lafucina.it
Società

Sigarette “da dieci”, scatta il divieto di vendita

E' questa la decisione presa dai rappresentanti permanenti degli Stati membri nel Consiglio Ue

Pubblicato il 20/12/2013 da La Fucina

Da oggi stop alla vendita dei pacchetti di sigarette "da dieci" all'interno dei paesi dell'Unione Europea. E' questa la decisione presa dai rappresentanti permanenti degli Stati membri nel Consiglio Ue (Coreper) che hanno così confermato a Bruxelles l'accordo raggiunto con i rappresentanti del parlamento europeo sulla proposta di revisione della direttiva sui prodotti del tabacco.Nel complesso, come hanno spiegato il responsabile Ue alla Salute, Tonio Borg, e la relatrice del parlamento europeo, Linda McAvan, il testo costituisce un giro di vite nelle norme europee contro il tabagismo, anche se meno severo di quanto avrebbe voluto la Commissione europea nella sua proposta originaria,Le dimensioni delle avvertenze sanitarie contro il fumo sui pacchetti di sigarette sono state fissate al 65% (la Commissione aveva proposto il 75%) della superficie, sia della facciata che del retro dei pacchetti, e il "warning" dovrà figurare sulla parte superiore della confezione, così da essere sempre visibile sugli scaffali.Sui pacchetti dovranno comparire anche delle raffigurazioni grafiche dei danni del fumo, da scegliere in una serie di immagini approvate dalla Commissione.Saranno vietati i pacchetti contenenti meno di 20 sigarette, che potrebbero attrarre di più i giovanissimi per il loro costo contenuto.Molta attenzione, poi, è stata attribuita alle norme finalizzate a scoraggiare, o almeno non incoraggiare i giovani che iniziano a fumare: vengono proibiti in particolare tutti gli additivi e aromi che rendono più gradevole il fumo, come il mentolo o la vaniglia, ma il divieto sarà in applicazione solo nel 2020, quattro anni dopo l'entrata in vigore della direttiva.Lasciata invece ai singoli stati l'iniziativa sulle misure da intraprendere relativamente alle sigarette elettroniche.(today)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Uova contaminate, Nas ne sequestrano oltre 92000

Nell'inchiesta due le ipotesi sull'uso fipronil

Due casi in Campania di uova contaminate, uno nelle Marche

Istituto Zooprofilattico, su 37 campionamenti 2 'non conformi'

Milano, uova contaminate al fipronil: sequestrata una partita di omelette

Sequestro in una ditta di via Canonica, zona Chinatown

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria