lafucina.it
Società

Lavora 30 ore di seguito. E muore

L'ultimo tweet di Mita, giovane pubblicitaria morta di troppo lavoro

Pubblicato il 18/12/2013 da La Fucina

“Trenta ore di lavoro e continuo senza sosta”. Mita Diran, giovane pubblicitaria di 27 anni, lo ha scritto su Twitter il 14 dicembre scorso. Un ritmo di lavoro folle, che sarebbe la causa dell’infarto che l’ha uccisa alla giovanissima età. Quelle poche parole su Twitter il suo ultimo messaggio prima di morire il 15 dicembre.La ragazza era una copywriter per l’agenzia pubblicitaria Young & Rubicam Group Indonesia, che le chiedeva orari di lavoro stressanti. Mita Diran sul web, nella vita reale il suo nome era Pradnya Paramita. Secondo i medici la ragazza avrebbe avuto un infarto ed un inctus cerebrale, causati dall’eccessiva assunzione di caffè ed energy drink e dalla mancanza di sonno e riposo. Il 16 dicembre si sono svolti i funerali della giovane e l’agenzia per cui lavorava ha chiuso gli uffici per lutto e per permettere ai colleghi di prendere parte ai funerali. Ma dal web la polemica corre veloce: perché una ragazza ha lavorato tante ore senza sosta e fino alla morte? Risposte al momento non sono state date e il Bangkok post scrive che il parlamento dell’Indonesia sarebbe pronto a convocare il direttore dell’agenzia dove la giovane lavorava per avere chiarimenti sulla vicenda. La storia di Mita ricorda quella del giovane stagista Moritz Erhardt, morto a 21 anni dopo aver lavorato 72 ore consecutive nella sede londinese della Bank of America. (BlitzQuotidiano)L’ultimo tweet di Mita:





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Due casi in Campania di uova contaminate, uno nelle Marche

Istituto Zooprofilattico, su 37 campionamenti 2 'non conformi'

Milano, uova contaminate al fipronil: sequestrata una partita di omelette

Sequestro in una ditta di via Canonica, zona Chinatown

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma