lafucina.it
Società

Se n’è andato il professor Angelo Rosolen

Consumato da un tumore, aveva 54 anni

Pubblicato il 20/12/2013 da La Fucina

Si è spento l’altra notte all’ospedale di Verona dove si trovava ricoverato il professor Angelo Rosolen, 54 anni. primario della Clinica pediatrica dell’azienda ospedaliero universitaria di Udine e responsabile di un importante progetto di ricerca pediatrica finanziato dalla Città della Speranza all’Istituto di ricerca pediatrica.«L’oncoematologia pediatrica perde una figura di riferimento - dichiara Stefania Fochesato - . Angelo Rosolen si è dedicato per tutta la vita alla cura e alla ricerca sui tumori infantili con competenza professionale, rigore scientifico e soprattutto una grande umanità. Allievo del professor Zanesco, ha visto nascere la Città della Speranza con la quale ha collaborato raggiungendo risultati di rilievo internazionale. La Fondazione, grata per i risultati raggiunti dal professor Rosolen nella lotta contro le neoplasie infantili, si impegna a raccogliere l’importante eredità scientifica e a ricordarne sempre il grande insegnamento».Laureato in medicina e chirurgia nel 1984, specializzato in pediatria nel 1988 e in oncologia nel 1995, nel 1991 era diventato responsabile del laboratorio Biologia tumori solidi del dipartimento di Pediatria dell’università di Padova, nel 2010 professore associato di pediatria del Dipartimento di pediatria, dal 2000 al 2013 coordinatore nazionale del gruppo di lavoro Linfomi non-Hodgkin all’interno dell’Aieop, dal 2001 era coordinatore dell’European intergroup for childhood non-Hodgkin lymphomas (EicNhl). Attualmente ricopriva la carica di direttore della Clinica pediatrica dell’azienda ospedaliero universitaria dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine e il direttore del Dipartimento Diego Marchesoni lo ricorda così: «Una persona eccezionale dal punto di vista umano e professionale. Gli ho chiesto io di “dividersi” tra Udine e Padova e lui, in pochi mesi, è entrato in perfetta sintonia con tutto il personale. Sentiremo una grande mancanza». (fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Fumo, la nostalgia può dare una spinta in più per smettere

Studio, campagne no basate su paura, ma che tocchino corde cuore

Meningite, donna in prognosi riservata a Catania

Diagnosticata una meningite da meningococco C

Aifa, prezzi etici o produrremo farmaci anti epatite C in proprio

gi al via trattativa con aziende; Melazzini, cureremo tutti

Infarto e cure, 1 struttura su 2 sotto la soglia di sicurezza di 100 casi l’anno

Una struttura sanitaria su due (49%) in Italia non rispetta i volumi minimi di attività fissati dal ministero della Salute

Lorenzin: “Chiusura definitiva ospedali psichiatrici giudiziari, giornata storica”

Beatrice Lorenzin, ministra della Salute, si dichiara "estremamente soddisfatta"

Farmaci, stop precauzionale ad anticancro seno dopo decessi

Noto anticancro docetaxel nei tumori al seno

Correre frena l’invecchiamento del cuore,difende Dna cellule

Bastano 30 minuti al giorno

Meningite, 14enne in Rianimazione a Milano

Regione convoca esperti

Meningite, muore una donna a Milano

Grave bimba di 7 mesi

Il rimedio naturale per ripulire i reni dalle tossine

Molte erbe naturali ci permettono di purificare i reni dalle tossine

Influenza, decessi salgono a 35 ma contagi in calo

Quasi 4,5 milioni da inizio stagione, si va verso fine epidemia

Cosa succede se mangiamo le carote crude

È meglio mangiare verdure cotte o crude?

Cosa succede al nostro cervello quando beviamo caffè

Un professore ha analizzato il proprio cervello per 18 mesi sottoponendosi a risonanza magnetica funzionale per due giorni a settimana

Metodo naturale per avere capelli morbidi e voluminosi

La calvizie in 287 geni ereditati dalle mamme

Messa a punto formula indicativa perdita capelli