lafucina.it
Politica

Affitti Camera, cancellata la norma che tagliava i costi

Un emendamento Pd annulla la norma che avrebbe permesso di lasciare i palazzi costati 444 mln € in 18 anni

Pubblicato il 22/12/2013 da La Fucina

Fatta la legge, trovata la soluzione per annullarla. In soli sei giorni, come riportato da il Corriere della Sera, il Senato è riuscito a sopprimere la norma che consentiva a Comuni, Regione e Stato il recesso dai contratti di affitto entro il 31 dicembre 2014 e con un preavviso di trenta giorni. Un emendamento presentato dal parlamentare del Movimento 5 Stelle Riccardo Fraccaro e che aveva fatto intravedere la possibilità finalmente di recedere il contratto dei Palazzi Marini: le stanze che ospitano i deputati e che in diciotto anni sono costate 444 milioni di euro. Approvato il 15 ottobre all’interno del provvedimento chiamato “manovrina”, è stato cancellato grazie all’emendamento della senatrice Pd Magda Zanoni all’interno del decreto “Salva Roma”, dove sono presenti anche “misure finanziarie urgenti in favore di regioni ed enti locali” e già nell’occhio del ciclone per la norma che penalizza gli enti locali che ostacolano le slot machines. ”Ne abbiamo parlato con i membri dell’Ufficio di Presidenza della Camera”, ha commentato Fraccaro, “e tutti si sono dichiarati disponibili a sottoscrivere la norma, cancellata al Senato. Vediamo se Renzi, che parla tanto di ridurre i costi della politica, è coerente“.Una decisione lampo con l’obiettivo di salvare l’affitto all’immobiliarista Sergio Scarpellini che con la sua società Milano 90 mette a disposizione i palazzi di Montecitorio, con relativi servizi, da oltre diciotto anni. Una tradizione che risale alla fine degli anni Novanta, quando la Camera stipulò il contratto, senza una gara specifica e senza possibilità di recesso anticipato. La Camera sarebbe stata quindi vincolata all’affitto dei costosissimi palazzi almeno fino al 2018 (in un caso fino al 2016), dei tre edifici. L’emendamento Fraccaro colpiva proprio questa situazione, ma la politica ci ha messo ancora una volta una pezza.Questo recitava il testo del deputato a 5 Stelle, divenuto legge a Palazzo Madama con l’approvazione senza modifiche della “manovrina”: “Le amministrazioni dello Stato, le Regioni e gli enti locali, nonché gli organi costituzionali nell’ambito della propria autonomia, hanno facoltà di recedere, entro il 31 dicembre 2014, dai contratti di locazione di immobili in corso alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto. Il termine di preavviso per l’esercizio del diritto di recesso è stabilito in trenta giorni, anche in deroga a eventuali clausole difformi previste dal contratto”. L’ultima parola spetta adesso alla Camera: qui arriverà il decreto sulle “misure finanziarie urgenti in favore di regioni ed enti locali” e Fraccaro ha intenzione di ripresentare l’emendamento bocciato.(Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Nuove regole per i livelli del colesterolo cattivo, sempre più basso di 100

E non serve aumentare quello buono, 'non ci sono benefici'

La pasta con la farina d’orzo contrasta l’infarto

Grazie a beta-glucani induce la formazione di 'bypass' naturali

La Prevenzione a tavola ci sta a cuore

Tutte le novità che abbiamo in serbo per voi

Per la salute intestinale scegliere broccoli e cavoletti

Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Functional Foods

Qual è la differenza tra marmellata e confettura?

Sapevate che i due termini non sono affatto sinonimi?

Livelli di rame troppo alti nel vino Barbera

Lotti ritirati

La bevanda fatta in casa ideale per abbassare la pressione

Tra gli ingredienti ci sono alcuni alimenti indicati per chi soffre d'ipertensione

10 luoghi comuni sull’alimentazione assolutamente falsi

La maggior parte delle credenze in ambito alimentare sono completamente false

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali