lafucina.it
Tecnologia

Arrivano le batterie allo zucchero

Entro tre anni in commercio. Saranno più economiche e performanti

Pubblicato il 21/01/2014 da La Fucina

Entro tre anni potrebbero arrivare sul mercato batterie allo zucchero molto più efficienti, economiche ed ecologiche rispetto a quelle attuali. Ad annunciarlo è l'articolo pubblicato sulla rivista Nature Communications dal gruppo di ricerca coordinato da Percival Zhang, dell'università della Virginia.Le batterie allo zucchero hanno una densità di energia senza pari rispetto alle batterie convenzionali ed inoltre sono più economiche, ricaricabili e biodegradabili. "Lo zucchero è un composto naturale perfetto per l'accumulo di energia, - ha detto Zhang -ed è quindi logico che cerchiamo di sfruttare questo potere naturale in un modo ecologico per produrre una batteria". La nuova pila dovrebbe essere sul mercato entro tre anni e servirà per dare potenza a telefoni cellulari, tablet, videogiochi e gli altri gadget elettronici che, possedendo sempre maggiori funzioni, richiedono sempre più energia. Non è la prima volta che si sviluppano delle batterie allo zucchero, ma queste hanno una densità di energia di un ordine di grandezza superiore rispetto alle altre, funzionando più a lungo prima di dover essere ricaricate.Secondo l'Agenzia per la Protezione dell'Ambiente, solo negli Stati Uniti ogni anno vengono gettate via miliardi di batterie tossiche che minacciano l'ambiente e di conseguenza la salute dell'uomo. "Le nuove pile allo zucchero - afferma Zhang - potrebbero evitare che centinaia di migliaia di tonnellate di batterie finiscano nella discarica''.Le batterie allo zucchero sono anche più sicure rispetto alle celle a combustibile a idrogeno o a metano in quanto, la soluzione zuccherina non è né infiammabile né tantomeno esplosiva ed inoltre possiedono una maggiore densità di immagazzinamento di energia. La batteria infine è ricaricabile aggiungendo semplicemente dello zucchero, come si fa con l'inchiostro per le cartucce di stampa. (ANSA)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington

L’allattamento riduce il rischio di tumore al seno nelle mamme

Ogni cinque mesi in più il rischio è inferiore del 2%

Penny Market richiama lotto di Acqua Monteverde minerale naturale

Possibile presenza di corpi estranei, in particolare di pulviscolo e particelle di natura inorganica inerte

Germania, ritirate dal mercato milioni di uova olandesi contaminate

Milioni di uova provenienti da Olanda e Belgio ritirate dagli scaffali dei supermercati tedeschi

Bere moderatamente vino abbassa il rischio demenza

Ecco i risultati di un imponente studio durato trent'anni