lafucina.it
Tecnologia

Facebook “come un’epidemia”

Lo studio secondo il quale il social network sparirà nei prossimi anni

Pubblicato il 23/01/2014 da La Fucina

Facebook non è altro che una malattia infettiva, che potrebbe scomparire e perdere l'80 per cento dei suoi utenti entro il 2017. L'analisi insolita non arriva da economisti, concorrenti o detrattori del social network bensì da uno studio condotto da due dottorandi della prestigiosa Università americana di Princeton. Lo studio è stato reso noto a pochi giorni dalla ricorrenza dei dieci anni del social network di Mark Zuckerberg, nato il 4 febbraio del 2004.La ricerca di John Cannarella e Joshua Spechlere si basa sull'esperienza di ascesa e caduta di altri social network come MySpace, precursore della piattaforma di Menlo Park. "E' stato dimostrato che le idee come le malattie, si propagano tra la gente come un'infezione, prima di morire. E questo è descritto con successo nel modello epidemiologico". Secondo i due dottorandi, Facebook ha raggiunto il suo apice nel 2012, per poi iniziare la discesa. La piattaforma - che sta già affrontando la disaffezione dei giovanissimi - si ridimensionerà del 20% entro dicembre 2014 fino a perdere l'80% dei suoi utenti tra il 2015 e il 2017. Dati che stupiscono visto che il social network sembra in buona salute con il suo creatore Mark Zuckerberg, 29 anni, che ha una fortuna stimata in 19 miliardi di dollari e la sua numero 2 Sheryl Sandberg, da poco entrata nel club dei miliardari grazie all'aumento del prezzo delle azioni della società. Lo studio dei due dottorandi in ingegneria meccanica e aerospaziale è stato pubblicato sul web ed è in corso di valutazione da parte dei loro superiori, prima della pubblicazione ufficiale. (ANSA)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

I figli delle mamme 30-40enni hanno meno difficoltà emotive e sociali

Sgridano e puniscono meno i loro bambini. Il vantaggio declina dopo i 15 di età

Lo stile di vita protegge cuore e arterie

Nuove conferme da un nuovo studio pubblicato su The Lancet

Di notte al bagno? Troppo sale nella dieta

Studio presentato dai ricercatori giapponesi dell'Università di Nagasaki

Insulina spray nasale contro l’Alzheimer,al via test clinici

Studio Sniff,ormone potrebbe ripristinare memoria e cognizione

Farmaci: Agenzia Ue sospende 300 generici,studi inaffidabili

Commissione renderà decisione vincolante, in attesa di nuovi dati

Contro il tumore alla vescica primo passo avanti nelle cure dopo 30 anni

Pinto (Aiom), parte ora la seconda 'era' della immunoterapia contro i tumori

Ricerca: alimentazione con più verdure previene malattie

Batteri orali dei sardi di 2 secoli fa svelano segreti longevità

Italia candida cultura tartufo in patrimonio Unesco

Commissione Norcia si è fatta promotore

Magnesio: consumo quotidiano previene cardiopatie, ictus e diabete

Il minerale potrebbe essere responsabile dei benefici della dieta mediterranea

Sapone liquido batte mousse nell’eliminare i germi

Meno efficaci nell'eliminare batteri che possono causare infezioni

Stop import, torna la stagione delle cozze italiane

Da Cnr e coop produttori monitoraggio biologico e sensoriale

Tumori, la maggior parte è dovuta al caso

Nuovo studio sui tumori destinato a far rumore

L’ingrediente segreto dei wurstel

Il video che svela come vengono prodotti

Corsa e salto per rafforzare le ossa degli uomini

Con esercizi di carico benefici dopo 12 mesi 2 volte a settimana

Pomodoro salva-cuore, migliora pressione e riduce colesterolo

I suoi effetti potenziati dall'azione del licopene