lafucina.it
Politica

Dal Ministero al gruppo Ariston: conflitto di interessi?

L’ex capo del Dipartimento energia passa al settore privato e va in un’azienda i cui prodotti vengono agevolati fiscalmente dallo stesso dicastero

Pubblicato il 13/01/2014 da La Fucina

C'è un caso che sta facendo molto discutere. Ne parla  Stefano Sansonetti su La Notizia. Il giornalista ci racconta "il passaggio di quell’alto dirigente del ministero dello Sviluppo economico al gruppo Ariston, leader nella produzione di caldaie e pompe di calore". Un caso che "suscita più di qualche perplessità".Prosegue il giornalista: "Al centro della scena c’è Leonardo Senni, fino a qualche mese fa capo del Dipartimento energia dello stesso dicastero guidato da Flavio Zanonato. Ebbene, la novità è che dal 1° gennaio 2014, in base a un accordo annunciato a metà dicembre dell’anno scorso, Senni è diventato amministratore delegato di Ariston Thermo, il gruppo presieduto da Paolo Merloni specializzato nella produzione di caldaie e pompe di calore ad alta efficienza energetica.""Si dà però il caso che proprio l’acquisto di questi prodotti, in Italia, sia incentivato da tutta una serie di detrazioni fiscali, dal 50 al 65% a seconda dei casi, proprio per perseguire il risultato di una maggiore efficienza energetica. Ed è quasi superfluo constatare come questi incentivi, a livello organizzativo e normativo, vengano lavorati direttamente dal Dipartimento energia nel quale lavorava Senni. Il quale, in pratica, è recentemente passato a guidare una società che di fatto beneficia proprio di quegli sgravi fiscali decisi dal Dipartimento che dirigeva poco prima. Insomma, non sembrerebbe essere una situazione da manuale anti-conflitto d’interesse. Anzi, lascia spazio a dubbi piuttosto consistenti. Anche perché qui parliamo di una società, Ariston Thermo, che vanta un fatturato globale di 1,32 miliardi di euro, con 6,9 milioni di prodotti venduti all’anno. Naturalmente La Notizia ha sottoposto la questione a Senni, ex manager McKinsey come l’ex ministro Corrado Passera, per sapere come sia maturata l’operazione." (Leggi la risposta dell'ex capo del Dipartimento)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Due casi in Campania di uova contaminate, uno nelle Marche

Istituto Zooprofilattico, su 37 campionamenti 2 'non conformi'

Milano, uova contaminate al fipronil: sequestrata una partita di omelette

Sequestro in una ditta di via Canonica, zona Chinatown

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma