lafucina.it
Società

Sanremo, chi sono i due operai della balaustra

Antonio Sollazzo e Marino Marsicano i due operai campani che hanno minacciato il suicidio

Pubblicato il 19/02/2014 da La Fucina

Sono Antonio Sollazzo e Marino Marsicano i due operai campani che hanno minacciato il suicidio dalle transenne sopra il palco del Teatro Ariston nei primi minuti della serata inaugurale del Festival di Sanremo. Sollazzo e Marsicano sono due lavoratori del Consorzio di bacino di Napoli e Caserta (Cub), soggetto pubblico che si occupa di gestione del ciclo integrato dei rifiuti, e sono senza stipendio da sedici mesi, nonostante non abbiano mai smesso di lavorare un giorno. I due hanno voluto far leggere al conduttore, Fabio Fazio, una lettera in cui raccontavano la loro situazione. Per farlo hanno prima minacciato di gettarsi nel vuoto, finché Fazio non li ha convinti a lasciar cadere il foglio protocollo su cui avevano scritto. Il conduttore ha riassunto per sommi capi lo scritto, poi lo spettacolo è andato avanti, con l’esibizione di Ligabue che ha cantato Creuza de Ma di Fabrizio De André. Solo dopo Fazio ha letto la lettera: “Siamo senza stipendio da 16 mesi. Ogni giorno ci rechiamo a lavoro. Siamo in 800 in questa situazione e tra di noi ci sono già stati tre casi di suicidio. Ci scusiamo per lo sgradevole intervento. Restituiteci la nostra dignità”. Il direttore di rete, Giancarlo Leone, ha spiegato: “Temevano che Fazio non avrebbe letto la loro lettera, ma poi li abbiamo riaccompagnati in galleria ad ascoltare il conduttore ed erano commossi, avrebbero anche voluto ringraziare”. A quel punto i due contestatori sono stati accompagnati fuori dall’Ariston, e uscendo hanno gridato: ” “Veniamo dalla Terra dei Fuochi, siamo senza stipendio da 16 mesi. Fatelo sapere!”. Insieme a loro c’era anche una donna, Maria Rosaria Pascale, che però ha detto di essere svenuta, così da non essere riuscita a partecipare alla protesta con i due colleghi. Dopo la protesta, gli uomini sono stati portati in questura per la necessaria identificazione. (fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Uova contaminate, Nas ne sequestrano oltre 92000

Nell'inchiesta due le ipotesi sull'uso fipronil

Due casi in Campania di uova contaminate, uno nelle Marche

Istituto Zooprofilattico, su 37 campionamenti 2 'non conformi'

Milano, uova contaminate al fipronil: sequestrata una partita di omelette

Sequestro in una ditta di via Canonica, zona Chinatown

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria