lafucina.it
Ambiente

A Londra la metro riscalderà le case

Il calore della rete metropolitana sarà riciclato per riscaldare le abitazioni

Pubblicato il 21/11/2013 da La Fucina

Lo scorso inverno è stato per Londra uno dei più freddi mai registrati negli ultimi decenni. Per aiutare le famiglie inglesi a riscaldarsi senza aumentare i costi in bolletta, il sindaco Boris Johnson ha lanciato un progetto unico nel suo genere: riciclare il calore disperso dalla fitta rete metropolitana della Capitale per cederlo alle abitazioni. L’innovativo Piano comunale è la prima concretizzazione del rapporto redatto lo scorso luglio dall’ufficio di sindaco, in cui veniva spiegato come si stessero studiando diverse modalità per sfruttare il calore di scarto ottenuto come sottoprodotto delle attività industriali e commerciali. Bunhill Heat and Power, questo il nome dell’iniziativa, partirà dal borgo di Islington, il cui Consiglio ha annunciato l’adesione al progetto proprio questa settimana; gli stessi membri del Consiglio hanno spiegato alla stampa i benefici attesi rivelando come, a regime, l’intervento permetterà di far risparmiare denaro ai suoi abitanti e ben 500 tonnellate di emissioni di CO2 l’anno all’atmosfera. Il piano, che coinvolge anche l’UK Power Networks e la Transport for London, devierà il calore disperso lungo la Northern Line da un grande pozzo di ventilazione alla già esistente rete di teleriscaldamento, connessa a centinaia di abitazioni. In realtà la prima fase è già stata avviata permettendo a 700 abitazioni di testare in anteprima questa fonte di calore “riciclato”, con l’obiettivo di estendere quanto prima la rete di teleriscaldamento ad altre 500 altre case. Bunhill Heat and Power ha ricevuto un finanziamento di 2,7 milioni di sterline dal Consiglio di Islington che possiede e gestisce la rete e 1 milione di sterline da parte dell’Unione europea, in quanto parte integrante del progetto comunitario CELSIUS. (fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington

L’allattamento riduce il rischio di tumore al seno nelle mamme

Ogni cinque mesi in più il rischio è inferiore del 2%

Penny Market richiama lotto di Acqua Monteverde minerale naturale

Possibile presenza di corpi estranei, in particolare di pulviscolo e particelle di natura inorganica inerte