lafucina.it
Società

Il conducente del bus e la bionda in cabina

Scene assurde su un bus romano. Passeggeri inviperiti

Pubblicato il 29/01/2014 da La Fucina

“Non disturbare il conducente” recita il cartello in testa a ogni bus. Ma la scorsa notte, su un mezzo della linea notturna N2 dell’Atac di Roma, che va da Rebibbia alla Laurentina, a distrarre l’autista c’era un’avvenente signorina. Che non solo conversava amabilmente col guidatore ma lo intratteneva con carezze e baci che hanno fatto drizzare i capelli ai passeggeri.Alta, bionda, gonna vertiginosamente corta e stivali, è stata tutto il tempo seduta sul cruscotto, stretta accanto a lui in cabina. A tenergli la mano, mentre solo con la sinistra governava il mezzo. Fin quando quelle curve spericolate, la guida a scatti e le effusioni un po’ troppo spinte non hanno costretto una madre ad urlare inviperita: ”Queste cose le vai a fare di giorno, quando non lavori. Ora riportaci a casa”.Con le mani sugli occhi dei suoi due figlioletti la signora perde la pazienza: “Voglio il numero dell’Atac, subito. I miei figli hanno 9 e 10 anni, e non vogliono vedere queste scene. Solo in Italia possono accadere cose del genere”. Poco dopo anche gli altri passeggeri evidentemente disturbati si uniscono alla protesta. E la ragazza, finalmente, lascia la cabina e torna a sedersi al suo posto. (Fonte)Il quotidiano il Messaggero, riporta il racconto di alcuni passeggeri:“Ho preso il bus alla fermata Monti Tiburtini e sono sceso all’altezza di San Paolo – racconta un altro studente universitario – Mi sono trovato davanti questa scena assurda. Eppuremi hanno sempre detto: mai disturbare il conducente. In questo caso altro che disturbare. È già grave guidare un mezzo pubblico con una persona seduta accanto, figuriamoci se poi si tratta di una bella ragazza che ti accarezza, gioca e chiacchiera”. Insomma “un viaggio faticoso, oltre che pericoloso”. “Ad ogni semaforo, sistematicamente, si fermava col verde e aspettava il rosso successivo in modo da essere libero di muoversi… “, aggiungono i passeggeri. “La velocità, come sempre per i notturni, è elevata, troppo – raccontano altri testimoni – Le curve sono prese in pieno. La situazione è andata avanti così per quasi tutto il tragitto”.Queste le foto della scandalosa corsa, pubblicate sul quotidiano romano:autobus_vergogna





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Nuove regole per i livelli del colesterolo cattivo, sempre più basso di 100

E non serve aumentare quello buono, 'non ci sono benefici'

La pasta con la farina d’orzo contrasta l’infarto

Grazie a beta-glucani induce la formazione di 'bypass' naturali

La Prevenzione a tavola ci sta a cuore

Tutte le novità che abbiamo in serbo per voi

Per la salute intestinale scegliere broccoli e cavoletti

Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Functional Foods

Qual è la differenza tra marmellata e confettura?

Sapevate che i due termini non sono affatto sinonimi?

Livelli di rame troppo alti nel vino Barbera

Lotti ritirati

La bevanda fatta in casa ideale per abbassare la pressione

Tra gli ingredienti ci sono alcuni alimenti indicati per chi soffre d'ipertensione

10 luoghi comuni sull’alimentazione assolutamente falsi

La maggior parte delle credenze in ambito alimentare sono completamente false

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali