lafucina.it
Società

L’ultima telefonata di Anna Maria

Prima di annegare, la donna ha telefonato al marito: aiutami, sto annegando

Pubblicato il 03/12/2013 da La Fucina

Una fine tragica quella di Anna Maria Mancini, morta in un sottopasso allagato lunedì a Pescara. Una morte avvenuta intorno alle 5.25 con l'epilogo di una tragica telefonata tra lei è il marito. "Lamberto aiutami, sto affogando". ACQUA MALEDETTA. Ma cosa aveva spinto la donna, operaia dell'impresa di pulizie Cristal 2000 a uscire di casa alle 5.10 del mattino? Una telefonata della madre, Lea Pierini, allarmata dall'acqua che vede salire nel suo appartamento al pianterreno di via Fontanelle. "Anna Maria corri", le dice. E la donna si attiva subito. L'ANSIA DEL MARITO. Lamberto Galiero, 58 anni, sta dormendo quando viene svegliato dalla donna. Vorrebbe accompagnarla, intuisce i pericoli della mattina maledetta. Del resto, lui è autista della Regione Abruzzo, è esperto di strade e condizioni meteo avverse. Ma alla fine si limita a farle raccomandazioni. "Ho detto ad Anna Maria - racconterà poi agli inquirenti - di stare attenta, di evitare sottopassi e ponti sul fiume (che poi in serata strariperà ndr)". VIAGGIO BREVE. Anna Maria parte da Santa Teresa di Spoltore, ma a via Fontanelle, distante cinque chilometri, non arriverà mai. Passano venti minuti, Lamberto è preoccupato. E chiama la moglie che riesce appena a rispondere. "Lamberto, aiuto, sto affogando". Lo ripete due volte. II, marito dall'altra parte del telefono sente solo il gorgoglio dell'acqua che la sommerge nella piccola Peugeot 106, poi più nulla. Cade la linea. COSA E' SUCCESSO. E' stato il buio, unito alla fretta, ad aver tratto probabilmente in inganno la 57enne che non è riuscita a vedere forse che il sottopasso era completamente invaso da acqua e fango. Una trappola mortale che non ha lasciato scampo alla donna che ha capito troppo tardi quello che stava accadendo. Anna Maria Mancini aveva imboccato il sottopasso, da viale Tiburtina, finendo inghiottita, prima di riuscire ad arrivare dalla parte opposta del sottopasso in Strada Vicinale Acquatorbida, proprio a poche centinaia di metri dalla case della mamma. RECUPERO DOPO NOVE ORE. Solo intorno a mezzogiorno, dopo sette ore, la Peugeot è stata individuata. Alle 14.30 il recupero con all'interno il corpo senza vita della 57enne fra le strazianti grida di dolore dei due figli. Inevitabile l'apertura di un fascicolo di indagine da parte della procura di Pescara: tra le mani del pm Silvia Santoro finiranno le indagini dei carabinieri che dovranno far luce o meno sul fatto che il sottopasso fosse chiuso al transito e la cosa fosse segnalata adeguatamente. Il Comune di Pescara avrebbe confermato la chiusura, la Procura ci vuole vedere chiaro. (Leggo)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Ue, stop all’aranciata senza arancia

La Commissione Ue innalza la quantità di succo al 20%. Italia in regola dal marzo 2018

Basta mezz’ora al telefonino per rischiare mal di testa

no studio del gruppo di ricercatori diretti dall'ex presidente della Società italiana di neurologia, Aldo Quattrone

Tumori, 5 caffè al giorno dimezzano rischio cancro fegato

Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton

Infarto, nel 30% dei casi c’è lo zampino del sistema immunitario

Studio Gemelli, al via cure su misura per i diversi tipi arresto cuore

Tumore al polmone, dopo 40 anni cambia la cura d’attacco

Sì di Aifa a immuno-oncologia, 70% pazienti vivo a un anno

Riabilitato il sugo con soffritto di cipolla e aglio, fa bene al cuore

Studio, la cottura lunga sprigiona molecole benefiche per la salute

Cassazione conferma maxisequestro spaghetti ‘made in Turkey’

'Indicazioni fallaci'. Respinto ricorso ad pasta 'Garofalo'

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pediatri Usa, stop ai succhi di frutta sotto l’anno età

Non sono un buon sostituto della frutta fresca e servono solo a consumare più zucchero e calorie

Torna la pasta da grani antichi, +250 volte in 20 anni

Nel 2017 record 2,5 mln di kg per lo storico 'senatore' Cappelli

Scagionato il Viagra, assumere la pillola blu non provoca melanoma

Studio dei ricercatori della New York University, l'aumento dei casi dipende da un maggior numero di diagnosi

Le sigarette light? Sono più pericolose di quelle normali

Associate all’aumento di adenocarcinoma, comune tumore al polmone

L’esercizio fisico è un’arma contro 22 malattie, dal diabete 2 all’Alzheimer

Studio finlandese, sicuro anche per chi soffre di malattie croniche

Chirurgia, “troppi esami inutili prima degli interventi”

Indagini che fanno crescere i costi e rischi inutilmente

Nuovo magazzino per le albicocche tra più grandi Europa

Nuovo stabilimento Albisole (Forlì-Cesena)