lafucina.it
Società

Rc auto: in Italia le più care d’Europa

E il garante sbotta: 'Insopportabile'

Pubblicato il 15/01/2014 da La Fucina

"In Italia abbiamo il costo delle polizze più elevato d'Europa, è indiscutibile ed è una situazione insopportabile per il consumatore". Lo ha detto il presidente dell'Antitrust Giovanni Pitruzzella, a Radio1 Rai. "Questo è dovuto ad una molteplicità di fattori tra cui il fatto che ci siano molte frodi, c'è un problema dei costi dei risarcimenti a causa dell'entità previste dalle tabelle specifiche. Bisogna però agire anche sul fronte delle compagnie di assicurazioni che non fanno ancora abbastanza - ha aggiunto -, è necessario stimolare una maggiore concorrenza e favorire comportamenti più efficienti nella lotta alle frodi". "A nostro avviso le assicurazioni hanno avuto dei comportamenti non particolarmente efficienti in questa lotta quindi molte delle misure del governo, se correttamente attuate, possono servire ad affrontare correttamente il problema. Va continuato il processo di riforma" del mercato rc auto, ha detto Pitruzzella.Secondo Adusbef e Federconsumatori si tratta di "una maggiorazione del tutto ingiustificata che si traduce in un aggravio di circa 8,5 miliardi di euro l'anno a carico dei cittadini". Per questo, secondo le due associazioni, "è necessario che il Governo intervenga con urgenza per eliminare l'insopportabile e triste primato che il nostro Paese detiene a livello europeo in materia di costi Rc auto". Oltre tutto, anche per il 2014 l'Osservatorio nazionale Federconsumatori prevede nuovi incrementi di circa il 5% (pari a +53 euro). Guardando infine al confronto con il 1994 (anno in cui il settore è stato privatizzato), da allora i costi delle polizze (per una cilindrata media) sono aumentati di oltre il 254%.In Italia il prezzo medio della polizza RC Auto per cliente è di 491 euro, 231 euro in più rispetto alla media di 278 euro nei quattro maggiori Paesi europei: Francia, Spagna, Germania e Regno Unito. Se si prendono in considerazione solo le auto, gli Italiani pagano 526 euro, mentre nei 4 big europei si scende a 291 euro. Per le moto siamo a 279 euro in Italia contro 150 euro. E' questo il dato più significativo, per quanto scontato, emerso dallo studio sul mercato Rca in Europa presentato dall'Ania (l'associazione delle aziende assicuratrici). Ma le assicurazioni non vogliono essere indicate come le principali responsabili di questi differenziali. L'altro elemento tipicamente italiano sono le frodi che incidono per il 40-45% sull'aumento dei prezzi. Segue il rischio stradale aggravato anche da comportamenti pericolosi come l'uso del cellulare e il non-uso delle cinture posteriori (lo fa solo il 10%), che da solo vale il 25-30% dell'aumento. Dall'analisi di questi dati, l'Ania conclude che le norme decise dal decreto Destinazione Italia (art. 8), ora allo studio delle commissioni Finanza e Attività Produttive della Camera, sono troppo ''impositive'' in tema di sconti e di obblighi impartiti alle assicurazioni violando ''i principi di libertà tariffaria e contrattuale''. (ANSA)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Bibite zuccherate e diet fanno invecchiare il cervello

Aumenta rischio demenza e ictus

Mette il sale nella caffettiera: quello che succede è sorprendente

Succo di barbabietola migliora prestazioni cervello

Maggiore connettività in regioni associate alla funzione motoria

Salgono a 1600 casi di morbillo nel 2017, 4 su 10 ricoverati

Monitoraggio Ministero della Salute, età media 27 anni

Caffè ha doppio aromi vino ma solo nonni sanno riconoscerli

Nel dopoguerra tostatura a casa, ora sparite torrefazioni locali

Tribunale, uso scorretto cellulare causa tumore

Sentenza a Ivrea. Legali, Inail condannata a risarcire dipendente azienda

Grassi trans, eliminarli dalla dieta riduce rischio di infarto e ictus

Presenti in diversi alimenti ritenuti “sfiziosi”, come patatine, cibi fritti e prodotti da forno

Da cannabis possibili farmaci per dermatiti e psoriasi

Revisione studi, benefici dovuti a proprietà anti-infiammatorie

Infermiera fingeva di vaccinare bimbi e gettava le fiale

Asl, 'grave violazione doveri', campagna richiamo 500 pazienti

Lorenzin: “Pillola abortiva in consultorio? La 194 non lo prevede”

Lo ha affermato il ministro della Salute rispondendo a un'interrogazione al Question time in Aula alla Camera

È giusto il carcere per i genitori vegani?

È una notizia di qualche tempo fa, ma i giornali la stanno rilanciando in questi giorni

Il Papillomavirus innesca il cancro, causa mille morti l’anno

Vaccino anti-hpv al centro delle polemiche su Report introdotto 11 anni fa

L’inquinamento delle acque, un pericolo per la salute dell’essere umano

Ogni giorno quasi due miliardi di persone sono costrette a bere acqua contaminata

Facebook fa male alla salute mentale

Lo dice uno studio pubblicato ad Harvard

Latte, obbligo etichetta con origine della materia prima

Da domani in Italia su tutte le confezioni di prodotti lattiero-caseari ci sarà un'etichetta che indica l'origine della materia prima