lafucina.it
Società

E sullo scontrino compare l’insulto

«Un Valpolicella per sette str...». E' successo in un ristorante veneto

Pubblicato il 25/02/2014 da La Fucina

«Un Valpolicella per sette str...». L'insulto se lo sono visti stampati sullo scontrino del ristorante dove avevano appena consumato un pasto in compagnia, nel cuore di Verona. Sette turisti marchigiani hanno avuto un'amara sorpresa al momento di pagare il conto del ristorante «Olivo» di Verona, nel cuore del centro storico della città di Giulietta, in pieno Liston. Il gesto non è una bravata, ma una ripicca di un cameriere del locale che si è sentito offeso da una frase di troppo da parte del gruppo, indirizzata proprio a quella bottiglia di Valpolicella. Il gruppo, che era in città per la fiera Progetto Fuoco, e che contava sette tra imprenditori e fornitori dell'area di Fabriano, ha ricevuto lo scontrino e ha immediatamente protestato.«Fortunatamente la vicenda oggi si è conclusa, con le scuse del proprietario - spiega Morgan Clementi, che a Fabriano è anche presidente del comprensorio fabrianese di Confindustria Ancona -. Quella sera hanno tentato di minimizzare la questione, dicendo che era una bravata tra camerieri, assolutamente non rivolta a noi. E che comunque non c'era il titolare. Ma il fatto rimane di una gravità inaudita. Lo hanno capito e si sono scusati». Non solo: in arrivo anche una bottiglia di vino e un invito a cena, da parte del titolare Michael Cortelletti per riparare all’accaduto. «Preferiamo dare i soldi della cena in beneficenza, aiutando chi ne ha bisogno», ha deciso Clementi che, allo stesso tempo, ha promesso a Cortelletti che continuerà a pranzare nel ristorante. Per il cameriere-ribelle, invece, è stata riservata una «strigliata», ma, per ora, come confermano dall’Olivo, non rischia il posto di lavoro: lui stesso ha scritto un'altra lettera di scuse ai clienti offesi qualche giorno prima. (fonte)stron





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington