saranno celebrati domani alle 14.30 nella Collegiata di Montelupone i funerali di Simone Ferramondo. Il ragazzo lavorava da Mincio, una azienda di arredamento. GLI AMICI SU FACEBOOK: "NON SI PUÒ MORIRE COSÌ" Numerosi i messaggi di cordoglio sulla sua pagina Facebook: "Ci hai lasciato un grande vuoto intorno....nn riesco a darmi pace.... non si può morire così", scrivono gli amici di Simone.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

La nuova cura (italiana) che sconfigge il cancro al cervello dei bambini

E' più efficace e meno tossica

Influenza: 3 milioni di italiani a letto, boom di visite mediche

Da inizio stagione. Triplicate consultazioni medici di famiglia

Tutti i benefici della barbabietola rossa

Per il suo colore spesso non viene servita sulle tavole, ma è ricca di proprietà benefiche

Mangiare peperoncino ‘allunga’ la vita

Cala del 13% mortalità per malattie cuore e ictus

Farmaci scaduti e sporcizia: la faccia triste degli ospedali italiani

Ecco il triste scenario delineato dai Nas

‘Superbatterio’ resiste a tutti antibiotici

Allarme per morte donna

Stress lavoro porta all’infarto, per Tar è causa di servizio

Accolto ricorso funzionario polizia della Liguria

Gli amanti della pasta mangiano meglio, hanno diete più sane

Chi la mangia regolarmente assume più nutrienti fondamentali

Donne esposte da bimbe a fumo passivo più a rischio aborto

Associazione se in casa c'erano due o più fumatori

Lorenzin, firma Lea passaggio storico per sanità italiana

Cosa sono i Lea e come si 'misurano'

Scoperto l’interruttore chiave dell’invecchiamento cellulare

Scoperta chiave per controllare processi legati anche all'incidenza dei tumori

Influenza: già otto morti da inizio epidemia, 63 gravi

Metà in Emilia Romagna, in tutti i casi patologie preesistenti

Il 26% degli italiani rinuncia alle cure

la causa: servizi inadeguati e costi troppo salati

Nutrizionista, pasta e fagioli il top dei piatti’antifreddo’

Piretta, ideale l'abbinamento cereali e legumi caldi, ok pesce

Fumo,mai troppo tardi per smettere,riduce rischio morte

70enni fumatori pericolo triplo di morire prematuramente