lafucina.it
Società

L’ultima telefonata di Anna Maria

Prima di annegare, la donna ha telefonato al marito: aiutami, sto annegando

Pubblicato il 03/12/2013 da La Fucina

Una fine tragica quella di Anna Maria Mancini, morta in un sottopasso allagato lunedì a Pescara. Una morte avvenuta intorno alle 5.25 con l'epilogo di una tragica telefonata tra lei è il marito. "Lamberto aiutami, sto affogando". ACQUA MALEDETTA. Ma cosa aveva spinto la donna, operaia dell'impresa di pulizie Cristal 2000 a uscire di casa alle 5.10 del mattino? Una telefonata della madre, Lea Pierini, allarmata dall'acqua che vede salire nel suo appartamento al pianterreno di via Fontanelle. "Anna Maria corri", le dice. E la donna si attiva subito. L'ANSIA DEL MARITO. Lamberto Galiero, 58 anni, sta dormendo quando viene svegliato dalla donna. Vorrebbe accompagnarla, intuisce i pericoli della mattina maledetta. Del resto, lui è autista della Regione Abruzzo, è esperto di strade e condizioni meteo avverse. Ma alla fine si limita a farle raccomandazioni. "Ho detto ad Anna Maria - racconterà poi agli inquirenti - di stare attenta, di evitare sottopassi e ponti sul fiume (che poi in serata strariperà ndr)". VIAGGIO BREVE. Anna Maria parte da Santa Teresa di Spoltore, ma a via Fontanelle, distante cinque chilometri, non arriverà mai. Passano venti minuti, Lamberto è preoccupato. E chiama la moglie che riesce appena a rispondere. "Lamberto, aiuto, sto affogando". Lo ripete due volte. II, marito dall'altra parte del telefono sente solo il gorgoglio dell'acqua che la sommerge nella piccola Peugeot 106, poi più nulla. Cade la linea. COSA E' SUCCESSO. E' stato il buio, unito alla fretta, ad aver tratto probabilmente in inganno la 57enne che non è riuscita a vedere forse che il sottopasso era completamente invaso da acqua e fango. Una trappola mortale che non ha lasciato scampo alla donna che ha capito troppo tardi quello che stava accadendo. Anna Maria Mancini aveva imboccato il sottopasso, da viale Tiburtina, finendo inghiottita, prima di riuscire ad arrivare dalla parte opposta del sottopasso in Strada Vicinale Acquatorbida, proprio a poche centinaia di metri dalla case della mamma. RECUPERO DOPO NOVE ORE. Solo intorno a mezzogiorno, dopo sette ore, la Peugeot è stata individuata. Alle 14.30 il recupero con all'interno il corpo senza vita della 57enne fra le strazianti grida di dolore dei due figli. Inevitabile l'apertura di un fascicolo di indagine da parte della procura di Pescara: tra le mani del pm Silvia Santoro finiranno le indagini dei carabinieri che dovranno far luce o meno sul fatto che il sottopasso fosse chiuso al transito e la cosa fosse segnalata adeguatamente. Il Comune di Pescara avrebbe confermato la chiusura, la Procura ci vuole vedere chiaro. (Leggo)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Bibite zuccherate e diet fanno invecchiare il cervello

Aumenta rischio demenza e ictus

Mette il sale nella caffettiera: quello che succede è sorprendente

Succo di barbabietola migliora prestazioni cervello

Maggiore connettività in regioni associate alla funzione motoria

Salgono a 1600 casi di morbillo nel 2017, 4 su 10 ricoverati

Monitoraggio Ministero della Salute, età media 27 anni

Caffè ha doppio aromi vino ma solo nonni sanno riconoscerli

Nel dopoguerra tostatura a casa, ora sparite torrefazioni locali

Tribunale, uso scorretto cellulare causa tumore

Sentenza a Ivrea. Legali, Inail condannata a risarcire dipendente azienda

Grassi trans, eliminarli dalla dieta riduce rischio di infarto e ictus

Presenti in diversi alimenti ritenuti “sfiziosi”, come patatine, cibi fritti e prodotti da forno

Da cannabis possibili farmaci per dermatiti e psoriasi

Revisione studi, benefici dovuti a proprietà anti-infiammatorie

Infermiera fingeva di vaccinare bimbi e gettava le fiale

Asl, 'grave violazione doveri', campagna richiamo 500 pazienti

Lorenzin: “Pillola abortiva in consultorio? La 194 non lo prevede”

Lo ha affermato il ministro della Salute rispondendo a un'interrogazione al Question time in Aula alla Camera

È giusto il carcere per i genitori vegani?

È una notizia di qualche tempo fa, ma i giornali la stanno rilanciando in questi giorni

Il Papillomavirus innesca il cancro, causa mille morti l’anno

Vaccino anti-hpv al centro delle polemiche su Report introdotto 11 anni fa

L’inquinamento delle acque, un pericolo per la salute dell’essere umano

Ogni giorno quasi due miliardi di persone sono costrette a bere acqua contaminata

Facebook fa male alla salute mentale

Lo dice uno studio pubblicato ad Harvard

Latte, obbligo etichetta con origine della materia prima

Da domani in Italia su tutte le confezioni di prodotti lattiero-caseari ci sarà un'etichetta che indica l'origine della materia prima