lafucina.it
Società

Battute antisemite, comico sotto accusa

Si tratta di Alessandro Bianchi, personaggio del programma Colorado Cafè

Pubblicato il 20/11/2013 da La Fucina

Le associazioni Ucei ed Equality si sono letteralmente scagliate contro l’esibizione a Colorado Cafè di Alessandro Bianchi, ex comico de I Cavalli Marci, che nell’edizione di quest’anno appena conclusasi ha proposto il personaggio di un assistente di volo di una compagnia low cost. A finire sotto l’occhio del ciclone le sue frasi che le associazioni hanno ritenuto omofobe e razziste, basati su luoghi comuni assolutamente inappropriati.Mancano ancora tredici euro e 50, non fate i rabbini, vuotate le tascheEcco la battuta tipo contestata, che per altro, sottolineano le associazioni, non è l’unica, visto che Bianchi fa anche battute sul lato b maschile. Ecco la protesta di Aurelio Mancuso, presidente di Equality Italia: “È accaduto già in altre occasioni, e abbiamo lasciato stare, ma ora non possiamo tacere che il comico Alessandro Bianchi continui a utilizzare espressioni discriminatorie, sguazzando nei peggiori stereotipi antisemiti e omofobi, per realizzare una performance di dubbio gusto. Non chiediamo censure, pensiamo, però, di dover esprimere la nostra protesta, e di poter pretendere il rispetto delle minoranze e delle persone”. Al centro delle battute di Bianchi, in riferimento alla sua omosessualità, sarebbe altre volte finito il governatore della Puglia Nichi Vendola, cosa che Mancuso ci tiene a sottolineare, per evidenziare proprio il cattivo gusto delle battute del comico: “Allo squallido richiamo del comico “non fate i rabbini” per indicare di non essere avari, rispondiamo, utilizzando un refrain di un grande comico, purtroppo scomparso: Bianchi non faccia il cretino”. Rincara la dose presidente dell’Unione delle comunità ebraiche Italiane Renzo Gattegna, che aggiunge: “Nella società della comunicazione le parole hanno un valore e una centralità imprescindibile. Possono emozionare, avvicinare, unire. Ma possono anche contribuire, nei modi più diversi, a diffondere ostilità e pregiudizio. La performance del comico Bianchi, protagonista della prima serata di un canale che si rivolge prevalentemente a un pubblico giovane come Italia1, è in questo senso emblematica. Un passo falso che condanniamo con forza e che è segno, nella migliore delle ipotesi, di una scarsa consapevolezza e sensibilità. A questo punto potrebbe avere un significato positivo l’estensione di scuse formali da parte della produzione e dello stesso Bianchi”.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Col caldo boom di bevande rinfrescanti ma attenzione agli energy drinks

Nutrizionista, vanno consumati con moderazione o evitati

Formaggio italiano al tartufo, pericolo Listeria – “allerta alimentare”

Ritiro immediato dal mercato con il sistema rapido di allerta europeo

Ritarato dal mercato farmaco per l’ipertensione

L’Agenzia italiana del farmaco (AIFA), ha ordinato di ritirarne dal mercato un lotto

In 5 anni dimezzati antibiotici in allevamenti pollame

Unaitalia, risultati piano volontario,lotta a fake news su carni

Muffe in 20-40% edifici, le tossine si diffondono facilmente

Problema soprattutto per chi è allergico

Olio extravergine d’oliva protegge il cervello e preserva la memoria

Rallenta il declino cognitivo

Menopausa precoce si tiene a bada con tofu, soia e pane nero

Consumare molte proteine vegetali è il segreto per allungare potenzialmente la propria vita riproduttiva

Lorenzin, da luglio defibrillatori in tutti gli impianti sportivi

Firmato decreto con ministero dello Sport. Lotti, mantenuta promessa

Dott. Mozzi: mal di testa e alimentazione

Caldo, l’allarme del cardiologo: “Rischio svenimenti e aritmie”

Molti anziani finiscano in pronto soccorso per malori legati al gran caldo

Come sbiancare il bucato con l’aspirina

Un metodo semplice ed efficace

Allarme colazione, per 10 mln ‘addio’ al modello italiano

Indagine Aidepi, tra falsi miti condanna grassi e no carboidrati

Lettini solari,in 30 anni hanno fatto aumentare tumori pelle

Oms, ogni anno causano 450mila casi tra Usa, Europa e Australia

Tumore al rene, in Italia 120 mila persone vive dopo la diagnosi

Lorenzin: “Dolorosissima morte bimbo ucciso da morbillo”

Bisogna rispettare la medicina e le verità scientifiche per fare il bene dei nostri figli