lafucina.it
Società

Il bimbo che fumava ora è dipendente dal cibo

La storia che arriva da Jakarta

Pubblicato il 19/03/2014 da La Fucina

All’età di due anni aveva sconvolto il mondo dopo essere stato ripreso in sella al suo triciclo con una bionda tra le dita. Ha smesso dopo essere stato ricoverato in una rehab a Jakarta, adesso è un bimbetto sfacciato di cinque anni che, se è riuscito a liberarsi dal vizio del fumo, ha un’altra dipendenza. il cibo. Ardi Rizal era diventato un evento mediatico internazionale, quando i servizi sociali lo avevano scoperto in un povero villaggio di Sumatra, in Indonesia, mentre si stava fumando una sigaretta e aveva solo due anni.La protesta internazionale ha portato il governo indonesiano a lanciare una campagna per affrontare il problema dei bambini che fumano e a organizzare un trattamento speciale di riabilitazione per aiutare Ardi a smettere. Ardi era stato sottoposto a sessioni di terapia del gioco nella capitale Jakarta per due settimane per distrarlo dalla sua abitudine di fumare due pacchetti di sigarette al giorno e imparare a essere un bambino normale, per la prima volta.Durante il suo trattamento di riabilitazione, Aldi ha visto psichiatri che hanno incoraggiato la madre a tenerlo occupato con il gioco e a lui hanno cercato di spiegare i pericoli del fumo. Uno di loro – Dr Kak Seto – vede ancora Ardi e la sua famiglia a intervalli regolari per controllare che non sia ricaduto nelle vecchie abitudini. Sua madre Diane Rizal, 28 anni, ha detto: “Ci sono molte persone che offrono ancora le sigarette ad Ardi, ma lui dice: ‘Io amo il dottor Kak Seto. Lui sarebbe triste se ri-inizio a fumare e mi faccio del male’“. Ardi ha anche difficoltà di movimento, complice anche il fumo che gli ha inspessito il muscolo cardiaco“In un primo momento, quando gli abbiamo levato le sigarette faceva terribili capricci e lo minacciavo di chiamare il dottor Seto per chiedergli aiuto. Ma ora lui non li vuole“, spiega la mamma. Tuttavia, la signora Rizal ora è preoccupata per il peso del figlio, da quando ha smesso di fumare, ha un grande appetito. Mamma Diane ha detto che il volitivo ragazzino ora chiede cibo nello stesso modo in cui lo faceva per le sigarette, e la famiglia si sforza di non cedere ai suoi capricci. “Quando Ardi ha smesso di fumare ci chiedeva un sacco di giocattoli“.“Sbatteva la testa al muro se non riusciva a ottenere quello che voleva. Era per questo motivo che gli davo sigarette…. a causa del suo temperamento e dei suoi pianti. Ora, io non gli do le sigarette, ma mangia un sacco. Con così tante persone che vivono in casa è difficile impedirgli di ottenere cibo“. Ardi aiuta anche sua madre e suo padre Mohamed con la loro bancarella del mercato, dove grazie al suo carattere frizzante e radioso ottiene un sacco di attenzioni. “Mi sento felice quando la gente vuole parlare con lui perché lo riconoscono“, ammette la signora Rizal. “Ma mi sento infastidita quando si riferiscono a lui come al ‘bambino che fumava’. Mi fa sentire come se mi accusassero di non essere un bravo genitore“. Mamma e papà Rizal hanno deciso di portare Ardi da una nutrizionista per controlli medici, ora gli sono stati dati consigli sul come fargli fare una dieta più sana, così da poter iniziare a perdere peso.“Ardi è molto in sovrappeso, il suo peso non corrisponde la sua età“, ha detto la nutrizionista Fransisca Dewi. ”Penso che sia difficile per loro. La madre dice che Ardi è un bambino viziato. Se Diane vuole togliergli da mangiare, prevedo che sarà una guerra. Lei avrà bisogno della collaborazione di tutta la famiglia”Ora, Ardi è tornato nella sua casa al villaggio di pescatori in cui vive ed è sottoposto a una rigorosa dieta con molta frutta fresca e verdura e porzioni più piccole. Si pensa che un terzo dei bambini in Indonesia provino a fumare prima dei dieci anni. Il governo sta cercando di trovare una soluzione per affrontare il problema. (fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Nuove regole per i livelli del colesterolo cattivo, sempre più basso di 100

E non serve aumentare quello buono, 'non ci sono benefici'

La pasta con la farina d’orzo contrasta l’infarto

Grazie a beta-glucani induce la formazione di 'bypass' naturali

La Prevenzione a tavola ci sta a cuore

Tutte le novità che abbiamo in serbo per voi

Per la salute intestinale scegliere broccoli e cavoletti

Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Functional Foods

Qual è la differenza tra marmellata e confettura?

Sapevate che i due termini non sono affatto sinonimi?

Livelli di rame troppo alti nel vino Barbera

Lotti ritirati

La bevanda fatta in casa ideale per abbassare la pressione

Tra gli ingredienti ci sono alcuni alimenti indicati per chi soffre d'ipertensione

10 luoghi comuni sull’alimentazione assolutamente falsi

La maggior parte delle credenze in ambito alimentare sono completamente false

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali