lafucina.it
Società

La bufala delle Marlboro alla Marijuana

Ma in America ci hanno creduto veramente

Pubblicato il 28/01/2014 da La Fucina

La Phillip Morris, colosso del tabacco proprietario di Marlboro, è pronta a produrre, dove ne è consentita la vendita, sigarette alla marijuana. La notizia fa immediatamente il giro degli Stati Uniti e del web, ma è una clamorosa bufala. A lanciarla per primo è stato, martedì scorso, il portale satirico Abril Uno, che da sempre inventa notizie al limite dell'assurdo. La Phillip Morris, secondo l'articolo, avrebbe avuto intenzione di lanciare immediatamente il prodotto in Colorado, dove la vendita di marijuana è consentita anche a fini ricreativi, e nello stato di Washington, dove lo sarà dal prossimo anno. L'articolo era accompagnato anche da una foto di queste presunte Marlboro alla marijuana: un bel lavoro grafico, non c'è che dire, ma palesemente falso. In breve tempo la notizia è diventata virale, finendo per essere condivisa in continuazione sui social network e ripresa anche da altri siti. In pochi si sono accorti dell'evidente assurdità dell'articolo, di cui bastava leggere alcuni passi per capire che ci si trovava di fronte ad un'esilarante bufala. Ad esempio, si legge nell'articolo, Serafin Norcik, dirigente del marketing della Phillip Morris, avrebbe dichiarato di voler contattare i 'signori della droga' in Messico e in Paraguay (i più grandi produttori di marijuana al mondo) per poter avviare una rete di distribuzione in tutto il continente americano. Evidentemente, però, non tutti sono andati oltre il semplice titolo della notizia e hanno preferito condividere il clamoroso, ma falso, annuncio. (fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington