lafucina.it
Ambiente

Ancora maltempo, allerta al Sud e sulle isole

Le previsioni di 3B Meteo non lasciano grandi speranze

Pubblicato il 21/11/2013 da La Fucina

Situazione generale - un nocciolo di aria molto fredda in quota, fino a -35°C a 5500m circa, dopo aver attraversato le Isole Britanniche e Francia dove ha determinato nevicate a tratti fino al piano, si getterà sulla Valle del Rodano interessando marginalmente anche il Nord Italia. Tutta la struttura depressionaria che ci interessa ormai da giorni troverà così nuovo vigore determinando una recrudescenza del maltempo nella giornata di Giovedì, ma che sostanzialmente ci porteremo dietro fino al weekend.Tra giovedì e venerdì diffuso maltempo con neve anche in collina al Nord, in particolare sui settori di Nordovest la neve potrà spingersi fin verso i 400-500m ma localmente anche al di sotto venerdì' mattina; neve anche sull'Appennino tosco-emiliano fin verso i 700-1000m. Pioggia a tratti battente sulla Valpadana e temporali sono attesi in Liguria.Piogge e temporali al Centrosud, allerta sulle tirreniche e ancora Isole Maggiori! - Fenomeni particolarmente violenti potranno infatti interessare le tirreniche, in particolare tra Campania, Calabria e Sicilia dove non escludiamo anche grandinate e violente raffiche di vento. Attenzione ancora una volta alla Sardegna, nuovamente battuta da piogge e temporali. Torna la neve anche sull'Appennino, fin verso i 1000-1400m su quello centrale, 1200-1600m su quello meridionale e sui rilievi della Sicilia; neve fin verso i 1000-1200m anche in Sardegna.Forti venti e mari agitati - La ciliegina sulla torta sarà appunto costituita da forti venti di Libeccio ed Ostro, in rotazione da Tramontana e Maestrale su Liguria e Sardegna, con raffiche anche di oltre 80km/h. Attenzione in particolare a violente libecciate sulle tirreniche, con possibili mareggiate e difficoltà nei collegamenti con le Isole; allerta forte vento anche in Sardegna.Edoardo Ferrara per 3B Meteo





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington

L’allattamento riduce il rischio di tumore al seno nelle mamme

Ogni cinque mesi in più il rischio è inferiore del 2%

Penny Market richiama lotto di Acqua Monteverde minerale naturale

Possibile presenza di corpi estranei, in particolare di pulviscolo e particelle di natura inorganica inerte

Germania, ritirate dal mercato milioni di uova olandesi contaminate

Milioni di uova provenienti da Olanda e Belgio ritirate dagli scaffali dei supermercati tedeschi

Bere moderatamente vino abbassa il rischio demenza

Ecco i risultati di un imponente studio durato trent'anni