lafucina.it
Gossip

Torna la Hunziker, ma è bufera per la tv Zdf

Il giorno del ritorno di Michelle coincide con l'accusa di razzismo del canale

Pubblicato il 16/12/2013 da La Fucina
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Il ritorno di Michelle Hunziker come ospite d'onore a "Wetten, dass?", l'edizione tedesca di "Scommettiamo che", da lei moderata per anni, ha coinciso con l'accusa di razzismo nei riguardi della seconda rete televisiva pubblica Zdf. La showgirl non ha alcuna colpa, anzi ha preso subito le distanze dalla scommessa incriminata, mentre nell'occhio del ciclone dei social network sono finiti i responsabili della trasmissione che invitavano i cittadini di Augsburg, dove si svolgeva la diretta, ad arrivare almeno in 25 in studio con la faccia dipinta di nero.Tutto e' nato dall'idea di riallacciarsi ai due personaggi di un famoso libro per bambini dello scrittore Michael Ende, "Jim Knopf und Lukas der Lokfuehrer", Jim Knopf e Lukas il macchinista, scritto nel 1960 e tradotto in tutto il mondo, in cui Lukas e' bianco e Jim un bambino nero. Un componente del famoso teatro di marionette della citta', la "Augsburger Puppenkiste", aveva lanciato l'appello agli spettatori di venire in teatro travestiti da Lukas e Jim Knopf, che "deve avere la faccia truccata, con colore nero o lucido da scarpe, fa lo stesso". La scommessa ha incontrato un successo tale che alla fine in teatro sono arrivate 100 coppie, tra le quali anche il borgomastro Kurt Gribl e la moglie. La grande partecipazione aveva entusiasmato il conduttore della trasmissione, Markus Lanz, mentre Michelle Hunziker aveva subito manifestato qualche perplessita', limitandosi a definire solo "interessante" l'idea di far dipingere la faccia di nero ai cittadini. Un portavoce della Zdf ha subito respinto le accuse di razzismo fioccate sulla rete, facendo riferimento al libro di Ende e sottolineando che l'appello a dipingersi la faccia di nero "non puo' essere messo in alcun caso in relazione con le critiche su Internet riguardanti il 'Blackfacing'. Accuse del genere non hanno il minimo fondamento". Il termine "Blackfacing" si riferisce alla diffusa pratica dei primi anni del secolo scorso negli Stati Uniti, quanto molti artisti amavano esibirsi in pubblico con la faccia dipinta di nero, come se fossero persone di colore. (AGI)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui Gossip:





NOTIZIE + RECENTI

Menopausa precoce si tiene a bada con tofu, soia e pane nero

Consumare molte proteine vegetali è il segreto per allungare potenzialmente la propria vita riproduttiva

Lorenzin, da luglio defibrillatori in tutti gli impianti sportivi

Firmato decreto con ministero dello Sport. Lotti, mantenuta promessa

Dott. Mozzi: mal di testa e alimentazione

Caldo, l’allarme del cardiologo: “Rischio svenimenti e aritmie”

Molti anziani finiscano in pronto soccorso per malori legati al gran caldo

Come sbiancare il bucato con l’aspirina

Un metodo semplice ed efficace

Allarme colazione, per 10 mln ‘addio’ al modello italiano

Indagine Aidepi, tra falsi miti condanna grassi e no carboidrati

Lettini solari,in 30 anni hanno fatto aumentare tumori pelle

Oms, ogni anno causano 450mila casi tra Usa, Europa e Australia

Tumore al rene, in Italia 120 mila persone vive dopo la diagnosi

Lorenzin: “Dolorosissima morte bimbo ucciso da morbillo”

Bisogna rispettare la medicina e le verità scientifiche per fare il bene dei nostri figli

Muore bimbo di 6 anni per complicanze da morbillo

Affetto da leucemia, ricoverato a Monza. Contagiato da fratelli non vaccinati

L’estratto di uva può proteggere contro il cancro al colon

Bene i test sugli animali, agisce sulle staminali tumorali

Sciroppo per la tosse ritirato dagli scaffali

Allarme nelle farmacie

I dolcificanti aumentano il rischio di diabete

Peggio dello zucchero, aumentano il rischio di diabete e obesità

Diabete, dai broccoli una sostanza utile per il controllo della glicemia?

Il sulforafano potrebbe rivelarsi utile per il trattamento del diabete di tipo 2

Morbillo, Oms: “In Europa oltre 5mila casi, il 43% in Italia”

Preoccupazione per la situazione attuale