lafucina.it
Cibo e Salute

L’Italia dice no al mais transgenico

E' fra i 12 paesi che chiedono un passo indietro all'Europa sulla coltivazione

Pubblicato il 13/02/2014 da La Fucina

"La Commissione Ue ritiri la proposta che autorizza la coltivazione del nuovo mais transgenico 1507". La richiesta viene dall'Italia e da altri 11 Paesi in una lettera inviata al commissario alla Salute, Tonio Borg, e firmata anche dal ministro per gli Affari europei, Enzo Moavero. Nella missiva si fa riferimento al consiglio Affari generali, in cui gli Stati hanno deciso di non votare. E si sottolinea che solo 5 Stati hanno sostenuto la proposta."La Commissione non può ignorare le preoccupazioni" - La lettera si riferisce al Consiglio Affari generali dell'11 febbraio dove gli Stati hanno deciso di non votare: "La discussione al Consiglio ha reso chiaro che nella sensibile questione di autorizzare il mais 1507, la soluzione è nelle mani della Commissione. Che è ancora nella posizione di ritirare la sua proposta". I dodici Paesi firmatari della lettera oltre all'Italia, sono stati Austria, Bulgaria, Cipro, Francia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Polonia, Slovenia, Malta.Questi Stati ricordano che "una grande maggioranza degli attori coinvolti, il Parlamento Ue e gli Stati membri si sono ripetutamente opposti alla proposta" e ieri "solo 5 Stati l'hanno sostenuta mentre 19 erano contro". "Siamo convinti - concludono - che la Commissione non può ignorare le preoccupazioni legali, politiche e scientifiche di così tanti Stati e del panorama politico". E si dicono "fiduciosi che la Commissione ritirerà la proposta"."Legalmente obbligata" - Una richiesta destinata a essere un buco nell'acqua come ha spiegato nei giorni scorsi il portavoce del commissario Ue all'Agricoltura. Dopo che il Consiglio Ue non ha votato sul tema, infatti, la Commissione europea è "legalmente obbligata" ad adottare la proposta di coltivazione del mais geneticamente modificato Pioneer 1507. Il portavoce ha concluso che la Commissione "non ha opzioni, se non quella di adottare la proposta".Borg: "nessun nuovo argomento" - Il commissario Tonio Borg afferma che nella lettera non c'è "nessun nuovo argomento". Secondo Borg toccava ai 28 opporsi all'ok che la Commissione è ora tenuta a dare. (TgCOM)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

La Prevenzione a tavola ci sta a cuore

Tutte le novità che abbiamo in serbo per voi

Per la salute intestinale scegliere broccoli e cavoletti

Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Functional Foods

Qual è la differenza tra marmellata e confettura?

Sapevate che i due termini non sono affatto sinonimi?

Livelli di rame troppo alti nel vino Barbera

Lotti ritirati

La bevanda fatta in casa ideale per abbassare la pressione

Tra gli ingredienti ci sono alcuni alimenti indicati per chi soffre d'ipertensione

10 luoghi comuni sull’alimentazione assolutamente falsi

La maggior parte delle credenze in ambito alimentare sono completamente false

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali

Condire l’insalata con l’olio di semi di soia sarebbe meglio

Secondo un nuovo studio aiuta l'assorbimento dei nutrienti

Le proprietà del prezzemolo, una gustosa pianta anticancro

Il prezzemolo è un'ottima fonte di miricetina, potentissima sostanza anticancro