lafucina.it
Politica

Affitti Camera, cancellata la norma che tagliava i costi

Un emendamento Pd annulla la norma che avrebbe permesso di lasciare i palazzi costati 444 mln € in 18 anni

Pubblicato il 22/12/2013 da La Fucina

Fatta la legge, trovata la soluzione per annullarla. In soli sei giorni, come riportato da il Corriere della Sera, il Senato è riuscito a sopprimere la norma che consentiva a Comuni, Regione e Stato il recesso dai contratti di affitto entro il 31 dicembre 2014 e con un preavviso di trenta giorni. Un emendamento presentato dal parlamentare del Movimento 5 Stelle Riccardo Fraccaro e che aveva fatto intravedere la possibilità finalmente di recedere il contratto dei Palazzi Marini: le stanze che ospitano i deputati e che in diciotto anni sono costate 444 milioni di euro. Approvato il 15 ottobre all’interno del provvedimento chiamato “manovrina”, è stato cancellato grazie all’emendamento della senatrice Pd Magda Zanoni all’interno del decreto “Salva Roma”, dove sono presenti anche “misure finanziarie urgenti in favore di regioni ed enti locali” e già nell’occhio del ciclone per la norma che penalizza gli enti locali che ostacolano le slot machines. ”Ne abbiamo parlato con i membri dell’Ufficio di Presidenza della Camera”, ha commentato Fraccaro, “e tutti si sono dichiarati disponibili a sottoscrivere la norma, cancellata al Senato. Vediamo se Renzi, che parla tanto di ridurre i costi della politica, è coerente“.Una decisione lampo con l’obiettivo di salvare l’affitto all’immobiliarista Sergio Scarpellini che con la sua società Milano 90 mette a disposizione i palazzi di Montecitorio, con relativi servizi, da oltre diciotto anni. Una tradizione che risale alla fine degli anni Novanta, quando la Camera stipulò il contratto, senza una gara specifica e senza possibilità di recesso anticipato. La Camera sarebbe stata quindi vincolata all’affitto dei costosissimi palazzi almeno fino al 2018 (in un caso fino al 2016), dei tre edifici. L’emendamento Fraccaro colpiva proprio questa situazione, ma la politica ci ha messo ancora una volta una pezza.Questo recitava il testo del deputato a 5 Stelle, divenuto legge a Palazzo Madama con l’approvazione senza modifiche della “manovrina”: “Le amministrazioni dello Stato, le Regioni e gli enti locali, nonché gli organi costituzionali nell’ambito della propria autonomia, hanno facoltà di recedere, entro il 31 dicembre 2014, dai contratti di locazione di immobili in corso alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto. Il termine di preavviso per l’esercizio del diritto di recesso è stabilito in trenta giorni, anche in deroga a eventuali clausole difformi previste dal contratto”. L’ultima parola spetta adesso alla Camera: qui arriverà il decreto sulle “misure finanziarie urgenti in favore di regioni ed enti locali” e Fraccaro ha intenzione di ripresentare l’emendamento bocciato.(Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington

L’allattamento riduce il rischio di tumore al seno nelle mamme

Ogni cinque mesi in più il rischio è inferiore del 2%

Penny Market richiama lotto di Acqua Monteverde minerale naturale

Possibile presenza di corpi estranei, in particolare di pulviscolo e particelle di natura inorganica inerte

Germania, ritirate dal mercato milioni di uova olandesi contaminate

Milioni di uova provenienti da Olanda e Belgio ritirate dagli scaffali dei supermercati tedeschi

Bere moderatamente vino abbassa il rischio demenza

Ecco i risultati di un imponente studio durato trent'anni

Menopausa, contro l’osteoporosi un aiuto dall’alimentazione

Con l'ingresso in menopausa le donne diventano più esposte al rischio di osteoporosi

Composto nel tè verde protegge da obesità, demenza e diabete

Riduce danni di una dieta occidentale ricca di grassi e zuccheri