lafucina.it
Società

Le 10 cose da non fare mai a San Valentino

Il rischio di gaffe è dietro l’angolo e anche i più esperti potrebbero rimediare una figuraccia

Pubblicato il 13/02/2014 da La Fucina

San Valentino, la “festa degli innamorati” si avvicina e tutti -uomini e donne- sono alla ricerca della serata e del regalo perfetto per passare con il proprio partner momenti d’amore e relax.Tuttavia, bisogna stare attenti perché il rischio di gaffe è dietro l’angolo e anche i più esperti potrebbero rimediare una figuraccia.A venire in soccorso (in chiave ironica) degli uomini e delle donne che ambiscono a fare bella figura con il proprio partner ci hanno pensato due blogger di due blog molto seguiti: “Il Milanese Imbruttito“ e “I Poeti del Trullo“, il primo milanese e il secondo romano.Il Corriere della Sera ha ricostruito il tutto realizzando una classifica delle 10 cose da fare (o non fare) a San Valentino per una serata davvero indimenticabile:LA VERSIONE ROMANA:1. Nun fa’ er coatto (soprattutto se non lo sei). È la festa degli innamorati, ma gli innamorati non siete tu e il tuo ego. Non devi dimostrare quanto sei bravo, quanto sei creativo, quanto sei romantico. Non è il tuo show. Non è il momento degli effetti speciali.2. Non ti allargare. Non trasformarti nell’uomo perfetto solo per un giorno. Se dimostri di poterlo essere, anche se per un giorno, vuol dire che potresti esserlo tutto l’anno; ma evidentemente non ti va. Te lo rinfaccerò quando meno te l’aspetti.3. Parla come magni. Non è che siccome è San Valentino inizi a snocciolarmi frasi retoriche piene d’amore e di dolcezza. Invece di dirmi ti amo, bello mio, sii ironico, sfrontato, carino: toccami il sedere. Ti dirò Ma che fai? e tu intanto ti sei portato avanti. Con tenerezza.4. Ti prego non fare regali shock. Devo vedere che ti se sforzato di testa. Non di portafoglio. Quante cose hai detto che avresti fatto e continui a rimandare? Fanne una e amo svortato.5. Se non m’hai preso niente non fare il deficiente. Non dire Amò, il regalo ariva eh!. Evita di aggiungere alla lista un’altra cosa che poi ti dimenticherai di fare.LA VERSIONE MILANESE:1. Non paccarla mai all’ultimo – Lo sappiamo, le seratine con gli amici sono una sempre in pole, hai un modello di fattura tatuata nel cervello, gli sbattimenti/impegni sono tantissimi… è difficile dire di no, ma non paccarla a San Valentino (per lei è importante).2. Se non sai cucinare lascia perdere la cena a casa! Con i tutorial in internet rischi di preparare una mezza merda e di certo non ti salverai con le candele o il prosecco dell’enoteca! La cena è fondamentale per il post, non dimenticarlo!3. Valla a prendere tu e soprattutto in macchina! Niente scuse inutili: ”Cavolo, proprio stasera sono senza macchina…”. Non ci pensare minimamente a presentarti in bici, a piedi o uscirtene con frasi del tipo: ”Dai, parcheggiamo la macchina qui e prendiamo la metro! Lì è sempre un casino parcheggiare…” Inutile aggiungere spiegazioni. Ah, e mi raccomando: Parcheggiare davanti all’ingresso del ristorante è ca-te-go-ri-co!4. Se hai scelto giustamente l’opzione ristorante, non ti lamentare subito del servizio – Ok, lo sappiamo, sono già tre minuti che sei seduto e il cameriere non ti ha ancora servito, il tavolo non è delle dimensioni che ti aspettavi e hai una tavolata di giargiana che hanno un tono di voce più alto del dovuto… però è san Valentino, dai, rilassati!5. Non portarla sempre nel solito posto ma non azzardare nemmeno ristoranti del tutto sconosciuti. Cerca un locale carino (occhio su Tripadvisor alle recensioni dei non milanesi!). Mi raccomando, non farle capire che stai brancolando nel buio, è importante muoversi con disinvoltura! Se te la senti, saluta il proprietario come se lo conoscessi da una vita. Potrebbe aiutarti!n disinvoltura! Se te la senti, saluta il proprietario come se lo conoscessi da una vita. Potrebbe aiutarti! (fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Nuove regole per i livelli del colesterolo cattivo, sempre più basso di 100

E non serve aumentare quello buono, 'non ci sono benefici'

La pasta con la farina d’orzo contrasta l’infarto

Grazie a beta-glucani induce la formazione di 'bypass' naturali

La Prevenzione a tavola ci sta a cuore

Tutte le novità che abbiamo in serbo per voi

Per la salute intestinale scegliere broccoli e cavoletti

Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Functional Foods

Qual è la differenza tra marmellata e confettura?

Sapevate che i due termini non sono affatto sinonimi?

Livelli di rame troppo alti nel vino Barbera

Lotti ritirati

La bevanda fatta in casa ideale per abbassare la pressione

Tra gli ingredienti ci sono alcuni alimenti indicati per chi soffre d'ipertensione

10 luoghi comuni sull’alimentazione assolutamente falsi

La maggior parte delle credenze in ambito alimentare sono completamente false

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali