lafucina.it
Società

Se n’è andato il professor Angelo Rosolen

Consumato da un tumore, aveva 54 anni

Pubblicato il 20/12/2013 da La Fucina

Si è spento l’altra notte all’ospedale di Verona dove si trovava ricoverato il professor Angelo Rosolen, 54 anni. primario della Clinica pediatrica dell’azienda ospedaliero universitaria di Udine e responsabile di un importante progetto di ricerca pediatrica finanziato dalla Città della Speranza all’Istituto di ricerca pediatrica.«L’oncoematologia pediatrica perde una figura di riferimento - dichiara Stefania Fochesato - . Angelo Rosolen si è dedicato per tutta la vita alla cura e alla ricerca sui tumori infantili con competenza professionale, rigore scientifico e soprattutto una grande umanità. Allievo del professor Zanesco, ha visto nascere la Città della Speranza con la quale ha collaborato raggiungendo risultati di rilievo internazionale. La Fondazione, grata per i risultati raggiunti dal professor Rosolen nella lotta contro le neoplasie infantili, si impegna a raccogliere l’importante eredità scientifica e a ricordarne sempre il grande insegnamento».Laureato in medicina e chirurgia nel 1984, specializzato in pediatria nel 1988 e in oncologia nel 1995, nel 1991 era diventato responsabile del laboratorio Biologia tumori solidi del dipartimento di Pediatria dell’università di Padova, nel 2010 professore associato di pediatria del Dipartimento di pediatria, dal 2000 al 2013 coordinatore nazionale del gruppo di lavoro Linfomi non-Hodgkin all’interno dell’Aieop, dal 2001 era coordinatore dell’European intergroup for childhood non-Hodgkin lymphomas (EicNhl). Attualmente ricopriva la carica di direttore della Clinica pediatrica dell’azienda ospedaliero universitaria dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine e il direttore del Dipartimento Diego Marchesoni lo ricorda così: «Una persona eccezionale dal punto di vista umano e professionale. Gli ho chiesto io di “dividersi” tra Udine e Padova e lui, in pochi mesi, è entrato in perfetta sintonia con tutto il personale. Sentiremo una grande mancanza». (fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Olio di girasole e mais, non adatto per friggere

Ad una certa temperatura sprigionano sostanze tossiche

Le bevande che favoriscono le occhiaie e l’invecchiamento della pelle

Alcuni cibi possono avere influenze anche sulla nostra pelle o posso accentuare le occhiaie

Tutti i benefici degli spinaci

Una verdura di stagione ricca di proprietà e benefici per il nostro organismo

Anoressia e bulimia colpiscono donne anche a 40-50 anni

Sono il 3%. Per alcune è un 'ritorno', per altre è prima volta

Tutti i benefici del carciofo

Grazie alle sue proprietà il carciofo contribuisce al benessere del nostro organismo

Sbagliato fino a un terzo diagnosi asma negli adulti

In molti casi pazienti con altra malattia o in remissione

Il frutto contro la gastrite

Le mele contengono una sostanza chiamata sorbitolo, che aiuta a trattare vari problemi intestinali

La ‘dieta perenne’ allunga la vita

Il verdetto finale sulla restrizione calorica

La nuova cura (italiana) che sconfigge il cancro al cervello dei bambini

E' più efficace e meno tossica

Influenza: 3 milioni di italiani a letto, boom di visite mediche

Da inizio stagione. Triplicate consultazioni medici di famiglia

Tutti i benefici della barbabietola rossa

Per il suo colore spesso non viene servita sulle tavole, ma è ricca di proprietà benefiche

Mangiare peperoncino ‘allunga’ la vita

Cala del 13% mortalità per malattie cuore e ictus

Farmaci scaduti e sporcizia: la faccia triste degli ospedali italiani

Ecco il triste scenario delineato dai Nas

‘Superbatterio’ resiste a tutti antibiotici

Allarme per morte donna

Stress lavoro porta all’infarto, per Tar è causa di servizio

Accolto ricorso funzionario polizia della Liguria