lafucina.it
Politica

Mosca minaccia stop a ispezioni suo arsenale

Telefonata Obama-Merkel. 'Bene le posizioni coordinate, la Russia ritiri le sue forze'

Pubblicato il 08/03/2014 da La Fucina

La Russia sta pensando di sospendere le ispezioni del suo arsenale strategico, compresi i missili nucleari, in risposta alle "minacce" di Usa e Nato sulla crisi in Ucraina. Lo ha fatto sapere un alto funzionario del ministero della Difesa. Le ispezioni sono previste dal trattato Start e dal Documento di Vienna tra i paesi dell'Osce. La Russia chiede inoltre all'Osce di aprire un'inchiesta sull'uccisione di decine di persone da parte di cecchini durante gli scontri di fine febbraio tra polizia e insorti a Kiev.La richiesta è stata annunciata dal ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov durante una conferenza stampa a Mosca e arriva alcuni giorni dopo che è stata diffusa la registrazione di una telefonata intercettata tra il capo della diplomazia Ue Catherine Ashton e il ministro degli Esteri dell'Estonia Urmas Paet in cui quest'ultimo ventila la possibilità che dietro la strage di Kiev vi sia la nuova coalizione filo-occidentale al potere in Ucraina.La Russia è ad ogni modo disponibile a un dialogo "onesto, da pari a pari" con altri paesi sull'Ucraina. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serguei Lavrov, secondo quanto riportato da Skynews. "Siamo aperti a un dialogo onesto, da pari a pari e obiettivo, con i nostri partner stranieri per trovare il modo di aiutare l'Ucraina a uscire dalla crisi", ha detto il ministro degli Esteri russo Lavrov durante una conferenza stampa con il suo omologo del Tagikistan.Telefonata Obama-Merkel Il presidente americano Barack Obama ha salutato venerdì le "posizioni coordinate" dell'Unione europea e degli stati Uniti di fronte alla Russia nella crisi ucraina, nel corso di una telefonata con la cancelliera tedesca Angela Merkel. Un comunicato della Casa Bianca riferisce che Obama e Merkel si sono trovati d'accordo "sulla necessità per la Russia di ritirare le sue forze, di autorizzare il dispiegamento di osservatori internazionali e di controllori dei diritti dell'uomo in Crimea e di sostenere elezioni libere e corrette a maggio". I due leader, prosegue la nota, "hanno evocato la necessità per la Russia di accettare rapidamente la formazione di un gruppo di contatto che condurrà il dialogo fra l'Ucraina e la Russia, per migliorare la situazione e per restaurare l'integrità territoriale dell'Ucraina".La missione Osce L'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa ha annunciato che i suoi osservatori tenteranno nuovamente oggi di entrare in Crimea, dopo due tentativi a vuoto questa settimana. "La missione tenterà oggi di nuovo (...) si dirigono attualmente verso il punto di controllo di Armiansk",ha detto un portavoce.L'Osce aveva suonato ieri per la seconda volta ai cancelli di ingresso della Crimea, ma i miliziani hanno lasciato la porta chiusa. "Non avete l'autorizzazione", hanno detto gli armati filo-russi alla 'frontiera', un checkpoint sull'istmo orientale della Penisola, presidiato ''massicciamente'', riferiscono fonti qualificate all'ANSA. Si è trattato del secondo niet in 48 ore: il gruppo di osservatori militari, una quarantina tra i quali due italiani, era già stato respinto al posto di blocco di Armiansk, sull'istmo occidentale, lo stesso dove giorni fa i miliziani hanno requisito i giubbotti anti-proiettile e gli elmetti a diversi giornalisti occidentali. E non è chiaro se oggi i militari filo-russi abbiano negato l'accesso per l'assenza di una autorizzazione o perché abbiano avuto l'ordine di non farli passare: "Ai problemi politici si aggiungono quelli logistici, gli osservatori arrivano da 21 Paesi, gestire la traduzione dal russo è un po' complicato", precisano le fonti. Oltre ai due italiani ci sono infatti militari americani, canadesi, cechi, danesi, estoni, finlandesi, francesi, tedeschi, britannici, irlandesi e tanti altri ancora, dalla Turchia come dall'Ungheria.Assalto a base forze Kiev in Crimea Una base della difesa anti-aerea ucraina è stata attaccata al tramonto nei pressi di Simferopoli. L'attacco alla difesa anti-aerea, confermato dalla tv Atr di Sebastopoli, sede della Flotta del Mar Nero, è stato compiuto da soldati russi, anche se non è chiaro se si tratti di forze speciali della Marina o cosacchi. Secondo quanto riferiscono alcune fonti, all'interno della base si trovavano un centinaio di soldati fedeli a Kiev, che dopo l'ultimatum intimato dagli assedianti perché deponessero le armi avrebbero trattato la resa. Testimoni riferiscono di aver visto qualche ora dopo dei camion uscire dalla base. Gli stessi affermano che un paio di giornalisti accorsi sul posto sono stati maltrattati dai miliziani filo-russi. Uno avrebbe avuto bisogno di cure mediche.(Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali

Condire l’insalata con l’olio di semi di soia sarebbe meglio

Secondo un nuovo studio aiuta l'assorbimento dei nutrienti

Le proprietà del prezzemolo, una gustosa pianta anticancro

Il prezzemolo è un'ottima fonte di miricetina, potentissima sostanza anticancro

Cavolo, un vero antibiotico naturale

Protegge il cuore, contrasta il cancro e migliora la digestione

Meno disturbi articolari con 45 minuti di attività fisica a settimana

Studio pubblicato sulla rivista Arthritis care & research

Chewing gum allo xilitolo amico dei denti, -30% carie

Studio di ricercatrice italiano presentato al 64° Congresso dell'European Organisation for Caries Research

Sapete quanti batteri si nascondono nel nostro ufficio?

Sulla tastiera del pc, sul mouse, sulla scrivania o sulle maniglie

Le proteine in polvere fanno bene al nostro organismo?

Le usano molto gli sportivi, ma anche anziani e debilitati

Sapevate che il mirtillo rosso protegge il sistema immunitario?

Ecco tutti gli altri benefici che porta al nostro organismo